Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Una Cucina Grande, dove stare in tanti a parlare di tutto.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda piero » 23/10/2009, 7:32

Quando Paoletta mi avvisò che avrebbe fatto un altro concorso, mi ripromisi di parteciparvi attivamente.

Si chiama Giochino d’Autunno

Le regole sono semplici:
Lei ci fornisce una lista di ingredienti, noi dobbiamo creare un piatto.
Si puo’ eliminare un ingrediente e/o aggiungerne un altro a piacere, partendo da:
Farina, uova, burro, zucchero, olio, liquidi, lievito, noci, uva e fichi.
Confesso che sono impazzito per trovare i fichi, ma alla fine un caro amico è andato direttamente nella cantina della madre dove ce n’erano un po’ a seccare….

Ho cercato di usare tutti gli ingredienti e penso di averli messi proprio tutti.

Eccoli qui:

Ingredienti Strudel Fichi g.jpg
Ingredienti Strudel Fichi g.jpg (40.7 KiB) Osservato 7838 volte


250 gr di farina
1 uovo
2 cucchiai di olio
½ bicchiere d’acqua
Un pizzico sale

Pan grattato (usando il pane fatto da me, dentro c’è altra farina, altra acqua e il lievito ;-))
Fichi
Marsala (liquidi)
Uva
Uva passa
Burro Noci
Zucchero a velo

Il piatto è un dolce, precisamente uno strudel fatto con i fichi e con l’uva moscata

Si impasta per bene il tutto, battendo più volte sul tavolo; si unge con altro olio la superficie e si copre con una ciotola bollente per circa mezzora.
Si infarina uno strofinaccio e si stende la pasta con le mani fino a quando non diventa sottilissima, praticamente trasparente. Con un coltello si eliminano i bordi al fine di ottenere un bel rettangolo senza cornicette.

Si tagliano a pezzetti i fichi e si ammollano nel marsala.
Quindi si fa rosolare il pangrattato con del burro e ci si cosparge i ¾ dell’impasto steso. Il rimanente quarto lo si spennella con dell’olio di semi.
Si dispongono fichi, uva, uvetta (precedentemente ammollata) e noci tritate nei ¾ dell’impasto e si arrotola aiutandosi con lo strofinaccio; si imburra e si inforna a 180° per 45-60 miniuti, secondo i gusti.

Spolverata di zucchero a velo e pronti per la degustazione


Strudel Fichi g.jpg
Strudel Fichi g.jpg (42.88 KiB) Osservato 7836 volte


:sad: :sad:
"Suvvia, Pieruccio, ma tu per me sei un premio del destino, mica la fortunata vincita di un concorso"(Anita, 31.12.09)
I Pasticci dello Ziopiero
Avatar utente
piero
 
Messaggi: 5714
Iscritto il: 25/03/2006, 21:05
Località: Roma

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda friggi62 » 23/10/2009, 8:29

piero ha scritto:Quando Paoletta mi avvisò che avrebbe fatto un altro concorso, mi ripromisi di parteciparvi attivamente.
Si chiama Giochino d’Autunno

Che buono questo strudel, e che bella foto Piero ! :sad:
Ho perso il treno :-( avevo gia' in mente una ricetta, ma ho mancato la data ...
piero ha scritto:Confesso che sono impazzito per trovare i fichi, ma alla fine un caro amico è andato direttamente nella cantina della madre dove ce n’erano un po’ a seccare….

Quindi i fichi che hai utilizzato sono essiccati ?
piero ha scritto:Si impasta per bene il tutto, battendo più volte sul tavolo; si unge con altro olio la superficie e si copre con una ciotola bollente per circa mezzora.

Non conoscevo questo passo, a che serve?

PS. Paoletta,che bella iniziativa :) , immagino avrai avuto tanta partecipazione!
Complimenti!
Monica
Avatar utente
friggi62
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 19/01/2009, 18:37
Località: Milano

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda gaia » 23/10/2009, 10:19

friggi62 ha scritto:Ho perso il treno :-( avevo gia' in mente una ricetta, ma ho mancato la data ...


