Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

I taralli della mia infanzia*

Forum dedicato all'inserimento delle ricette
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

I taralli della mia infanzia*

Messaggioda pasqua75 » 11/02/2013, 23:59

Li preparava la mamma e la nonna...ricetta di famiglia.

Immagine

Taralli da colazione
ingredienti

5 uova
500 gr di olio di oliva
500 gr di zucchero semolato
125 gr di latte tiepido
15 gr di ammoniaca per dolci
farina debole 00 "quanta ne riceve" (l'ho pesata...circa 1500 gr)
buccia grattugiata di 2 o 3 limoni

un uovo battuto con un pò di latte per pennellarli
zucchero semolato q.b.

procedimento

Lavorare le uova con lo zucchero e l'olio, incorporare l'ammoniaca sciolta nel latte e la farina. Tenerne da parte qualche pugno, l'impasto deve essere morbidissimo ma sostenuto. In genere lavoro tutto nel Kenwood e poi termino sulla spianatoia. Ricavo dall'impasto tanti salamini e li chiudo a ciambellina. Li dispongo sulla teglia rivestita di carta forno. Pennello con il composto uovo+ latte e spolvero di zucchero semolato. Inforno a metà altezza del forno per 15/20 minuti a 180°. Fate qualche prova per la cottura perchè ogni forno si comporta in modo diverso e i tempi di cottura variano anche in base a quanto fate grosse le ciambelline.
Ultima modifica di TeresaDeMasi il 15/02/2013, 11:33, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: ricetta inserita qui: http://gennarino.org/wordpress/taralli-da-colazione/
Avatar utente
pasqua75
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 29/07/2009, 12:36

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: I taralli della mia infanzia

Messaggioda caris » 12/02/2013, 10:56

ma sono bellissimi! hanno una consistenza diversa da quelli glassati vero???
Addatti all'inzuppamento immagino! :grin:
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: I taralli della mia infanzia

Messaggioda MariaRomano » 12/02/2013, 19:34

Belli! Hanno la consistenza dei taralli frolli, che hanno la sugna anzichè l'olio?
Avatar utente
MariaRomano
 
Messaggi: 1035
Iscritto il: 17/08/2008, 22:00

Re: I taralli della mia infanzia

Messaggioda pasqua75 » 12/02/2013, 23:15

MariaRomano ha scritto:Belli! Hanno la consistenza dei taralli frolli, che hanno la sugna anzichè l'olio?


Maria...non saprei dirti. Ho mangiato sempre questi e non li ho mai fatti con la sugna. Devo provare la ricetta di Antonia...
Avatar utente
pasqua75
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 29/07/2009, 12:36

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda ciccabaus » 17/02/2013, 22:00

ciao
ritorno dopo un lungherrriiiimo periodo di assenza e con un nuovo nome, periodo tanto lungo da non ricordare più neanche quale era il mio username :)

ho appena provato a farli ma il sapore di olio è decisamente troppo forte
ho utilizzato un olio d'oliva varietà taggiasca
per la prossima volta proverò un olio più leggero, anche un olio di semi, perchè il sapore di olio è decisamente troppo persistente in bocca.

dall'aspetto mi aspettavo dei biscotti dal sapore degli ottimini della d*vell*, biscotti che adoro.
se avete altri suggerimenti per renderli meno oleosi sono ben accetti.
grazie
marina/ marinella/ ciccabaus :grin:
ciccabaus
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/02/2013, 21:52

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda TeresaDeMasi » 17/02/2013, 23:58

ben ritrovata. :) se vuoi posso aiutarti a ritrovare il tuo vecchio nick e riaverlo (serve almeno la mail con cui ti sei iscritta, se non ricordi altro). Sui biscotti: fatti oggi, e i miei oleosi non lo erano affatto. Sono partita da un'emulsione di olio e uovo e poi sono andata avanti come pasqualina. La frolla era molto buona, l'olio si sentiva ma in maniera gradevolissima. Non me l'apsettavo tanto buona... :)

identità golose 2013-34.jpg
identità golose 2013-34.jpg (240.35 KiB) Osservato 7538 volte
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda ciccabaus » 18/02/2013, 0:04

le mail che usavo erano intenso@tin.it (che però non apro da qualche anno e non so se è ancora attiva) e intensit@hotmail.com (avevo aperto un negozio di pizzeria/pasticceria)

anche il mio panetto aveva la stessa consistenza del tuo, ma il sapore di olio era molto forte
c'è da dire che a distanza di qualche ora si sta decisamente affievolendo e il mio piccoletto li ha sbranati prima di andare a dormire :)
a questo punto rimando l'assaggio definitivo a domani mattina
ciccabaus
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 17/02/2013, 21:52

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda TeresaDeMasi » 22/02/2013, 23:41

Eccoli qua. :)

Ho proceduto così (riducendo in proporzione le dosi degli ingredienti):
Ho messo i tuorli e il sale in una ciotola ho iniziato a lavorarli con una frusta. Dopo poco ho iniziato a versare a goccia a goccia 200 g di olio extravergine d’oliva riviera ligure DOP ottenendo una maionese che, una volta pronta, ho messo a riposare in frigorifero per una trentina di minuti. Passato questo tempo ho preparato la frolla, mettendo nella ciotola del kenwood la farina, e la maionese. Ho lavorato con la frusta a k aggiungendo, durante la lavorazione, lo zucchero, gli albumi, e il latte in cui avevo disciolto l'ammoniaca.


Ecco il risultato
Allegati
taralli all'olio-13m.png
taralli all'olio-13m.png (197.7 KiB) Osservato 7442 volte
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda mrmr » 12/11/2013, 16:52

Ottima ricetta, l'ho già realizzata due volte, con risultati eccellenti, seguendo il procedimento utilizzato da Teresa.
Vorrei però chiedervi se è normale che l'impasto rilasci olio (non tantissimo!) durante il riposo in frigorifero e si sgretoli quando, dopo il riposo, si riprende per formare i taralli.
mrmr
 
Messaggi: 125
Iscritto il: 03/07/2011, 16:22

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda steart » 12/11/2013, 17:02

teresa, se hai provato entrambi i metodi, che differenza hai trovato tra il metodo tradizionale e quello con la frolla con maionese?
ci sono dei vantaggi? perchè il bello della ricetta di pasqua75 è la sua semplicità, intesa come immediatezza di metodo, tutto in uno.. - stefano (dato che vorrei risparmiarmi due tentativi.. se qualcuno ha già fatto prova comparata)
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: I taralli della mia infanzia*

Messaggioda marta » 18/11/2013, 10:22

Ciao Pasqualina, ho fatto la ricetta col tuo metodo... buoni! Ma vorrei sapere, quanto lievitano a te in forno?
A me pochissimo, ma mi chiedo se sia normale, oppure forse dovuto alla mia ammoniaca molto vecchietta (quasi 4 anni!): qui dalle mie parti è quasi impossibile trovarla.
Vorrei anche sapere se è normale che tendano a spezzarsi quando si formano, o se dovevo forse impastare diversamente (io fatto a mano visto che con un solo uovo, e forse ho messo un tantino troppo di farina).
Tu hai mai provato col metodo di Teresa?
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)


Torna a Ricette

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code