Il casatiello dolce di Lizzy.

L'angolo della tradizione: ricette, ingredienti, modalità di cottura, aneddoti e tutto quello che vorrete raccontare sulle tradizioni nostre e di altri paesi.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda TinaZappacosta » 11/04/2010, 13:21

Durante la Pasqua ho preparato il Casatiello dolce di Lizzy che ringrazio di cuore :)
La ricetta era già presente in Gennarino, e precisamente nella raccolta "Non è Pasqua senza..." viewtopic.php?f=10&t=16440&start=15 . Essendo, appunto, una raccolta non mi è sembrato opportuno postare in quella discussione il mio risultato e, solo dopo aver chiesto consiglio a Claudia, mi sono permessa di riportare qui la ricetta che Lizzy ci ha regalato.

CASATIELLO DOLCE di nonna Elisabetta
• 300 g criscito (pasta da riporto fermentata)
• 8 uova (+ 2 albumi per la glassa)
• 450 g zucchero
• 200 g burro
• ½ lievito birra (12 g)
• 1 kg farina di forza
• aroma vaniglia
• 150g uvetta
• 200 g cedro e scorzette
• 1 buccia di limone grattugiata
• 1 bicchierino di rhum (o strega)
• 1 pizzico di sale
• 200 cl latte
Preparazione:
Primo impasto: con 3 uova, impastare il criscito e 70-80 g di farina dal totale; fare un panetto e lasciarlo lievitare in un recipiente chiuso, a temperatura ambiente per una notte.
L’indomani, mescolare con le fruste, 5 tuorli con 450 g di zucchero.
A parte, sciogliere il primo impasto con i 5 albumi restanti e il ½ pezzetto di lievito di birra.
Unire tutto ed aggiungere il latte, la farina, i 200 g di burro morbido, gli aromi, il liquore, i canditi a pezzettini, l’uvetta fatta rinvenire in acqua calda e rhum ed infarinata.
L’impasto sarà morbido.
Metterlo un una teglia dai bordi alti, imburrata ed infarinata, riempiendone circa la metà e lasciare lievitare per 12-24 ore in un luogo tiepido (dovrebbe raddoppiare).
Fare cuocere a calore moderato (150° C) per più di 1 ora.
Quando sarà freddo, toglierlo dalla teglia, coprire la superficie ed i bordi con la glassa, cospargere di confettini colorati e far asciugare in forno a 100° C.
Glassa: 2 albumi + 10 cucchiai di zucchero a velo + succo di ½ limone, confettini colorati;
sbattere gli albumi con lo zucchero a velo ed il succo di ½ limone, fino a che diventi una spuma lucida dalla consistenza abbastanza soda.

Ecco quello che è uscito fuori, mi dispiace ma non ho fatto foto dell’interno.

casatiello dolce g.jpg
casatiello dolce g.jpg (87.69 KiB) Osservato 7858 volte


Mi è piaciuto molto, dolce, profumato, un pochetto asciutto, ma nulla di fastidioso, anzi! Ho ritrovato il sapore dei dolci tradizionali e l’alveolatura compatta e regolare ha dato modo al casatiello di durare nel tempo. Ancora oggi lo inzuppo nel latte la mattina.
Ho impastato con l'impastatrice. Ho utilizzato il lievito madre al posto del criscito ed in corso d’opera ho attuato dei piccolissimi adattamenti non voluti. Ho infatti dovuto aggiungere un uovo in più (compreso di albume); probabilmente i miei rossi d'uovo erano più piccolini, quindi quando sono andata a sbatterli con lo zucchero, lo zucchero non si scioglieva perfettamente, di conseguenza ho poi eliminato 25gr di burro e 25gr di latte per riequilibrare il tutto. All’interno dell’impasto ho aggiunto solo l’uvetta e non i canditi, che invece ho utilizzato per la decorazione, non trovando i confettini colorati. La glassa si è asciugata all'aria e non in forno.
Ecco tutto. Poi ho seguito esattamente le precise indicazioni di Maria.
Veramente, la solita pasticciona che sono, avevo dimenticato di aggiungere il sale (10gr) nell'impasto. Mi sono fortunatamente ricordata subito, e sotto consiglio di Paoletta, ad impasto appena terminato ho sciolto il sale in un poco d'acqua e ho reimpastato il tutto riportandolo all’incordamento. Però logicamente questo passaggio è in più e spero di non doverlo ripetere mai più, mi è preso il panico.
La lievitazione è stata lenta, ma continua; per arrivare circa al bordo di uno stampo col buco da 35 cm di diametro ci ha impiegato 20 ore. In forno ha continuato a crescere oltrepassando il perno centrale, infatti alla fine più che un casatiello sembrava una specie di Bollo :D
Cara Maria, grazie ancora :)
Tina
http://www.mollicadipane.blogspot.com/

"Mani materne impastano poesia e verità. Nel pane sta scritta l’equità. Questa sì è storia eterna: le chiamate alla luce della lanterna" (Leonardo Sinisgalli)
Avatar utente
TinaZappacosta
 
Messaggi: 640
Iscritto il: 14/07/2008, 0:31
Località: Potenza

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda MariaRomano » 11/04/2010, 18:18

Proprio bello Tinuccia!!!
Bello lievitato, gonfio e candido.
E mo' se ne parla l'anno prossimo.... peccato però.
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda Adriano » 11/04/2010, 18:37

Bello, hai foto della mollica?
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 27/01/2005, 0:55
Località: Napoli

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda TinaZappacosta » 13/04/2010, 0:48

