Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

sacher torte

Una Cucina Grande, dove stare in tanti a parlare di tutto.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Re: sacher torte

Messaggioda iugi » 15/02/2011, 17:25

sinceramente no. :-)
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: sacher torte

Messaggioda Dile » 15/02/2011, 17:38

difatti. a vedere la tua foto in sezione non sembrerebbe una torta bagnata
Dile
 

Re: sacher torte

Messaggioda Dile » 22/02/2011, 10:36

Allora. Siccome Iugi ha detto che ha sentito le mandorle, ho cercato una ricetta con le mandorle e ho scelto la sacher di Montersino per l'impasto

Ingredienti
Per il biscotto sacher:
200 g burro
200 g cioccolato fondente
50 g massa di cacao
300 g tuorlo
75 g zucchero semolato
25 g zucchero invertito (miele)
225 g albume
100 g zucchero semolato
80 g farina 0
200 g mandorle in polvere
marmellata di albicocche

Preparazione:
Montate il burro ammorbidito con lo zucchero semolato e lo zucchero invertito (va in alternativa miele di acacia), aggiungete la farina di mandorle e le uova a filo. Amalgamate bene e unite al composto il cioccolato fuso insieme alla massa di cacao (in alternativa cioccolato a 99%). Incorporate la farina mescolando dal basso verso l’alto e in ultimo le chiare montate insieme allo zucchero (100 g). Versate il composto in una teglia imburrata e infornate per 20’ a 180° (io a 170° per 30').Tagliare in due la torta e poi, con l'aiuto di una spatola, stendere su una parte della torta quattro cucchiai di marmellata di albicocche; ricoprire quindi con l'altra metà della torta. A questo punto si stemperi sul fuoco, aggiungendo un cucchiaio di acqua, la marmellata, setacciarla e spennellarla su tutta la superficie della torta. Rimettere la torta su una gratella e attendere almeno un'ora per lasciare che asciughi.

Poi però ho proseguito con la glassa che suggeriva Iugi (usando fondente al 72%), dato che dal suo punto di vista è simile all'originale assaggiato a Vienna. Non ho avuto bisogno della spatola, per stendere la glassa che è molto fluida. All'asciugatura non è lucida, ma neppure completamente opaca.

Montersino fa anche preparare una bagna per i dischi della sacher. Ma io ho omesso il passaggio, perché la sacher non mi pare una torta bagnata e perché ho presunto (correttamente, dal mio punto di vista) che la torta fosse già sufficientemente umida per la presenza del burro, di tante uova e delle mandorle.

Questo il risultato

sacher dani.JPG
sacher dani.JPG (71.87 KiB) Osservato 8295 volte


fetta sacher.JPG
fetta sacher.JPG (75.49 KiB) Osservato 8295 volte


Innegabilmente, rispetto alla torta fotografata da Iugi, al taglio questa è meno compatta e più spugnosa. Forse anche più umida.
Il sapore è ottimo, anche la consistenza. Al gusto migliora il secondo giorno (ma da qualche parte avevo in effetti letto che la sacher andrebbe preparata il giorno prima). Però ovviamente non so dire quanto sia simile all'originale.
L'insieme è dolce al punto giusto, affatto stucchevole.
Dile
 

Re: sacher torte

Messaggioda tuCoque » 22/02/2011, 10:47

che gola che fa!
"What's in a name? That which we call a rose
By any other name would smell as sweet."
Avatar utente
tuCoque
 
Messaggi: 3665
Iscritto il: 19/11/2006, 11:41
Località: Roma

Re: sacher torte

Messaggioda iugi » 22/02/2011, 11:43

Bella e invitante. :)
Penso sia inutile porsi il problema della somiglianza all'originale. Nessuno sa veramente quale sia la ricetta (e della glassa e dell'impasto).
Il fatto che sia umida è un pregio (così non si annozza).
Solo un'osservazione: lo spessore della glassa delle sacher viennesi è più alto e questo fa in modo che non s'intravedono le imperfezioni della superficie suoeriore della torta (che probabilmente non ci sono nemmeno).
Quando l'hai fotografata era asciutta o ancora un po' umida? Quando l'ho fatta la glassa della mia torta smi sembtava più asciutta e opaca.

Doveva essere buonissima.
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Re: sacher torte

Messaggioda Dile » 22/02/2011, 12:21

:) Forse avrei dovuto aspettare che la glassa si raffreddasse ancora un po', prima di versarla sulla torta; così avrebbe fatto uno strato più alto, hai ragione (le imperfezioni c'erano 8-) ) Invece posso dire che al momento della foto la glassa avrebbe dovuto essere completamente asciutta: erano passate circa 4 ore dal momento della stesura, e in effetti oggi è uguale
Dile
 

Re: sacher torte

Messaggioda kuki » 22/02/2011, 15:23

Gianni Pina a un corso ha detto che la glassa "vera" è zucchero fondente+cioccolato ,così pensavo di fare il fondente,poi di riscaldarlo a bagnomaria e aggiungervi il cioccolato sciolto a parte.
kuki
 
Messaggi: 480
Iscritto il: 05/04/2004, 21:52
Località: Milano

Re: sacher torte

Messaggioda iugi » 22/02/2011, 16:12

kuki ha scritto:Gianni Pina a un corso ha detto che la glassa "vera" è zucchero fondente+cioccolato ,così pensavo di fare il fondente,poi di riscaldarlo a bagnomaria e aggiungervi il cioccolato sciolto a parte.


