Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Ricciarelli di Siena

L'angolo della tradizione: ricette, ingredienti, modalità di cottura, aneddoti e tutto quello che vorrete raccontare sulle tradizioni nostre e di altri paesi.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Ricciarelli di Siena

Messaggioda gaia » 11/01/2014, 20:50

Se ne è già scritto in passato, metto qui la versione che ho fatto quest'anno e che ci è piaciuta molto.

Li ho rifatti molte volte e in una delle varianti provate, ho aggiunto un cucchiaino di lievito per torte: il risultato è un effetto più biscottoso che a noi piace meno del ricciarello umido e morbido dentro, come questi.
La ricetta l'ho presa dal libro I love Tuscany di Giulia Scarpaleggia.
Il segreto per avere le tipiche crepe è abbondare con lo zucchero a velo sulla superficie del ricciarello prima della cottura.

ricciarelli.jpg
Ricciarelli
ricciarelli.jpg (215.27 KiB) Osservato 7982 volte


Ricciarelli di Siena
(per circa 2 dozzine)

2 albumi (circa 40 gr)
400 g di zucchero a velo
200 g di mandorle pelate
5 o 6 mandorle amare (armelline) oppure 2 cucchiai di aroma di mandorla amara
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (qui le indicazioni di come farselo in casa)
buccia di 1 arancia biologica grattata
1 foglio di ostia (tipo formato A4)

Per poter far sviluppare bene gli aromi, si iniziano a preparare i ricciarelli, la sera prima.
In un tritatutto versa le mandorle (normali e amare) e 200g di zucchero ed azionalo più volte in modo da non surriscaldare troppo la frutta secca, e prosegui fino ad ottenere una farina.
L'amido contenuto nello zucchero a velo assorbirà l'olio rilasciato dalle mandorle, evitando che le mandorle tritate si appallottolino.
Monta le chiare a neve e aggiungici la farina di mandorle e zucchero amalgamando con movimenti dal basso verso l'alto. Aggiungi l'estratto di vaniglia e la scorza d'arancia, copri con pellicola e lascia riposare in frigo tutta la notte.

La mattina dopo, prepare le ostie ritagliandole in ovali o rettangoli di circa 7 cm per 4 cm.
Usa il restanti zucchero a velo come fosse farina e spargilo su un piano.
Prendi l'impasto e, con le mani asciutte, forma un paio di salsicciotti, rotolandoli nello zucchero.
Taglia poi i salsicciotti a fette di un cm e cerca di dar loro una forma ovale (considera che in cottura si allargano molto, come si vede in foto, quindi falli piuttosto piccolini rispetto a come vorresti averli).
Appoggia ogni ricciarello su un pezzetto di ostia e poi su una teglia ricoperta da carta forno.
Ricordati di tenerli piuttosto distanziati (almeno 3 cm).
Una volta in teglia, cospargi lo zucchero a velo sulla superficie dei ricciarelli.
Abbonda. Ci vuole tanto zucchero. Fai come dei monticini e poi schiacciali con il dorso di un cucchiaio.
Devono essere ricoperti da mezzo cm di zucchero!

Cuocili in forno a 160° per circa 18 minuti, o fino a che, ancora parecchio chiari non si saranno formate delle belle crepe sulla superficie.
Lascia raffreddare su una griglia (appena usciti dal forno sono molto morbidi) e poi fai maturare almeno un giorno in una scatola di latta.

11761531063_0cac795cae.jpg
Prima e dopo la cottura
11761531063_0cac795cae.jpg (141.94 KiB) Osservato 7982 volte
Avatar utente
gaia
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 14/08/2009, 12:03
Località: Firenze

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Ricciarelli di Siena

Messaggioda TeresaDeMasi » 12/01/2014, 17:29

Uno dei miei dolci preferiti, grazie per la ricetta. Ma per ora non li provo, sono a dieta e soffro molto a vedere queste cose, mannaggia a te. :D :-x :grin:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Ricciarelli di Siena

Messaggioda gaia » 12/01/2014, 23:22

Davvero?
;-)

… tanto, qui restano!
Avatar utente
gaia
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 14/08/2009, 12:03
Località: Firenze


Torna a Tradizioni in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code