Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

La focaccia a lievitazione diretta.

Il forum dedicato al per-corso sul pane: per provare ad imparare a fare il pane in casa in compagnia.

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda Unaltranapoletana » 23/10/2013, 19:21

Dopo la seconda piega l'impasto va capovolto tirando i lembi a fazzoletto al di sotto prima di lasciarlo lievitare o si lascia così come sta in foto?
Unaltranapoletana
 
Messaggi: 32
Iscritto il: 27/03/2007, 21:47
Località: Napoli

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda steart » 23/10/2013, 21:48

io ovviamente voto per secondo impasto.
:)
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda TeresaDeMasi » 23/10/2013, 23:29

Unaltranapoletana ha scritto:Dopo la seconda piega l'impasto va capovolto tirando i lembi a fazzoletto al di sotto prima di lasciarlo lievitare o si lascia così come sta in foto?


No, va lasciato così. :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda TeresaDeMasi » 23/10/2013, 23:36

CarlaDG ha scritto:Teresa, perchè metti a cuocere la focaccia nella parte bassa del forno? C'è una ragione particolare? :shock:
Questo fine settimana mi metto all'opera. Immagino che tu voglia anche una foto dei nostri capolavori, vero? 8-O


il forno del pane, se ci pensi è fatto cosi': alto. quindi ho preso quell'abitudine. Diverso per la pizza, che colloco in alto (ha bisogno di una cottura molto veloce). Voglio comprare la seconda pietra pero' e provare anche cosi'. Certo, tante foto. Durante e pure dopo, alveolatuara compresa.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda Cat » 24/10/2013, 8:57

TeresaGennarino ha scritto: lasciate riposare almeno 1/2 ora a temperatura ambiente (intorno ai 20 gradi).

Tenendo conto che la temperatura ambiente può variare, aspettiamo il raddoppio, a prescindere dal tempo che ci vorrà? :shock:
Avatar utente
Cat
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: 23/09/2006, 10:15
Località: Nata a Ragusa

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda steart » 24/10/2013, 10:21

.. nella mia esperienza a meno di essere veramente a temperature basse basse... questo lievitino-pre impasto-o come lo si voglia chiamare... non è che debba per forza raddoppiare... quindi... regola "ad occhio"... quei 30 minuti servono, mi sembra, semplicemente a fare partire la fermentazione, in un qualche modo.
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda MariaRomano » 24/10/2013, 16:12

steart ha scritto:io ovviamente voto per secondo impasto.
:)

Ma non vale! Usa la planetaria :-x Lui può, noi :-o

Scherzi a parte, è meglio iniziare ad impastare con una spatola in una ciotola come nel 1° video o si va a sentimento?
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda TeresaDeMasi » 24/10/2013, 21:57

MariaRomano ha scritto:
steart ha scritto:io ovviamente voto per secondo impasto.
:)

Ma non vale! Usa la planetaria :-x Lui può, noi :-o

Scherzi a parte, è meglio iniziare ad impastare con una spatola in una ciotola come nel 1° video o si va a sentimento?


questo secondo me puo' anche essere fatto a sentimento: ma sicuramnte quelle immagini sono utili a chi non ha mai impastato. Io provvedo domenica, cosi' forse vi smuovo. :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda annamad » 24/10/2013, 22:17

Io in un libero paese avrei votato per il secondo metodo, datosi che siam qui.... va bene il primo! :grin:
Io la spatola di plastica non l'ho, quella di acciaio nella ciotola non va bene, quindi andrò a sentimento.
Se riesco sabato.
Festina lente (affrettati lentamente)
annamad
 
Messaggi: 191
Iscritto il: 05/08/2009, 10:19
Località: Ovada -AL

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda steart » 24/10/2013, 22:56

.... chiarisco... quello che volevo dire .. era:
io voto per il secondo tipo di manipolazione, IGNORANDO la parte con la macchina (che io, ad esempio, non uso MAI... e impasto a mano fino a 5 kg di impasto...)
... cioè nel video da me indicato, la parte utile è quella che lui fa senza usare la macchina.. dobbiamo concordare cioè se impastare come nel video indicato da teresa o come nel video da me indicato....
.. devo dire che quasi quasi, pur continuando a votare per il mio metodo, non mi dispiacerebbe se si decidesse per il primo, dato che mi costringerebbe a tornare a studiare, dato che è una tecnica che non ho mai sviluppato, perchè la trovo poco efficiente...e studiare comunque è bello
ste
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda gaia » 25/10/2013, 10:46