No, Friggi, ce la puoi fare, se non sbaglio Paoletta ha posticipato fino al 31..
Anche io volevo presentare un'altra ricetta..oltre a quella gia' fatta, se si puo'.. :)
Avatar utente
gaia
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 14/08/2009, 12:03
Località: Firenze

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda caris » 23/10/2009, 14:44

Domandina zio: con le mani??LA pasta dello strudel va stesa con le mani? E come cappero fai? :shock:
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda MrPins » 23/10/2009, 17:13

Caris, per quello che ne so io la pasta strudel si stende inizialmente col mattarello, poi la si dispone su uno strofinaccio e la si assottiglia infilandovi sotto il dorso della mano e tirandola piano piano, finché diventa trasparente.
MrPins
 
Messaggi: 415
Iscritto il: 27/02/2009, 2:08

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda robychi » 23/10/2009, 17:36

caris ha scritto:Domandina zio: con le mani??LA pasta dello strudel va stesa con le mani? E come cappero fai? :shock:


Mettendola sui dorsi delle mani e tirandola fino a renderla trasparente :grin:
Devi soggiornare a Milano? Ti consiglio il B&B Belcanto - Via B. Angelico 13 tel.: 347-6699602
www.belcantobeb.com
Avatar utente
robychi
 
Messaggi: 4533
Iscritto il: 09/04/2006, 21:32
Località: Milano

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda MrPins » 23/10/2009, 18:42

Scusate: giustamente mi si fa notare che lo strofinaccio deve essere infarinato!
MrPins
 
Messaggi: 415
Iscritto il: 27/02/2009, 2:08

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda piero » 23/10/2009, 19:42

MrPins ha scritto:Caris, per quello che ne so io la pasta strudel si stende inizialmente col mattarello...


:-o :-o

Nein! Niente mattarello. Provare per credere. ;-)

MrPins ha scritto:Scusate: giustamente mi si fa notare che lo strofinaccio deve essere infarinato!


Infatti così è stato da me indicato ;-)

/Paoletta, direi Strudel di Fichi e Uva Fragola.
"Suvvia, Pieruccio, ma tu per me sei un premio del destino, mica la fortunata vincita di un concorso"(Anita, 31.12.09)
I Pasticci dello Ziopiero
Avatar utente
piero
 
Messaggi: 5714
Iscritto il: 25/03/2006, 21:05
Località: Roma

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda Dile » 24/10/2009, 9:51

Ci sono anch'io!

Fatta ieri, basandomi sul ricordo di un dolce ripieno mangiato tanto tempo fa. Ho usato tutti gli ingredienti previsti, aggiungendo cioccolato in forma di cacao e fondente.

In omaggio al gioco, l'ho chiamata

Crostata farcita d’Autunno

Ingredienti

Per la pasta frolla
400 gr. farina 00
100 gr. cacao amaro
150 gr. zucchero a velo
100 gr. uova intere (+ un uovo sbattuto con latte per lucidare)
250 gr. burro
3 gr. sale
3 gr. lievito per dolci
10 gr. succo limone

Per il ripieno
Un barattolo di marmellata di uva o fichi (per restare più in tema), o albicocche (per un che di lievemente acidulo)
Fichi secchi
Noci
Cioccolato fondente
Uvetta

(Il procedimento e le dosi per la frolla sono quelli di Adriano :cool: ; però non ho usato la fecola e non ho rispettato le proporzioni cacao/farina) Setacciare farina, cacao e lievito, e fare la fontana. Al centro mettere il burro freddo a pezzetti e lavorarlo con la farina con una spatola di taglio, ottenendone un composto di briciole minute. Unire lo zucchero a velo, sempre usando la spatola, ed il succo di limone. Rifare la fontana, ed al centro mettere le uova sbattute con il sale. Mescolare con una forchetta, poi con la spatola, infine raccogliere l’impasto a palla con le mani. Metterlo in un sacchetto alimentare e in frigo, per minimo due ore.

