logo (9K)
Avete visitato il nuovo sito, in costruzione? Nuove ottime ricette passo a passo, tanti video e altre imperdibili novitÓ!




Il sito del pane fatto in casa



Per le tue ricerche nel sito e nel web:
Google
Web www.gennarino.org






Brioche francese di papÓ Gianni

Questa ricetta ha una piccola storia: mio papà è nato a Jallieu, Francia nel 1924, da genitori italiani, poi tutta la famiglia è tornata in Italia quando mio papà aveva 16 anni.

P1010086.JPG


Mia nonna cucinava molto bene e alternava cucina italiana a cucina francese, mio papà deve aver preso da lei questa passione.
Quando noi eravamo piccoli, ci raccontava spesso della vita e delle abitudini francesi, della cucina e della brioche che lui amava particolarmente, così da uno dei suoi viaggi si è portato un libretto di cucina francese che riportava la ricetta della brioche.


Ha cominciato a provare finchè ha messo a punto un dolce molto simile a quello che lui mangiava da bambino.
Allora nei negozi si vendevano sia brioche piccole, da colazione, che brioche grandi da tagliare a fette, con forma a ciambella o a panettone basso.
Lui quando la fa la cuoce in uno stampo rotondo e alto, io ho iniziato a cuocerla in stampi da panettone perchè mi è molto più agevole il trasporto.

INGREDIENTI

350 gr di farina, ho usato la manitoba
150 gr di buon burro
20 gr di lievito di birra molto fresco
2 uova e 1 tuorlo medi
80 gr di zucchero
un pizzico di sale
poco latte tiepido

Sciogliere il lievito nel latte, poco meno di 1/2 bicchiere, aggiungere un pò di farina fino a formare un morbido panetto, far lievitare coperto da pellicola in luogo tiepido fino al raddoppio del volume.
Ho usato la planetaria, quindi ho messo nel tazzone il resto della farina, le uova e il tuorlo, il sale e il panetto lievitato, ho fatto amalgamare el tutto e poi ho iniziato ad aggiungere il burro morbido poco alla volta, ho lasciato lavorare finch'è l'impasto è risultato ben incordato e non si attaccava più al tazzone, deve essere comunque un impasto morbido e l'ho lavorato per circa 20 min.
Formare una palla, fare un taglio a croce e lasciar lievitare coperto e al tiepido fino al raddoppio (ci vorranno circa 3 ore).
Stendere la pasta e darle 5 giri di pieghe:
queste del primo tipo, poi si riavvolge a palla e si mette in una teglia stretta e alta imburrata e infarinata o nello stampo da panettone, si fa un taglio a croce e si lascia lievitare coperto e in luogo tiepido per altre 2 ore.
Spennellare delicatamente la superficie con un uovo sbattuto e cuocere a 180 °C per 30 min.
Aspettare che sia ben fredda prima di tagliare a fette.
Rimane morbida per 2-3 giorni se ben avvolta in pellicola trasparente.

P1010079.JPG


Ieri sera ho avuto ospiti improvvisi e quindi la brioche è stata tagliata ancora tiepida, le fette non sono perfette perchè è troppo morbida, inoltre è migliore fredda perchè sprigiona tutto il profumo e l'aroma del burro.

Dony, la discussione nel forum



 

NO COPYRIGHT PER I SITI .ORG E LE ATTIVITA' NO PROFIT
Le organizzazioni no profit possono usare il nostro materiale senza alcuna limitazione citando la fonte
Pagina principale Hai qualche dubbio su questa ricetta? Vieni a dirlo nel forum... Sostieni questo sito!
Le salse Gli antipasti e gli sfizi I primi
I secondi Le verdure I dolci
Il pane fatto in casa La pasta fatta in casa Le conserve
La decorazione dei dolci Il formaggio fatto in casa I racconti di it.hobby.cucina