MI pare verosimile. Al gusto (e al tatto, nel senso del palato) ho avvertito chiaramente la presenza di zucchero e anche una nota un poò caramellata e viscosa.
Se la fai fotografa
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Re: sacher torte

Messaggioda kuki » 22/02/2011, 16:25

iugi ha scritto:
kuki ha scritto:Gianni Pina a un corso ha detto che la glassa "vera" è zucchero fondente+cioccolato ,così pensavo di fare il fondente,poi di riscaldarlo a bagnomaria e aggiungervi il cioccolato sciolto a parte.


MI pare verosimile. Al gusto (e al tatto, nel senso del palato) ho avvertito chiaramente la presenza di zucchero e anche una nota un poò caramellata e viscosa.
Se la fai fotografa

HI,hi :-P rido perchè sono iscritta da anni a questo forum,ma non ho mai imparato a mettere le foto..sono una foca!!
kuki
 
Messaggi: 480
Iscritto il: 05/04/2004, 21:52
Località: Milano

Re: sacher torte

Messaggioda Dile » 23/02/2011, 10:15

fetta dopo 36 ore.JPG
fetta dopo 36 ore.JPG (66.71 KiB) Osservato 8214 volte


Dopo 36 ore, a temperatura ambiente (che qui significa freddina anzicheno), al taglio la torta appare più compatta. Ma all'assaggio non ha perduto in umidità e direi che i sapori sono meglio amalgamati. Il che mi induce a dire che, la prossima volta, la preparerò davvero almeno un giorno prima di consumarla.
Dile
 

Re: sacher torte

Messaggioda Cat » 23/02/2011, 14:09

Dile ha scritto: proseguito con la glassa che suggeriva Iugi (usando fondente al 72%), dato che dal suo punto di vista è simile all'originale assaggiato a Vienna. Non ho avuto bisogno della spatola, per stendere la glassa che è molto fluida. All'asciugatura non è lucida, ma neppure completamente opaca.

Dile, per la glassa hai usato le stesse dosi di iugi? Le scritte sono venute benissimo, perfettamente in rilievo!
Avatar utente
Cat
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: 23/09/2006, 10:15
Località: Nata a Ragusa

Re: sacher torte

Messaggioda Dile » 23/02/2011, 14:33

Sì, sì, le sue. Però ha ragione lui, dovevo lasciare lo strato di glassa più spesso :)
Dile
 

Re: sacher torte

Messaggioda iugi » 23/02/2011, 20:28

Dile ha scritto:
fetta dopo 36 ore.JPG


Dopo 36 ore, a temperatura ambiente (che qui significa freddina anzicheno), al taglio la torta appare più compatta. Ma all'assaggio non ha perduto in umidità e direi che i sapori sono meglio amalgamati. Il che mi induce a dire che, la prossima volta, la preparerò davvero almeno un giorno prima di consumarla.


Effettivamente ....
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Re: sacher torte

Messaggioda ginger » 17/04/2013, 13:29

nulla a che vedere con la tradizione e solo lontanamente assomigliante al capolavoro della bravissima Pinella
http://idolcidipinella.blogspot.it/2010 ... olato.html

però ci ho provato ugualmente.. goduriosa,non pesante e stancante,mi pare perfetta per la mezza stagione,perchè si può servire fresca,il pan di spagna non asciuga in bocca,la mousse è delicata e non dolciastra,ho trovato una confettura di albicocche al 70% di frutta bella densa che si sposava benissimo con la glassa....insomma è piaciuta parecchio a me e anche ai miei amici :grin:
io l'ho preparata il venerdì sera per servirla la domenica,credo possa andare come riposo,la prossima volta però aumenterò la dose di marmellata mettendone uno strato più importante,non sapevo come regolarmi e ho usato mezzo vasetto per 2 strati,poi credo bisogna regolarsi a gusto personale
metto foto,non spaventatevi del mio risultato,mi manca parecchia pratica ,posso solo consigliarvi di provarla....se non l'avete già fatta....
Immagine
Immagine
ginger
 
Messaggi: 48
Iscritto il: 12/02/2013, 23:45

Re: sacher torte

Messaggioda orione » 07/05/2013, 17:05

Che spettacolo...non conoscevo questa versione!
Avatar utente
orione
 
Messaggi: 700
Iscritto il: 10/10/2005, 15:44
Località: Modena

Precedente

Torna a Discorsi in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 7 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code