Preparare il ripieno, tritando assieme i gherigli di noce, il cioccolato fondente ed i fichi secchi e mescolandovi la marmellata di albicocche e l’uvetta rinvenuta nel brandy.

Realizzare due dischi (dei quali uno leggermente più grande) con la pasta frolla; con quello più grande rivestire fondo e metà altezza del cerchio di una tortiera a cerniera del diam. di 25 cm. Versarvi il composto per il ripieno, livellandolo bene. Ricoprire con il secondo disco e ripiegarvi sopra l’eccedenza del bordo, così da richiudere bene. Spennellare di uovo sbattuto con il latte e bucherellare con i rebbi di una forchetta.

Cuocere a 170° per 35/40 minuti.

gioco d'autunno.JPG
gioco d'autunno.JPG (64.6 KiB) Osservato 7331 volte


gioco d'autunno 3.JPG
gioco d'autunno 3.JPG (66.03 KiB) Osservato 7331 volte
Dile
 

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda paoletta » 28/10/2009, 20:53

Dile ha scritto:
grazie Dile, dopo aggiorno!


:shock: Dov'è la mia crostata, tra le ricette che hanno partecipato? :smile:

Era venuta da leccarsi i baffi (peccato per le 6000 calorie a boccone :grin: )


non mi dire... :oops:
corroooooooooooooooooooooo!!
Avatar utente
paoletta
 
Messaggi: 4850
Iscritto il: 01/03/2006, 18:00
Località: Chianciano Terme

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda Smpiu » 31/10/2009, 13:12

I dolci di papà: CASSATIEDDE e CUCCUREDDI

Ho iniziato a fare questi dolci qualche anno fa quando mamma oramai aveva smesso. Sono dolci molto calorici ma per il mio papà rappresentano un pezzetto di infanzia.
Al suo paese, San Lucido in Calabria la mamma li preparava molto in anticipo rispetto al Natale perché dovevano prendere sapore e poi venivano mangiati durante il cenone.. insieme a tantissime pietanze.
Quando Paoletta ha indetto il giochino di autunno.. leggere gli ingredienti e pensare a questo dolce.. è stato un tutt'uno, ma il tempo e le forze di farlo mi erano mancati sino a due giorni fa.. ho iniziato e sono riuscita a prepararlo .. a fotografarlo.. giusto giusto in tempo..
.. ma veniamo al dolce:
La mia nonnina, la mamma di papà, la ricordo appena.. la ricetta era sul libricino di mamma.. e fissa nei miei ricordi .. prendere uno di questi dolcini.. era un momento di gioia e poi si era costretti a leccarsi le dita!!!
Deciso che volevo continuare la tradizione di famiglia con il dovuto rigore chiesi aiuto a mia Zia Lina, anche lei di San Lucido… che li preparava da sempre..
La cosa più complicata di un dolce della tradizione di casa.. è che le nonne e le zie li facevano a occhio e capire la quantità degli ingredienti che devi usare.. è complicato.. però con un po' di buona volontà e facendo pesare gli ingredienti dopo averli divisi ad occhio.. alla fine si riesce ad avere una ricetta.. dove il "quanto ne prende" o il "quanto basta" è limitato..
Anche le dosi sono vero problema perché le preparazioni erano in grandi quantità. Considerate le varianti di occhio sono certa che questa ricetta tradizionale trova differenti declinazioni a seconda della famiglia in cui veniva preparata.

Papà li chiama CASSATIEDDE e sono dei ravioli preparati con un impasto brioscioso, il ripieno è amalgamato con marmellata di uva fragola ed contiene noci, uvetta e fichi secchi.. questi ravioli vengono prima fritti nello strutto e poi dopo scolati fritti nel miele e cosparsi di zucchero semolato..

