La scienza del bigné, secondo Leonardo di Carlo



Un pdf utilissimo – estratto dal libro Tradizione in Evoluzione – sulla preparazione dei bigné, scaricabile gratuitamente dal sito di Leonardo di Carlo.

È uno dei pochi impasti che subisce due cotture: la prima sul fuoco, portando ad ebollizione la prima parte (liquidi, materia grassa e sale) ed inserendo la farina per iniziare la gelatinizzazione degli amidi per poi reidratare il tutto con le uova. La seconda cottura avviene a scelta fra: al forno, in acqua o in olio bollente. Nel suo manuale “Tradizione in Evoluzione”, Di Carlo riserva un intero capitolo al bignè, ma ovviamente la sua attitudine alla ricerca e alla crescita lo porta ad andare oltre, offrendovi questi approfondimenti.

La seconda cottura dei bignè può avvenire al forno, in acqua o in olio bollente: ci sono considerazioni utili per scegliere la più adatta?

Per la cottura al forno è importante utilizzare teglie microforate, per facilitare al meglio lo sviluppo durante la cottura. Altro aspetto importante, è la quantità massima di uova, che garantiscono acqua e proteine, favorendo anche loro lo sviluppo ottimale del bignè. Per la cottura in olio, essendo realizzata in grasso, è bene non eccedere troppo con l’olio ed eseguire cotture a differenti temApprofondimenti più che tecnici 2013 PASTICCERIA INTERNAZIONALE – 252 PASTICCERIA INTERNAZIONALE – 252 2013 RICETTE 3 perature: immergere il bignè in olio caldo (160°C) e, appena inizia a gonfiarsi, aumentare a 170°-175°C, fino a sviluppo totale, quindi riabbassare la temperatura per terminare. Altra tecnica è quella di precuocere leggermente in forno il bignè e poi friggerlo: è un po’ macchinosa, ma si ottiene un bel prodotto. Con la cottura in acqua bollente o latte si ottiene un bignè con uno sviluppo tipo gnocco; non è ideale da farcire, poiché la temperatura di ebollizione del liquido (acqua o latte) non permette uno sviluppo accentuato. È ideale da servire nel piatto o al bicchiere con salse dolci, salate o gelato.

  Mozzarelle di bufala campana in carrozza con colatura d Alici di Cetara

 

(per scaricarlo, cliccate sulla foto)

.bigné di carlo

 



Ti è piaciuto questo post? Facci sapere quanto, dandoci un voto attraverso le stelle che trovi qui sotto. E se hai domande o argomenti da approfondire, faccelo sapere nei commenti: saremo felici di darti le risposte che cerchi in nuovi post dedicati.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessuno ha votato sinora... sii il primo!)
Loading...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.