Le brioche con il tuppo palermitane



 

Una delle ricette più vecchie del forum. Qui, la versione povera: senza uova, adatta – evitando la lucidatura finale – anche a chi soffre di intolleranza verso questo alimento.

Ingredienti
Per la pasta:
150 farina manitoba
100 farina 00
1/2 cubetto di lievito
25 gr. strutto
25 gr. zucchero
50 ml latte
75 ml acqua.
Per lucidare:
50 gr di miele
il succo di un’arancia

L’impasto va preparato in modo diretto: si impastano cioè tutti gli ingredienti (tranne lo strutto, che è meglio aggiuingere alla fine, una volta che l’impasto si sia incordato bene) e si lavora la pasta fino a quando questa non abbia preso consistenza. Poi, si aggiunge lo strutto, un po’ per volta e a temperatura ambiente, e si lavora ancora in modo da incorporarlo bene.

Lasciate lievitare finchè non abbia raddoppiato il suo volume.

Formatura della brioche con tuppo

Formatura della brioche con tuppo

Al momento di formare le brioches, evitate il più possibile di lavorare la pasta: servendovi di una spatola o di un grosso coltello, ricavate delle porzioni uguali di peso . Arrotondate l’impasto con le mani come per i panini semidolci  (qui, un video utilissimo) e fatevi un buco al centro. Formate poi, nello stesso modo, tanti panini più piccoli (intorno ai dieci grammi di peso, mantenendo la parte superiore arrotondata e la parte inferiore – che andrà nel buco – piuttosto allungata) e sistematele sopra i panini più grossi(che avrete sistemato su una teglia coperta di carta forno infarinata). Coprite con un telo di cotone e lasciate lievitare per un’ora circa.

Intanto, accendete il forno e portatelo a 220 gradi.

Al momento di infornare, lucidate le brioches con il miele sciolto in succo di arancia e cuocete per un quarto d’ora circa, fino a quando le brioches non saranno ben colorite come quelle della foto.
Nel caso vi sembra che coloriscano troppo in fretta, abbassate il forno a duecento gradi.
Una volta sfornate, lasciatele raffreddare su una gratella.