TOP

Polpo in insalata



polpo in insalata

Il polpo in insalata è una preparazione di  una semplicità’ disarmante. Unica accortezza, beccare la cottura giusta del polpo e farlo intiepidire nella sua acqua: estrarlo e farlo raffreddare all’aria è un errore che fanno in troppi, il risultato è un polpo in insalata secco e asciutto. Lo stesso che otterreste portandolo a cottura ad alta temperatura in acqua bollente. Provate, e poi diteci…

IL POLPO IN INSALATA
Ingredienti 

Un polpo del peso di circa un kg
carota,
sedano,
cipolla,
2 spicchi di aglio,
pepe nero macinato al momento,
olio extravergine di oliva, del tipo fruttato leggero
succo di limone

Procedimento

Ho messo a bollire in acqua un po’ di sedano, un pezzo di carota, una cipolla piccola e due spicchi di aglio. Una volta arrivata a bollore l’acqua, ho immerso il polpo (calandolo piano per tre volte, tirandolo fuori ogni volta fuori, in modo da arricciare i tentacoli) e ho fatto cuocere – facendo bollire l’acqua molto piano – per venti minuti.

Poi ho spento e ho fatto raffreddare il polpo nell’acqua di cottura. Ecco, questo è il punto delicato della ricetta. Parecchie di quelle che si leggono in giro, infatti, dicono di cuocere il polpo finché questo non sia diventato tenero. Niente di più sbagliato: se si porta la bestiola a questo grado di cottura, se la si lascia raffreddare nell’acqua questa stracuoce. Le carni diventano mollicce e stoppose e la pelle e le ventose se ne vanno a passeggio. Se la si mette a raffreddare fuori dall’acqua, invece, le carni induriscono e si seccano. Queste, invece, devono rimanere ben sode, e questo risultato lo si ottiene solo grazie al prolungamento della cottura causato dal raffreddamento in acqua.

Una volta freddo, estraggo il polpo dall’acqua e lo taglio a pezzetti.

Preparo un battuto di prezzemolo fresco e condisco i pezzetti con abbondante olio, il prezzemolo, un po’ di succo di limone, aglio fresco tagliato a pezzetti, pepe nero e sale.

polpo in insalata
polpo in insalata

 

Tutto qui. Ora bisogna solo aspettare un paio di ore prima di mangiarlo, per gustare al meglio il vostro polpo in insalata.

Ecco, credo di avervi detto tutto: se avete bisogno di aiuto, scrivete nella nostra pagina facebook o nei commenti, e se vi è piaciuto questo post su Come si prepara l’insalata di polpo, condividetelo con i vostri amici social… ci renderete felici!
Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

»