Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Chi conosce la torta delle rose?

La buca dei pasticcioni! per quelli che hanno voglia di lavorare in gruppo.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Messaggioda Ospite » 03/10/2005, 13:45

Maria giovanna, la tua torta è veramente molto bella, ma credo che abbia lievitato poco, nel senso che le rose mi sembrano solo raddoppiate di volume, invece, in genere, per certi impasti è meglio che triplichino.
Ma può darsi che mi sbagli e che proprio la ricetta dia questo risultato. Ciao e bravissima.
Ospite
 

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda Procacebruna » 03/10/2005, 13:51

Non credo che abbia solo raddoppiato e non triplicato, l'ho messo a lievitare in forno per 3 ore e mezza e nella ricetta diceva di farla lievitare solo per un ora! Una curiosità: come fai a sapere il mio nome?
Avatar utente
Procacebruna
 
Messaggi: 229
Iscritto il: 25/04/2005, 11:27

Messaggioda Rossella » 10/10/2005, 11:16

anco ha scritto:Ho fatto anch'io la torta di Sereme, l'aspetto è tale e quale a quella di Rossella.
Il sapore e la consistenza è tipo panettone (leggermente più morbido) la superficie della torta è ben sfogliata.
Volevo sapere da Rossella se il sapore è come l'ho descritto.

grazie

ciao


Buona eh? :D
Non direi come il panettone,più morbido e sopratutto più leggero,il burro e la buccia di limone gli conferiscono una sapore delicato,i "giri" fanno la loro parte nella lavorazione, rendendo la pasta un pò diversa, non so se son riuscita a farmi capire. :)
Rossella
 

Messaggioda anco » 12/10/2005, 16:18

Ti spiego appena fatta era molto soffice l'effetto panettone l'ho pravato il giorno dopo, ma credo di avere capito il motivo non l'ho coperta.
Riproverò a farla.

grazie e ciao
anco
 

Messaggioda PaliPali » 23/10/2005, 13:13

sono davvero tanti post dunque non li ho letti tutti..
Io l'ho fatta diverse volte con il lievito misto (naturale e di birra) riempita di pere e cioccolato in stampo per ciabella. un piacere per occhi e palato.. se v interessa v scrivo la ricetta (tra l'altro utile per fare anche colombe, e simili).. si tratta comunque di un impasto sfogliato (con nemmeno troppo burro)
Ciaociao
PaliPali
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 08/10/2004, 15:09
Località: Milano

Messaggioda sereme » 24/10/2005, 10:40

:D sull'onda del successo ottenuto da rossella,ho provato anch'io......
ed ecco il risultato :smile:
Immagine
Immagine
Immagine
dunque la lavorazione e'un po'lunga ma non laboriosa,sono tanti i tempi morti in cui uno puo'anche uscire a far compere :P
l'unica difficolta'e'stata la cottura... :oops: :oops: infatti la mia tortiera mi ha "abbandonata" a meta'cottura....ma il risultato e'stato piu'che soddisfacente-
DEVO RINGRAZIARE PUBBLICAMENTE ROSSELLA....SE LEI PER PRIMA NON AVESSE PROVATO PROBABILMENTE NON AVREI MAI AVUTO IL CORAGGIO DI PROVARCI!!!!!
BACIONI SERENA
Avatar utente
sereme
 
Messaggi: 1978
Iscritto il: 20/11/2003, 14:27
Località: Romagna

Messaggioda PaliPali » 29/10/2005, 11:01

Torta delle rose con lievito naturale


Farina forte (indispensabile) 500
Zucchero 125
Burro 100
Sale 75
Uova 300
Lievito naturale 125
Lievito birra 25
Latte in polvere 25

Serve\l'impastatrice. Metto in macchina la uova cercando di sciogliere un poco lo zucchero dopo di che aggiungo la farina e lascio girare per circa 3 minuti (la pasta deve essere asciutta e staccarsi bene dalle pareti). È ora il momento del lievito madre che deve unirsi perfettamente (2 min). Aggiungere latte in polvere il lievito sbriciolato e metà del burro. Girare per 3 minuti finché l’impasto non prende corda, operazione che favorisce l’assorbimento della seconda parte di burro che dovrà essere ora aggiunta. Mettere il sale e se necessario altre uova.
E' un'impastazione laboriosa.. occhio a non esagerare coi tempi se no l'impasto si scalda troppo.
Mettere sul banco ben infarinato e lasciar puntare una mezz’oretta, dopo quest’operazione l’impasto è pronto per l’uso.
Solitamente metto la pasta in frigo fino al giorno successivo, poi sfoglio col burro in questo modo:

