TOP

La ricetta delle Frittelle dolci delicatissime di Dony



ricetta delle Frittelle dolci

Questa ricetta delle Frittelle dolci viene da un un librino della Paneangeli di tanti  anni fa e col tempo è stata leggermente modificata da Donatella – autrice anche della foto –  e somiglia a quella dei tortelli milanesi anche se il risultato è una frittella più dolce.
Volendo, potete arricchire questa ricetta delle Frittelle dolci con la vostra crema pasticcera preferita, purché cotta a lungo in modo che sia ben soda.

La ricetta delle Frittelle dolci delicatissime 

Ingredienti
250 gr di acqua
 50 gr di burro
 50 gr di zucchero
 150 gr di farina 00
 50 gr di amido di frumento o amido di mais
 un pizzico di sale
 scorza di limone (ovviamente non trattato)
un cucchiaio di grappa o rum
4 o 5 uova
un cucchiaino di lievito in polvere
Olio o strutto
zucchero semolato (magari aromatizzato con baccelli di vaniglia)

Facoltativo: 50 gr di uvetta ammollata, strizzata e asciugata

Procedimento

Portare acqua, burro, zucchero e sale a ebollizione, togliere dal fuoco e versarvi tutta in una volta la farina e l’amido setacciati insieme, mescolare bene fino a ottenere una palla compatta, avviene subito, rimettere sul fuoco per circa un minuto sempre mescolando fino a quando l’impasto non si stacca dalle pareti,

Mettere la palla calda in una terrina – meglio usare la planetaria con la foglia – e lasciar intiepidire una decina di minuti.
Aggiungere gli aromi poi le uova uno alla volta, inserire il primo uovo e il secondo solo dopo che il primo è stato assorbito e così via.
Per ultimo incorporare il lievito (e questo punto anche l’uvetta a chi piace).
Aiutandosi con due cucchiai prendere un poco di impasto (della grossezza di una noce ) e immergerlo nell’olio.
Questa ricetta delle  frittelle dolci consente di ottenere dei dolci che si gonfiano molto, sono buonissime anche così ma si prestano bene ad essere farcite.
Vanno scolate, passate su carta assorbente e rotolate nello zucchero semolato. Attenzione: non lasciatevi tentare ad assaggiarle…ne arriverebbero in tavola la metà…e per la medesima ragione vanno occultate a mariti, figli e nipoti in circolazione!

ricetta delle Frittelle dolci

Nota di Donatella sulla cottura: “visto che c’ero ho tenuto misurato la temperatura, appena buttato l’impasto ovviamente si abbassa anche di 10-15 gradi, per poi risalire velocemente, suggerisco di non lasciar oltrepassare i 180-185 massimo per la doratura finale, in genere quando trovo la temperatura ottimale, per me sui 180 va bene come potete vedere dal risultato, non tocco più la manopola del fuoco.”Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Teresa De Masi

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.