Anche per me va bene provare il primo metodo di impastamento (stando attenta agli schizzi di impasto in cucina...)
Proverò a usare la carta forno sotto (cosa che non ho mai fatto prima, nelle focacce).
Per la cottura, si considera un 25/30 minuti?
Avatar utente
gaia
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 14/08/2009, 12:03
Località: Firenze

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda annamad » 26/10/2013, 20:57

TeresaGennarino ha scritto:Ecco la ricetta oggetto della prima prova e del primo confronto. Obbligatorio impastare a mano, in modo da *provare* a sentire l'impasto per imparare un po' a conoscerlo (importante, per chi non è pratico). Per la scrittura, ringraziate steart e le sue annotazioni (che non ho messo tutte, che steart mi perdoni) perché alcune credo sia giusto che emergano dalle domande).
Allora, chi inizia? :D

rompiamo il ghiccio.
Meta' dose, farina 0 Coop, acqua del rubinetto (10 sec nel microonde perche' non fosse fredda), ldb fresco, senza cartaforno.
Per il mio gusto aggiungerei un po' di sale (non ne ho messo sopra perche' la mangera' la belva a scuola, ma ci starebbe..). E' venuta molto soffice, prossima volta la faro' un po' piu' bassa.
Ho provato a seguire il primo metodo (direttamente sulla tavola, senza ciotola), piu' facile e dirsi che a farsi, anche perche' il mio impasto non era cosi' cedevole. E allora ho proceduto a sentimento, senza tecnica per intenderci.
Pronta alle critiche (perche', diciamo la verita', avrei sperato in almeno uno di quegli alveoli grossi del primo tentativo pubblicato da Innovidea, ancorche' un po' fuori dalle regole)
Allegati
Immagine 131.jpg
dopo la prima piega
Immagine 131.jpg (60.97 KiB) Osservato 7474 volte
Immagine 132.jpg
Immagine 132.jpg (64.6 KiB) Osservato 7474 volte
Immagine 135.jpg
Immagine 135.jpg (71.48 KiB) Osservato 7474 volte
Immagine 139.jpg
Immagine 139.jpg (68.29 KiB) Osservato 7474 volte
Festina lente (affrettati lentamente)
annamad
 
Messaggi: 191
Iscritto il: 05/08/2009, 10:19
Località: Ovada -AL

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda steart » 27/10/2013, 0:13

e brava annamad che fa da apripista
.... sembra che l'impasto non abbia lievitato a sufficienza(??) e forse anche poco idratato. la crosticina sembra invece invitante.
io spero di provare dopodomani.
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda TeresaDeMasi » 27/10/2013, 10:15

annamad ha scritto:Pronta alle critiche (perche', diciamo la verita', avrei sperato in almeno uno di quegli alveoli grossi del primo tentativo pubblicato da Innovidea, ancorche' un po' fuori dalle regole)


Anche a me sembra che ci sia qualcosa che non quadra, alveoli piccoli. Oggi faccio la mia e stasera confrontiamo. Una domanda: il micronde per scaldare l'acqua: hai misurato la temperatura alla fine? io non lo farei, piuttosto userei acqua fatta decantare a temperatura ambiente. Ecco, anche questo dopo lo aggiungo alla ricetta.

Ps.dopo ti sposto in un post autonomo, cosi facciamo meno confusione... che dite?

Un altro video, dove forse si vede meglio l'impasto.

Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La focaccia a lievitazione diretta.

Messaggioda annamad » 27/10/2013, 14:44

Lievitata è lievitata (parere non molto esperto), ma è gonfiata tutta, nessuna bolla. Sicuramente l'impasto era poco idratato, anche se un pò di morbidità l'ha acquisita col riposo, ma non ho volutamente aggiungere acqua per non stravolgere la ricetta (ed ero stupita perchè ricordavo il consiglio di Daniel di tenerne da parte un goccio da aggiungere piano per non correr il rischio di trovarsi una massa ingestibile), come non ho mai spolverato con farina.
Ho usato il micro perchè l'acqua mi sembrava troppo fredda e non ho pensato a lasciarla decantare. Nn ho il termometro.
Riproverolla...
Festina lente (affrettati lentamente)
annamad
 
Messaggi: 191
Iscritto il: 05/08/2009, 10:19
Località: Ovada -AL

PrecedenteProssimo

Torna a Proviamo a panificare in compagnia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code