INGREDIENTI:

Pasta:
500 grammi di farina 0
6 uova .. 300 grammi
40 ml di liquore all'anice
75 ml di strutto
75 gr di zucchero
15 gr di lievito di birra
aroma: buccia di arancia
latte quanto basta (dipende dall'umidità della farina.. a volte non si riesce neppure a mettere..)
sale
(Per 16 ravioli usare 500 gr di pasta finita fatta riposare in frigo 24 ore)

Ripieno (circa 300 grammi.. per 16 ravioli):
60 gr di uvetta sultanina secca (da ammorbidire in acqua)
100 gr di noci sgusciate e tritate
30 gr di fichi seccati in forno
100 gr di marmellata di uva fragola
1 chiodo di garofano polverizzato

Glassatura a caldo:
500 gr. miele,
½ tazza di acqua
½ tazza di zucchero

Si prepara l’impasto il giorno prima e si mette a riposare in frigo. Si prendono circa 500 gr di impasto finito e dopo averlo ripiegato su se stesso almeno per due volte.. si formano 16 palline che si fanno lievitare nuovamente.. poi si schiacciano e si tirano con il mattarello per far si che si trasformino in 16 cerchietti di pasta.
Per il ripieno: schiacciare il chiodo di garofano, tritare i fichi secchi e le noci e amalgamare con il tutto con l’uvetta e con la marmellata di uva fragola.
Mettere in ogni cerchio di pasta un po’ di ripieno e chiudere creando un raviolo inumidendo il bordo con bianco d’uovo e sigillando con i rebbi e con il dorso di una forchetta.
Friggere nello strutto fino ad ottenere un leggero colore dorato. Una volta scolati glassare a caldo con miele ( 500 gr. miele, ½ tazza di acqua e ½ tazza di zucchero.) Sovrapporre in un contenitore coprendo ogni strato con zucchero semolato. Lasciare insaporire per almeno 20 giorni prima di consumare i ravioli..


Marmellata d’uva fragola:
700 gr di uva fragola
1 limone
500 gr di zucchero
strizzare l'uva con le mani e mettere con lo zucchero 24 ore in frigo
cuocere 30 minuti a 105 gradi
far raffreddare e conservare una notte in frigo.
Cuocere 10 minuti a 105 gradi e passare al setaccio la marmellata depurandola di bucce e semi d’uva. Ma che profumo inebriante aspro e dolce nello stesso tempo!!

Con il rimanente impasto si fanno i CUCCUREDDI
Si prende l’impasto e dopo averlo ripiegato due volte su se stesso si stende con il mattarello alto circa 1 cm. Si taglia a fette di circa 2 cm e si fa scorrere sul piano di lavoro per ottenere un rotolino cicciotto che si taglia in pezzi di 6 cm circa.
Questi rotolini si friggono nello strutto e si glassano a caldo come le cassatiedde, si mettono in un contenitore e ogni stato si spolvera di abbondante zucchero semolato. Si mangiano dopo un riposo di almeno 20 giorni. Sono un gustoso, originale e simpatico regalo di Natale..


Sono soddisfatta ho usato tutti gli ingredienti obbligatori e quelli d’autunno!!: qui il giochino di autunno:
http://aniceecannella.blogspot.com/2009 ... z0VTQ3wvM8
Ingredienti obbligatori:
1. farina
2. uova (solo tuorlo, solo albume o uovo intero)
3. zucchero e/o sale
4. burro/olio/strutto (potrete usarli 1, 2 o tutti e 3)
5. liquidi (latte, acqua, vino, o altro)
6. lievito di birra secco o fresco (o lievito madre) e/o chimico istantaneo
Ingredienti d'autunno (potrete usarli 1, 2 o tutti e 3):
1. noci
2. uva/uvetta
3. fichi freschi o secchi
Aiutino:
1. è possibile togliere 1 ingrediente tra quelli obbligatori
2. è possibile aggiungere 1 ingrediente a quelli obbligatori
3. oppure usare quelli descritti senza alcuna modifica

http://esseemmepiu.blogspot.com/ quando riuscirò a postarli
quando-non-sei-contento-della-tua-vita-cambiarla-è-sintomo-di-salute-mentale
http://esseemmepiu.blogspot.com . Silvia
Smpiu
 
