Grenoble di Paco Torreblanca

Forum dedicato all'inserimento delle ricette
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Primavera » 07/12/2008, 10:15

Adriano ha scritto:
hai messo prima l'acqua e poi lo zucchero?


No, ho messo l'acqua sopra allo zucchero.
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Adriano » 07/12/2008, 10:27

Primavera ha scritto:
Adriano ha scritto:
hai messo prima l'acqua e poi lo zucchero?


No, ho messo l'acqua sopra allo zucchero.


mò dipende da quanta acqua hai messo e se hai mescolato prima di mettere sul fuoco.
Se hai messo poca acqua e non hai mescolato, può succedere che cristallizza.
Se metti prima l'acqua e poi lo zucchero, si bagna senza mescolare.
In teoria ci andrebbe il 30% d'acqua, ma io ne metto meno e viene uguale.
Chiaramente, pentolino a fondo spesso ;-)
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 27/01/2005, 0:55
Località: Napoli

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Primavera » 08/12/2008, 8:26

Ho provato anche a mettere prima l'acqua e poi lo zucchero ( 40 gr acqua e 100 di zucchero), ma si è cristallizzata lo stesso.
La ricetta prevede anche un caramello fatto con il glucosio e in quel caso non si è cristallizzato: mi sono ricordata che Maurizio Santin, nella spiegazione di una sua ricetta sul Gambero Rosso, diceva proprio si aggiungere al caramello il glucosio per rendere tutto più semplice.
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda pasticca » 08/12/2008, 14:32

claudia ha scritto:Ciao Irene, un'ora prima è più che sufficiente. :)



Grazie! Stasera dovrebbe essere mangiata, poi vi faccio sapere! :)
irene
pasticca
 
Messaggi: 29
Iscritto il: 26/10/2007, 12:16
Località: firenze

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda iugi » 08/12/2008, 22:02

Claudiuccia Il croccante di riso è già nel congelatore ma è più chiaro del tuo.
Hai usato più cioccolato, confessa :-?
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Primavera » 08/12/2008, 22:12

Anche la mia torta giace nel congelatore: la resuscito venerdì o sabato. Poi vi dirò, certo il lavoro è tanto, ma sono certa che la seconda volta sarà tutto più veloce.
Il commento di Eugenio alla torta mi ha conquistato: la fetta abbondante ha conquistato quel golosaccio di mio marito.
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda claudia » 08/12/2008, 22:27

iugi ha scritto:Claudiuccia Il croccante di riso è già nel congelatore ma è più chiaro del tuo.
Hai usato più cioccolato, confessa :-?


No, magari è semplicemente la marca diversa.
Avatar utente
claudia
 
Messaggi: 6427
Iscritto il: 22/03/2006, 15:12
Località: Milano

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Primavera » 09/12/2008, 7:48

Prima di combinare qualche altro pasticcio: la torta si capovolge e decora subito dopo averla tolta dal freezer o si apetta che si scongeli un po?
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda iugi » 09/12/2008, 10:55

claudia ha scritto:Lasciare in infusione nel latte il caffè per almeno 24 ore. Filtrare e ripesare. Aggiungere il latte necessario a riportare la quantità a 114 g (io ho barato, ho messo in infusione il caffè in 135 g di latte ed alla ripesatura non ho dovuto fare aggiunte).


Si tratta di normale caffè da moka? :grin:
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda claudia » 09/12/2008, 14:35

Primavera ha scritto:Prima di combinare qualche altro pasticcio: la torta si capovolge e decora subito dopo averla tolta dal freezer o si apetta che si scongeli un po?


Subito, tranquilla (e poi quale altro pasticcio avresti combinato? Con lo zucchero ti sei solo esercitata, suvvia. :happy: )

iugi ha scritto:
claudia ha scritto:Lasciare in infusione nel latte il caffè per almeno 24 ore. Filtrare e ripesare. Aggiungere il latte necessario a riportare la quantità a 114 g (io ho barato, ho messo in infusione il caffè in 135 g di latte ed alla ripesatura non ho dovuto fare aggiunte).


