Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Come eliminare gli imbarazzanti gas prodotti dai fagioli??

Una Cucina Grande, dove stare in tanti a parlare di tutto.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Messaggioda AntonellaRagnetto » 19/11/2007, 12:04

Puoi sbucciare i facioli e i ceci una volta cotti.
Comunque anche se io ho la colite i legumi li mangio. Basta stare sui 50 gr. e lessarli pianissimo :D E mangiarci insieme bietole o altra verdura contenente acqua.
Antonella
Avatar utente
AntonellaRagnetto
 
Messaggi: 2130
Iscritto il: 06/06/2006, 17:06
Località: Firenze

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda Chimico » 19/11/2007, 12:05

maryateresa77 ha scritto:...quindi se ho ben capito, la flatulenza sarebbe il campanello d'allarme della nostra intolleranza all'alimento, giusto??


NONONO, non e' intolleranza. E' assolutamente normale che il nostro corpo non riesca a digerire quegli zuccheri, esattamente come noi non digeriamo la cellulosa (anche lei un polisaccaride) ma gli erbivori si'.

Per chi e' fortunato quegli zuccheri passano indenni nell'intestino, senza che la flora intestinale faccia un banchetto (magari sono interessati ad altro :grin: )

Le cotture mooooolto lunghe possono ridurre un po' la quantita' di quegli zuccheri (e probabilmente anche la cottura nella pentola a pressione, perche' raggiunge temperature piu' alte)

Pero' sono curioso sull'alga....

ciao Chem
Esperimenti: Pesto - Albumi - Uova a 65C - Mele - Patate
Avatar utente
Chimico
 
Messaggi: 1163
Iscritto il: 10/11/2006, 11:29
Località: Tra Milano e Como

Messaggioda robychi » 19/11/2007, 12:16

Antonella/ragnetto ha scritto:Puoi sbucciare i facioli e i ceci una volta cotti.
Comunque anche se io ho la colite i legumi li mangio. Basta stare sui 50 gr. e lessarli pianissimo :D E mangiarci insieme bietole o altra verdura contenente acqua.


Ehm essendo stato fortemente colitico (anni fa) ho abituato il mio intestino (diciamo che l'ho violentato :grin: ) perchè ho continuato a mangiare imperterrito (aumentando gradatamente le quantità) tutti gli alimenti che mi erano "proibiti": arance, legumi, insomma tutti i generi di verdura e frutta...

C'è voluto del tempo (almeno un due anni). Adesso mangio tranquillamente senza problemi qualsiasi cosa (anche i sassi). Mi capita veramente di rado che abbia dei problemi.

I legumi? Ne mangio tantissimi senza alcun problema e senza pre-trattamenti.
:oops:
Devi soggiornare a Milano? Ti consiglio il B&B Belcanto - Via B. Angelico 13 tel.: 347-6699602
www.belcantobeb.com
Avatar utente
robychi
 
Messaggi: 4539
Iscritto il: 09/04/2006, 21:32
Località: Milano

Messaggioda tuCoque » 19/11/2007, 12:22

robychi bravissimo, anche io sono convinto che si possa sconfiggere la malattia (beh non tutte) maltrattandola! Non bisogna farle prendere il sopravvento, a quella fetusa!
Avatar utente
tuCoque
 
Messaggi: 3665
Iscritto il: 19/11/2006, 11:41
Località: Roma

Messaggioda Angionedda » 19/11/2007, 12:25

maryateresa77 ha scritto:...quindi se ho ben capito, la flatulenza sarebbe il campanello d'allarme della nostra intolleranza all'alimento, giusto??
Visto che hai completamente frainteso, vedrò di essere chiara in modo brutale. Non sei intollerante a nulla, è solo che hai un'alimentazione completamente sbagliata. Ho l'impressione che le verdure per la tua tavola ci passino giusto come decorazione. Ho indovinato? :eek:

p.s. e prendi esempio da Robychi!!
Ultima modifica di Angionedda il 19/11/2007, 12:26, modificato 1 volta in totale.
Valeria
Avatar utente
Angionedda
 
Messaggi: 1015
Iscritto il: 01/04/2007, 13:34
Località: Sardegna del sud-ovest

Messaggioda Chimico » 19/11/2007, 12:26

robychi ha scritto:C'è voluto del tempo (almeno un due anni). Adesso mangio tranquillamente senza problemi qualsiasi cosa (anche i sassi). Mi capita veramente di rado che abbia dei problemi.


Hai ucciso i batteri per indigestione :grin:
Esperimenti: Pesto - Albumi - Uova a 65C - Mele - Patate
Avatar utente
Chimico
 
Messaggi: 1163
Iscritto il: 10/11/2006, 11:29
Località: Tra Milano e Como

Messaggioda robychi » 19/11/2007, 12:28

Chimico ha scritto:
robychi ha scritto:C'è voluto del tempo (almeno un due anni). Adesso mangio tranquillamente senza problemi qualsiasi cosa (anche i sassi). Mi capita veramente di rado che abbia dei problemi.


