Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Involtini di melanzane alla norma

L'angolo della tradizione: ricette, ingredienti, modalità di cottura, aneddoti e tutto quello che vorrete raccontare sulle tradizioni nostre e di altri paesi.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Involtini di melanzane alla norma

Messaggioda Rossella » 08/06/2005, 2:10

Involtini di melanzane alla norma

Tre melanzane di media grossezza
Immagine

Affettarle

Immagine

Friggere le fette di melanzane dopo averle fatte spurgare con il sale,
adagiarle su carta assorbente

Immagine

preparare del pomodoro fresco

Immagine

cuocere gli spaghetti molto al dente,(io utilizzo gli spaghetti De Cecco n. 12 li faccio cuocere 4 minuti in genere vogliono 12 minuti di cottura)scolarli e condirli con una parte di pomodoro fresco,

Immagine


aggiungere una bella grattata di ricotta salata e naturalmente basilico in quantità.

Immagine

Immagine



su ogni fetta di melanzana fritta mettere una grattata di ricotta salata, foglioline di basilico forchettata di pasta

Immagine

Immagine

avvolgere la melanzana su se stessa,

Immagine

mettere in teglia dove avremo messo in precedenza qualche cucchaio di pomodoro

Immagine

aggiungere altra salsa di pomodoro, grattata di ricotta salata e altro basilico, mettere in forno caldo e lasciare gratinare

Immagine

Immagine

Ingredienti:

3 melenzane medie
2kg. di pomodoo fresco
300gr. di ricotta salata
olio EVO per friggere
qualche spicchio di aglio per il pomodoro
foglie di basilico
250 gr. di spaghetti (non grossi)


"Tipica preparazione Catanese che merita un breve cenno sul nome.
Il piatto fù creato,inventato o dedicato quale omaggio alla norma Belliniana:quindi si dirà"pasta alla Norma"e cosi la troviamo indicata in molti testi nella forma Italiana;ed in pochissimi nella forma Siciliana.
Se fosse inteso nel senso maggiorativo "con tutte le regole e norme", cioè eccellente, in questo caso si direbbe in italiano "pasta con la norma" e quindi con traduzione dialettale in pasta cu la norma (ma con la "n" minuscola).
Secondo il dialetto, e confermato dai dizionari, le voci ca, cca, sono avverbi di luogo, cioè "qua"; sotto questo aspetto, pasta ca Norma è quindi incongruente, ma purtroppo sono in molti ad indicarla in questo modo.
Lo stesso ca, c'à, cca, significano anche "con la"; usarlo varrebbe a dire "pasta con (la Signora) Norma", esattamente come diremmo "pasta con la ricotta" o con la salsa.
In conclusione, scrivere pasta o in questo caso involtini di melenzane ca Norma è errato, perché la Norma di­ venterebbe un ingrediente."

Rossella
 

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda Rossella » 08/06/2005, 18:33

sereme ha scritto: gli spaghetti finiscono di cuocere in forno lo stesso e per quanto tempo glieli tieni? :-( non si asciugano troppo dal sugo?
scusa le domande,sicuramente sono buonissimi,ma volevo una conferma 8) ciao e grazie

Grazie siete tutti gentili e anche di più :oops:
In forno preriscaldato 250° il tempo che li farai gratinare, continueranno la loro cottura,solo se li tieni di più del necessario corri il rischio di farli asciugare, l'importante e tenerli molto al dente prima, per evitare che possano scuocersi :)
Rossella
 

Messaggioda Rossella » 09/06/2005, 10:30

marialetizia ha scritto:spettacolo!!!!
la ricotta salata con che la sostituisco?
una mia amica sisilana faceva la pasta alla norma con la ricotta infornata, è un'eresia?

La ricotta infornata non è altro che una ricotta non salata,che viene asciugata al forno,la caretteristica della "ricotta salata"sta propio nella sua stessa definizione :"salata"eventualmente potresti sostituirla con un pò di pecorino stagionato. :)
P.s.
ma ricotta di pecora dalle tue parti non ne fanno?e se la fanno, possibile che una parte non venga salata e stagionata?Prova a cchiedere a un pecoraio magari la fà per uso personale.
Rossella
 

Messaggioda TeresaDeMasi » 09/06/2005, 10:44

marialetizia ha scritto:spettacolo!!!!

ma ricotta di pecora dalle tue parti non ne fanno?e se la fanno, possibile che una parte non venga salata e stagionata?Prova a cchiedere a un pecoraio magari la fà per uso personale.


Non credo ce ne sia bisogno. Nei caseifici in zona salerno l'ho sempre vista: certo, ha un gusto un po'diverso da quella sicula ma puo' andare. Leti', assomiglia a questa:
Immagine
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda Albenghi » 04/06/2006, 19:35

geny ha scritto:Ma tre melenzane per quante persone? Tre? siamo in 14 e manciatari!

Geny, Geny ma che domande fai :grin: Dipende dalle melanzane no? Allora: da una melanzana ci ricavi solitamente 5 fette... fai tu il conto :grin: Se siete manciatari = buone forchette, mangioni diciamo che ne mangiate 3 a testa (come media) quindi avrai bisogno di 42 involtini. Accattati per sicurezza 10 milinciane e non ne parlare più 8)
P.S. mandamene una porzione per la consulenza :-D :-D :-D
Avatar utente
Albenghi
Moderatore Naïf
 
Messaggi: 1300
Iscritto il: 22/04/2004, 13:10
Località: Palermo


Torna a Tradizioni in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code