Cartellate

L'angolo della tradizione: ricette, ingredienti, modalità di cottura, aneddoti e tutto quello che vorrete raccontare sulle tradizioni nostre e di altri paesi.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Cartellate

Messaggioda Glutine » 18/12/2005, 21:44

Finalmente le ho fatte...
Era tre anni che le volevo provare, ma non avevo il vin cotto :?
Ma quest'estate me ne sono procurato un litro preparato da una signora vicino a Bari. Dire che e' stupendo non rende l'idea, quando l'ho versato nel tegame si e' riempito di profumo tutta la cucina :smile:

Ringrazio tutti quelli che hanno postato le loro ricette.
Io ho fatto anche una telefonatina in puglia e alla fine ho deciso di attenermi alla ricetta di Maria Francesca.

Ecco la foto del lungo lavoro:

Immagine

La ricetta e le foto passo passo.

Ingredienti (per 50 pezzi circa):

250 gr farina 0
250 farina 00 per dolci
¼ di cucchiaino di sale
100 gr vino bianco secco
50 gr olio extravergine pugliese
80 gr acqua circa

1 litro di vin cotto di fichi
un pezzetto di cannella

olio di arachidi o di riso per friggere


Come procedere:

Mescolare e stacciare le farine sul tagliere, formare poi una larga fontana.
Scaldare sul fuoco il vino insieme all’olio, all’acqua e al sale.
Porre i liquidi al centro della fontana e formare l’impasto.
Impastare qualche minuto la massa che deve risultare non troppo morbida (poco più soda dell’impasto della sfoglia emiliana).

Far riposare l’impasto coperto almeno mezz’ora (durante questa fase diverrà più morbido).

Immagine

Tirare con la macchinetta (sino al penultimo buco) delle sfoglie sottili.
Ricavare con la spronella delle strisce di pasta lunghe circa 33 cm e larghe 3,5/4 cm.

Immagine

Piegare per il lato lungo la striscia e unire ad intervalli, con la pressione delle dita, i lembi di pasta.
Formare delle roselline arrotolando e saldando parti intermedie e la parte finale.

Immagine

Lasciare asciugare una notte.

Immagine

Friggere in olio caldo (se di arachidi 180°, se di riso 210° circa) e sgocciolare bene per qualche ora.

Immagine
Immagine
Immagine

Tuffare, per mezzo minuto circa, le cartellate in vin cotto di fichi riscaldato con un pezzetto di cannella. Sgrondare (ma non troppo!) il liquido in eccesso. Far riposare qualche giorno prima di gustarle.
Ultima modifica di TeresaDeMasi il 10/01/2013, 14:00, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Ricetta inserita qui: http://gennarino.org/wordpress/cartellate/
Avatar utente
Glutine
 
Messaggi: 2051
Iscritto il: 12/02/2005, 14:52
Località: Bologna

Messaggioda Glutine » 18/12/2005, 23:23

Adriano ha scritto:Bellissime, ma cos'è il vin cotto di fichi? Si può fare a casa?


E' una sorta di sciroppo ottenuto dal succo dei fichi cotti.
Per farlo ci vuole un'ottima materia prima, in gran quantita'.
Io vicino a bologna ho un albero di fichi, ma non lo faccio perche' i frutti non sono buoni come quelli che maturano al sud... :cry:

Guarda questo link:
http://www.laterradipuglia.it/italiano/ ... ncotto.htm
Avatar utente
Glutine
 
Messaggi: 2051
Iscritto il: 12/02/2005, 14:52
Località: Bologna

Messaggioda FrancescaSpalluto » 19/12/2005, 1:29

Si, in effetti si trovano tutti e due cotto di fichi e vincotto. Tendenziamente preferisco il vincotto perche' e' meno dolce.
A parte le cartellate, si usa pure per i purcidd', per le pettole, poi per un altro dolce tradizionale martinese che si chiama "ntrem d vicchie", cioe' budella di vecchi. Io non l'ho mai provato, pero' ho visto che circolava la ricetta sul forum di CI.

I purcidd' sono diversi dagli strufoli perche' non hanno uova e sono proprio a forma di gnocchi.


In ogni caso, complimenti a Glutine per la manualita', le tue cartellate hanno un aspetto magnifico!

ciao e buone feste visto che non credo riusciro' a collegarmi spessissimo
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1919
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Cartellate

Messaggioda fioccorosa » 02/01/2006, 15:45

Mi permetto un solo appunto, visto che abito a Bari e le cartellate sono di casa :lol:
Per gustarle al meglio la quantità di liquido presente deve essere maggiore rispetto a quella che vedo nella foto iniziale, si avvicina di più alla foto in cui le immergi nel vincotto.
Ogni più piccolo angolino deve essere pregno di liquido e non si corre nemmeno il pericolo di colare dappertutto perchè il buon vincotto è quello che resta attaccato alla cartellata. :sad:
Per il resto direi che sono semplicemente stupende! 8O
Complimenti! :D
Francy
fioccorosa
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 29/03/2005, 10:10
Località: bari

Re: Cartellate

Messaggioda Glutine » 04/01/2006, 17:07

fioccorosa ha scritto:Mi permetto un solo appunto


Recepito, grazie :D
Magari la prossima volta faccio addensare sul fuoco in vin cotto per renderlo ancora piu' denso.

Cmq... erano proprio buone!
Avatar utente
Glutine
 
Messaggi: 2051
Iscritto il: 12/02/2005, 14:52
Località: Bologna

Re: Cartellate

Messaggioda salutistagolosa » 05/12/2012, 0:50

e riportiamo su anche queste per Natale!
salutistagolosa
 
Messaggi: 6162
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: Cartellate

Messaggioda caris » 05/12/2012, 10:10

queste sono fra le prime della lista! Ho anche il vin cotto di fichi :DDDD
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma


Torna a Tradizioni in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite