Zucchine alla scapece



zucchine alla scapece

 

Un piatto tipico dei pomeriggi d’estate del sud. A base di zucchine fatte asciugare al sole, in modo da trasformarle, grazie alla perdita di acqua, in sfoglie sottili e croccanti. 

Servono:
6 zucchini
2 o 3 cucchiai d’olio
una tazzina d’aceto
una bella manciata di foglie di menta
sale
aglio

Scegliere delle belle zucchine lunghe, lavarle e tagliarle a fettine. Dopo averle sparse su un tagliere di legno, e cosparse con un cucchiaio di sale, coprirle  con uno strofinaccio e lasciarle due ore a riposo (oppure, avendone la possibilità, distenderle su un tagliere di legno e metterle ad asciugare al sole per almeno un’ora).

In una padella fate scaldare l’olio con l’aglio (quest’ultimo levaleto appena avrà preso colore), poi friggete le zucchine. Conditele con altro sale e fatele rosolare lentamente. Quando saranno cotte scolatele, fatele asciugare bene su un foglio di carta assorbente e metterle in una ciotola innaffiando (a strati) con l’aceto e cospargendole di foglie di menta spezzettata grossolanamente a mano.

 
Ps. Se vivete in città e non potete permettervi l’asciugatura all’aria aperta, un buon metodo è  sistemarle su un tagliere – in un solo stato e senza sovrapporle – e cospargerle di sale grosso. Passata un’oretta, scocciolarle e asciugarle con uno strofinaccio non trattato con ammorbidenti.

 



Ti è piaciuto questo post? Facci sapere quanto, dandoci un voto attraverso le stelle che trovi qui sotto. E se hai domande o argomenti da approfondire, faccelo sapere nei commenti: saremo felici di darti le risposte che cerchi in nuovi post dedicati.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessuno ha votato sinora... sii il primo!)
Loading...