100g di burro x kg di pasta. 3 girate a 3 intervallate da 20minuti di riposo in frigo. Stendere a rettangolo e pennellare bene con uovo su un lato lungo e con burro su tutto il resto. Disporre sulla parte col burro pere saltate gocce di cioccolato e chiudere a salsicciotto. Arrotolo, taglio a rotelle abbastanza spesse e dispongo i cerchi sul fondo di una ciambelliera e pennello con uovo allungato con panna.
La lievitazione dipende dalla temperatura. Essendoci il lievito naturale è più lunga ma più stabile. a temperatura ambiente c vorranno un po' di ore

Forno 180 cuocere bene.
PaliPali
 
Messaggi: 146
Iscritto il: 08/10/2004, 15:09
Località: Milano

Messaggioda Adriano » 29/10/2005, 16:21

Gic ha scritto:
PaliPali ha scritto:Farina forte (indispensabile) 500
Zucchero 125
Burro 100
Sale 75
Uova 300
Lievito naturale 125
Lievito birra 25
Latte in polvere 25

qualcuno ti chiederà che usi a fare il lievito naturale se usi ben 25 gr di lievito di birra su 500 gr di farina; preparati...


Credo ci sia qualche virgola di mezzo, anche 75gr di sale sono un pò tantini.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 27/01/2005, 0:55
Località: Napoli

Messaggioda Ospite » 30/10/2005, 13:03

e già.... sulle virgole sono d'accordo: ne manca una prorpio al sale: 7,5.
Quanto riguarda il lievito... credo che il risultato finale dia tutte le risposte che gli scettici cerchino.
E' una ricetta stratestata e la percentuale dei lieviti buona. il naturale contiene l'azione del chimico, producendo una lievitazione ottimale, e regalando un gusto unico. Pensi che il lievito di birra sia troppo?
E' la stessa ricetta che uso anche per croissant con lievito misto. Differenza sta nel burro che invece che essere 100g per kg di pasta è 300g pe kg
A
.
Ospite
 

Messaggioda Adriano » 30/10/2005, 13:29

Anonymous ha scritto:e già.... sulle virgole sono d'accordo: ne manca una prorpio al sale: 7,5.
Quanto riguarda il lievito... credo che il risultato finale dia tutte le risposte che gli scettici cerchino.
E' una ricetta stratestata e la percentuale dei lieviti buona. il naturale contiene l'azione del chimico, producendo una lievitazione ottimale, e regalando un gusto unico. Pensi che il lievito di birra sia troppo?
E' la stessa ricetta che uso anche per croissant con lievito misto. Differenza sta nel burro che invece che essere 100g per kg di pasta è 300g pe kg
A
.


Non metto in dubbio che sia buona, ma con quel tenore di lievito di birra quello naturale non ha più effetti di una pasta di riporto.
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 27/01/2005, 0:55
Località: Napoli

Messaggioda ciccioformaggio » 30/10/2005, 21:37

Anonymous ha scritto:.... il naturale contiene l'azione del chimico, producendo una lievitazione ottimale, e regalando un gusto unico. Pensi che il lievito di birra sia troppo?

.

questo passaggio mi e' oscuro, potresti rendere meglio il concetto? :D

50 gr di lievito di birra per kg di farina sono nel range standard della ricettazione, e' la presenza del lievito naturale che lascia perplessi.

Ad una normale temperatura di lievitazione (27-30 °C), il tuo panetto lievita in 60-90 min (90 min se l'impasto esce dal frigo) , troppo poco perche' il lievito naturale possa dare un apporto rilevabile.

ciao
Ciccioformaggio
ciccioformaggio
 
Messaggi: 736
Iscritto il: 12/05/2002, 19:44
Località: Salerno

Messaggioda Ospite » 01/11/2005, 12:57

Quando dico che il naturale contiene il chimico intendo dire che una lievitazione dove sia presente lievito naturale è più lenta e sopratutto rischia meno di andare avanti e acidificarsi.... giusto?
Probabilmente non è abbastanza in questa ricetta o potrebbe essere di più ma certamente, questo lo dico perchè l'ho provato in laboratorio e anche a casa, risulta abbastanza per creare una pasta a lievito misto di tutto rispetto e che goda dei pregi del lievito naturale.
Poi, davvero, scrivo quello che so e che con tanto impegno mi sono guadagnato, ma rimango solo uno che ha imparato da se e con l'aiuto di pochi altri.
Per cui le vostre critiche sono manna dal cielo.
Ospite
 

Messaggioda ciccioformaggio » 02/11/2005, 20:25

Anonymous ha scritto:Quando dico che il naturale contiene il chimico intendo dire che una lievitazione dove sia presente lievito naturale è più lenta e sopratutto rischia meno di andare avanti e acidificarsi.... giusto?