Messaggi: 1462
Iscritto il: 12/12/2007, 15:02
Località: ROMA

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda paoletta » 31/10/2009, 15:49

ecco le foto, belli :sad:

silvia.jpg
silvia.jpg (229.15 KiB) Osservato 7817 volte


silvia1.jpg
silvia1.jpg (221.21 KiB) Osservato 7816 volte


silvia2.jpg
silvia2.jpg (236.58 KiB) Osservato 7816 volte
Avatar utente
paoletta
 
Messaggi: 4850
Iscritto il: 01/03/2006, 18:00
Località: Chianciano Terme

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda Smpiu » 04/11/2009, 12:31

Dimenticavo un appunto importante:
Mia Zia e mia mamma riportano due versioni diverse.. per Zia nell'impasto ci va il lievito di birra.. per mamma il lievito chimico (tipo pandegliangeli).. io non lo so.. a papà piacciono entrambi e dopo 50 anni non ricorda neppure lui .. che gusto avesse la versione "originale"..

Per regalarli preferisco prepararli con lievito chimico.. ho la sensazione che si conservino meglio..
quando-non-sei-contento-della-tua-vita-cambiarla-è-sintomo-di-salute-mentale
http://esseemmepiu.blogspot.com . Silvia
Smpiu
 
Messaggi: 1462
Iscritto il: 12/12/2007, 15:02
Località: ROMA

Re: Giochino d'autunno, alias Concorso di Paoletta

Messaggioda caris » 09/12/2009, 11:10

Sì Paoletta, sono mie!!!
Ot/Mi sa che non ti ricordi...te lo avevo scritto anche mp e tu avevi detto che era carino il blog delle agostine (blog molto trascurato direi, speriamo di riprendere!) :D

Forse non ho specificato bene il nome..ma confermo: sono la legittima proprietaria! 8-O

Metto la ricetta che non l'ho fatto prima:

Tortine ricotta, cioccolato e fichi

Massa giapponese:
50 gr di albume
30 gr di noci
20 gr di nocciole
50 gr di zucchero



Farcia alla ricotta:
150 gr di ricotta
70 gr di zucchero
125 gr di panna montata



Cremoso al cioccolato e fichi:
2 tuorli
50 gr di cioccolato fondente al 70%
70 gr di panna liquida
2 fogli di gelatina (4 gr)
60 gr di latte fresco
20 gr di zucchero
5-6 cucchiaini di marmellata di fichi
2 cucchiaini di marmellata di fichi per la composizione del dolce



Procedimento:
Montare le chiare di uova con 30 gr di zucchero a neve fermissima: ridurre in farina le noci e le nocciole con il restante zucchero e amalgamare lentamente agli albumi. Prendere dei coppa pasta tondi (10-11) cm di diametro), mettere uno strato di massa giapponese e far cuocere per 20-25 minuti a 180°. Far raffreddare
Per la farcia alla ricotta, mantecare con lo sbattitore la ricotta e lo zucchero e aggiungere la panna montata con movimenti leggeri. Mettere in frigo.
Unire in un pentolino i due tuorli d’uovo, lo zucchero, il latte e la panna e mescolare velocemente. Mettere sul fuoco fino alla rosa (e intanto far ammollare la gelatina), togliere dal fuoco e unire il cioccolato fondente. Girare bene e amalgamare; aggiungere la marmellata di fichi e la gelatina strizzata bene. Mettere nel freezer fino a che non sarà abbastanza solidificata.
Montare il dolce: prendere il coppa pasta, mettere il primo strato di meringa, spalmare un velo sottile di marmellata di fichi, mettere uno strato di farcia alla ricotta, uno di cioccolato, uno di ricotta e in ultimo uno strato di meringa con il solito velo di marmellata verso la farcia. Mettere in congelatore almeno due ore.

Immagine
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma


Torna a Discorsi in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google Adsense [Bot] e 2 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code