Lizzy, Adriano grazie :D
Adriano, mi dispiace, non ho fatto foto della mollica. L'ho preparato il Sabato Santo e aperto il giorno di Pasqua e, fra una cosa e l'altra, non mi è stato possibile. Faccio una cosa, ne ho ancora un pezzettino, domani vedo di fotografarlo.
Tina
http://www.mollicadipane.blogspot.com/

"Mani materne impastano poesia e verità. Nel pane sta scritta l’equità. Questa sì è storia eterna: le chiamate alla luce della lanterna" (Leonardo Sinisgalli)
Avatar utente
TinaZappacosta
 
Messaggi: 640
Iscritto il: 14/07/2008, 0:31
Località: Potenza

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda Adriano » 13/04/2010, 11:26

La cosa che non mi è piaciuta in quelli che ho assaggiato, è il fatto che a causa del forte carico di zucchero, la mollica si sbricioli e si senta un retrogusto di lievito. Questo com'è?
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 27/01/2005, 0:55
Località: Napoli

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda MariaRomano » 13/04/2010, 14:23

Adriano ha scritto:La cosa che non mi è piaciuta in quelli che ho assaggiato, è il fatto che a causa del forte carico di zucchero, la mollica si sbricioli e si senta un retrogusto di lievito. Questo com'è?

La mollica è un po' asciutta, tende a sbriciolarsi e almeno a me, ha alveoli poco sviluppati.
Il casatiello in se non è troppo dolce, infatti contrasta piacevolmente con la glassa superiore.
Non si sente il lievito di birra, ma una nota leggermente acida del criscito, secondo me.
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda TeresaDeMasi » 13/04/2010, 18:20

L'ho provato pure io, ma è finito in pattumiera. Ho sbagliato il criscito... :cry:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda TinaZappacosta » 13/04/2010, 22:23

lizzy ha scritto:
Adriano ha scritto:La cosa che non mi è piaciuta in quelli che ho assaggiato, è il fatto che a causa del forte carico di zucchero, la mollica si sbricioli e si senta un retrogusto di lievito. Questo com'è?

La mollica è un po' asciutta, tende a sbriciolarsi e almeno a me, ha alveoli poco sviluppati.
Il casatiello in se non è troppo dolce, infatti contrasta piacevolmente con la glassa superiore.
Non si sente il lievito di birra, ma una nota leggermente acida del criscito, secondo me.


La mollica era ed è un pochetto asciutta, regolare e compatta. Il primo giorno era molto soffice, tanto che quando l'ho tirato via dallo stampo, nel capovolgerlo, ho lasciato i segni delle 5 dita sulla cima. Bricioloso lo è stato sin dall'inizio, logicamente, col passare del tempo, ha accentuato questa caratteristica.
Di lievito neanche il minimo sentore, nè di note acide dovute al lm. E' bello dolce e profumato ancora adesso, dopo 10 giorni esatti.
Ecco la foto scattata questa mattina.
IMG_9335g.jpg
IMG_9335g.jpg (96.34 KiB) Osservato 7656 volte
Tina
http://www.mollicadipane.blogspot.com/

"Mani materne impastano poesia e verità. Nel pane sta scritta l’equità. Questa sì è storia eterna: le chiamate alla luce della lanterna" (Leonardo Sinisgalli)
Avatar utente
TinaZappacosta
 
Messaggi: 640
Iscritto il: 14/07/2008, 0:31
Località: Potenza

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda BarbaraDiAustria » 04/05/2011, 9:40

Volevo capire cosa fosse il criscito, ma cliccando sopra si è aperto un sito sul calcio. :shock:
BarbaraDiAustria
 
Messaggi: 265
Iscritto il: 09/12/2010, 15:45
Località: Austria

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda Cat » 04/05/2011, 12:07

BarbaraDiAustria ha scritto:Volevo capire cosa fosse il criscito, ma cliccando sopra si è aperto un sito sul calcio. :shock:

Probabilmente era una scritta verde e non blu: in quel caso credo sia pubblicità :)
Avatar utente
Cat
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: 23/09/2006, 10:15
Località: Nata a Ragusa

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda bond » 28/03/2012, 10:01

ho preparato il Casatiello dolce di Lizzy che ringrazio. Penso sia venuto bello a vedersi ! Di sicuro è stato buonissimo al gusto !! Grazie Lizzy !!
Allegati
120_2034m.JPG
120_2034m.JPG (69.35 KiB) Osservato 4843 volte
il doppio 00 come per la farina è la licenza per cucinare e mangiare !!!
Avatar utente
bond
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 05/03/2006, 8:27
Località: caserta

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda MariaRomano » 28/03/2012, 15:09

bond ha scritto:ho preparato il Casatiello dolce di Lizzy che ringrazio. Penso sia venuto bello a vedersi ! Di sicuro è stato buonissimo al gusto !! Grazie Lizzy !!

Ma grazie a te per averlo preparato :)
Tu lo trovi il criscito, vero?
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: Il casatiello dolce di Lizzy.

Messaggioda bond » 01/04/2012, 6:14

Ma grazie a te per averlo preparato :)
Tu lo trovi il criscito, vero?[/quote]

Non sapendo la differenza tra criscito e lievito madre, poi spiegatami da te , ho usato il LM come Tina. Volendo rifarlo userò questa volta il criscito o pasta di riporto, come previsto nella tua ricetta che nelle mie zone non è difficile trovare.Ti rinnovo i saluti e ti auguro una buona domenica.bond-antonio
il doppio 00 come per la farina è la licenza per cucinare e mangiare !!!
Avatar utente
bond
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 05/03/2006, 8:27
Località: caserta


Torna a Tradizioni in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code