Se vuoi dire che nel lievito naturale ci sono degli enzimi che sono presenti anche nel lievito "di birra", e' vero, pero' sono presenti in misura minore (di gran lunga). Pero' stiamo parlando di un impasto dove c'e solo lievito naturale.
Probabilmente non è abbastanza in questa ricetta o potrebbe essere di più ma certamente, questo lo dico perchè l'ho provato in laboratorio e anche a casa, risulta abbastanza per creare una pasta a lievito misto di tutto rispetto e che goda dei pregi del lievito naturale.

Per raggiungere questo risultato allora il lievito di birra e' troppo, ne devi utilizzare qualche grammo a kg (zoia docet).
Poi, davvero, scrivo quello che so e che con tanto impegno mi sono guadagnato, ma rimango solo uno che ha imparato da se e con l'aiuto di pochi altri.
Per cui le vostre critiche sono manna dal cielo.

non sono portato per i giri di parole e quando intervengo sono sintetico e vado subito al punto, e se a volte faccio delle critiche tout-court (senza entrare nel merito) e' perche' voglio saperne di piu' dalla controparte. :D
Anche io ho imparato da solo, e sto imparando ancora, percio' capisco come sia importante il confronto (aiuto) con gli altri.
Ciccioformaggio
ciccioformaggio
 
Messaggi: 736
Iscritto il: 12/05/2002, 19:44
Località: Salerno

Messaggioda rossi » 04/12/2006, 10:00

Era da tre settimane che stavo puntando la torta di rose di Sereme, e questo fine settimana l'ho fatta: decisamente è la torta di rose più buona che abbia mai mangiato! Ho fatto diverse varianti: ho iniziato a impastare sabato pomeriggio; poi, una volta pronto l'impasto, gli ho fatto passare la notte in frigo e ieri, tra formatura e lievitazione, l'ho infornata alle 5 di pomeriggio. Inoltre, non indifferente, ho usato solo farina semintegrale (si vede dal colore della pasta marroncino): non ho le foto dell'interno, ma vi giuro che l'alveolatura era spettacolare, bollicine finissime e tutto molto brioscioso. L'unico danno l'ha fatto il forno a legna, devo ancora imparare ad usarlo: a 180°, in 25 minuti scarsi la torta era già cotta e un po' bruciatina... andrà meglio la prossima volta. Sereme, grazie di cuore per la splendida ricetta!
Ecco le foto. La pasta prima di andare in frigo:
Immagine
La pasta dopo la sfogliatura:
Immagine
La torta prima di lievitare:
Immagine
La torta prima di finire in forno:
Immagine
E infine la torta cotta:
Immagine
Avatar utente
rossi
 
Messaggi: 213
Iscritto il: 10/09/2006, 15:53

Messaggioda KEKA » 10/09/2007, 10:16

Ciao, ieri finalmente mi sono decisa a fare la Torta delle Rose di Sereme, devo segnalare però, che ho dovuto aggiungere della farina in fase di "sfogliatura", in quanto l'impasto risultava troppo umido e appiccicoso, impossibile da stendere e da lavorare, secondo me le 3 uova intere + 3 tuorli da inserire nell'ultimo impasto sono il numero complessivo di uova da utilizzare, mi spiego meglio, nel 2° impasto va aggiunto 1/2 uovo e nel 3° 1/2 uovo + 1 tuorlo, per qui nel 4° ed ultimo impasto si aggiungerà 2 uova intere e 1 tuorlo… in questo modo, credo, l'impasto risulterà più elastico ed omogeneo senza dover aggiungere farina!

Che ne dite?

Vorrei mettere la foto della mia torta ma non so come fare… qualcuno mi da un dritta?

Immagine
Ultima modifica di KEKA il 10/09/2007, 10:46, modificato 2 volte in totale.
KEKA
 
Messaggi: 41
Iscritto il: 24/10/2005, 16:14
Località: Nerviano, MI

PrecedenteProssimo

Torna a Laboratorio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code