Hai ucciso i batteri per indigestione :grin:


Mi sa di sì :grin:
Devi soggiornare a Milano? Ti consiglio il B&B Belcanto - Via B. Angelico 13 tel.: 347-6699602
www.belcantobeb.com
Avatar utente
robychi
 
Messaggi: 4539
Iscritto il: 09/04/2006, 21:32
Località: Milano

Messaggioda AntonellaRagnetto » 19/11/2007, 12:57

Angionedda ha scritto: Ho l'impressione che le verdure per la tua tavola ci passino giusto come decorazione.

Angionedda, hai ragione, infatti più si mangia verdure e meglio si sta e poi l'organismo si trasforma in divenire con l'età e gli anni. per me verdura e frutta sono diventate irrinunciabili.
Antonella
Avatar utente
AntonellaRagnetto
 
Messaggi: 2130
Iscritto il: 06/06/2006, 17:06
Località: Firenze

Messaggioda Angionedda » 19/11/2007, 13:09

Certo è molto importante la gradualità, se no uno all'inizio si sente gonfio e potrebbe essere portato a pensare, come Mariateresa, che le verdure gli hanno "fatto male". Gradualità e tanta acqua sono il segreto! :eek: Dopo, come Roby, si digeriscono anche i sassi.

...è un po' come fare il lievito madre, la colonia va allevata amorevolmente e può volerci tempo... 8-)
Valeria
Avatar utente
Angionedda
 
Messaggi: 1015
Iscritto il: 01/04/2007, 13:34
Località: Sardegna del sud-ovest

Messaggioda maryateresa77 » 19/11/2007, 19:30

Per quanto riguarda il consumo di verdure, io ne uso veramente tantissime, in particolare insalata di lattuga-carote-radicchio, che mangio veramente in dosi industriali (coppe molto grandi solo per me).
La verdura lessa l'ho sempre amata, così come tutti quanti gli ortaggi. Mangio invece molta poca carne, e consumo anche poca acqua, questo è vero, però penso di compensare con la verdura.

Per tornare ai fagioli, ho sempre considerato normale il loro effetto per così dire collaterale, quindi presumo di averlo sempre avuto. Per il momento comunque penso sia meglio consumare farro, orzo, lenticchie, e tutti quanti gli altri legumi sicuramente molto buoni.
Avatar utente
maryateresa77
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 09/10/2005, 20:09
Località: puglia

Messaggioda Angionedda » 19/11/2007, 20:00

Non voglio insistere -ognuno sa il suo- ma spesso l'insalata è tutto fumo e niente arrosto. :eek: Occupa molto volume ma pesa poco, insomma.

Comunque, volevo solo spezzare una lancia in favore dei fagioli. :grin:
Valeria
Avatar utente
Angionedda
 
Messaggi: 1015
Iscritto il: 01/04/2007, 13:34
Località: Sardegna del sud-ovest

Messaggioda maryateresa77 » 19/11/2007, 20:01

...non ho capito, spiega spiega: fino ad oggi ero convinta di consumare tantissime verdure... e anche il mio carrello della spesa e il mio portafoglio ne erano convinti...
Avatar utente
maryateresa77
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 09/10/2005, 20:09
Località: puglia

Messaggioda Angionedda » 19/11/2007, 20:05

Niente, solo che raggiungere 35g di fibra al giorno a colpi di lattuga iceberg è dura. Ma ti ripeto, se tu mi dici che in realtà mangi molta verdura, ti credo! E' che ho notato che nella stragrande maggioranza dei casi chi ha problemi con qualche vegetale ha problemi di intestino a monte dovuti a scarso apporto di fibre (e lo dicono anche molti studi).

Ma davvero, prova Sinaire. Non costa neanche tanto, visto che si prende solo al bisogno e non quotidianamente.
Valeria
Avatar utente
Angionedda
 
Messaggi: 1015
Iscritto il: 01/04/2007, 13:34
Località: Sardegna del sud-ovest

Messaggioda maryateresa77 » 19/11/2007, 20:13

Quindi questo Sinaire dovrei prenderlo ogni volta prima di mangiar fagioli, giusto??
Sinceramente mi secca fortemente assumere farmaci "per sempre" e non per un periodo limitato...

Comunque da ora sarò costretta ad aumentare significativamente la quantità di fibre, perché la pediatra omeopatica di mia figlia le ha appena diagnosticato un'intolleranza al lattosio, consigliandoci di consumare tantissime fibre: legumi (ecco perché la domanda sui fagioli), paste integrali, cereali,... oltre chiaramente a frutta e verdura.

Vedremo quindi più avanti, quando anche il mio intestino avrà assunto quantità notevoli di fibre...
Avatar utente
maryateresa77
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 09/10/2005, 20:09
Località: puglia

Messaggioda tuCoque » 19/11/2007, 21:37

Chimico ha scritto:Le cotture mooooolto lunghe possono ridurre un po' la quantita' di quegli zuccheri (e probabilmente anche la cottura nella pentola a pressione, perche' raggiunge temperature piu' alte)

Aha! Ecco perché non mi dà fastidio il fagiolo alla brasiliana, lo cuocio in pentola a pressione.
Avatar utente
tuCoque
 
Messaggi: 3665
Iscritto il: 19/11/2006, 11:41
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Discorsi in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 19 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code