Si tratta di normale caffè da moka? :grin:


Sì. Ovviamente migliore la qualità, migliore il risultato. A questo giro non avevo nulla di speciale in casa ed ho usato del normalissimo Illy moka, quello con la fascia nera.
Avatar utente
claudia
 
Messaggi: 6427
Iscritto il: 22/03/2006, 15:12
Località: Milano

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda iugi » 09/12/2008, 17:16

Partendo da zucchero e acqua a me il caramello non è mai venuto: ha sempre cristalllizzato. :-)

Io faccio sciolgiere lo zucchero in una padella sufficientemente larga o tegame antiaderente . Su un altro fornello porto a ebollizione un pentolino d'acqua.
Cuocio lo zucchero senza mai toccarlo fino a quando non è completamente sciolto. Quando è sciolto comincio a rimestare; lo zucchero inizia immediatamente a imbrunirsi. Se l'imbrunimento avviene troppo velocemente sposto la pentola dal fuoco e continuo a rimestare fuori dal fuoco. Se voglio dare maggiora diluzione aggiungo qualche cucchiata d'acqua in piena ebollizione (importante che non sia fredda).

Difficile, quasi impossibile, che così non venga.
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Primavera » 09/12/2008, 17:39

iugi ha scritto:Partendo da zucchero e acqua a me il caramello non è mai venuto: ha sempre cristalllizzato. :-)

Io faccio sciolgiere lo zucchero in una padella sufficientemente larga o tegame antiaderente . Su un altro fornello porto a ebollizione un pentolino d'acqua.
Cuocio lo zucchero senza mai toccarlo fino a quando non è completamente sciolto. Quando è sciolto comincio a rimestare; lo zucchero inizia immediatamente a imbrunirsi. Se l'imbrunimento avviene troppo velocemente sposto la pentola dal fuoco e continuo a rimestare fuori dal fuoco. Se voglio dare maggiora diluzione aggiungo qualche cucchiata d'acqua in piena ebollizione (importante che non sia fredda).

Difficile, quasi impossibile, che così non venga.

Grazie per le indicazioni, se la torta è venuta bene (e lo saprò sabato), ne farò un'altra per lunedì, così proverò a seguire le tue dritte.
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda MissVanDerRohe » 09/12/2008, 18:25

Scusate, probabilmente non ho capito niente nonostante abbia letto tutti i messaggi del topic, però... nella torta, a parte l'aggiunta di panna al caramello, non mi pare ci sia del caramello liquido, caramello che non solidifca. Allora perché un metodo come quello di Iugi che serve a non far solidificare? :shock:
Ketty
Iugi: "E va bene Miss, hai ragione." 9/12/2008 19:47
Avatar utente
MissVanDerRohe
 
Messaggi: 1689
Iscritto il: 20/03/2008, 1:12
Località: Messina

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda Adriano » 09/12/2008, 18:48

iugi ha scritto:Partendo da zucchero e acqua a me il caramello non è mai venuto: ha sempre cristalllizzato. :-)

l'unica cosa che rimane è che, secondo me, entrambi non asportate lo zucchero che cristallizza sul bordo. :-)
Avatar utente
Adriano
 
Messaggi: 4342
Iscritto il: 27/01/2005, 0:55
Località: Napoli

Re: Grenoble di Paco Torreblanca

Messaggioda iugi » 09/12/2008, 18:49

Cara miss sempre a colori.
Qui Il caramello serve tre volte: per il pralinato; per le noci caramellate; per la mousse.

Nei primi due casi (pralinato e noci)di acqua in bollore di acqua ne aggiungerei pochissima e solo se il caramello dovesse virare al bruno troppo velocemente e intensamente. Nel caso della mousse invece il caramello serve liquido (salsa di caramello, direi ) e infatti anche Claudia specifica di usare zucchero e acqua. Solo che mettendo acqua e zucchero simultaneamente a freddo a me il caramello non viene quasi mai (cristalizza senza colorarsi). Invece se parto solo dallo zucchero e poi aggiungo acqua in piena ebollizioneviene fuori una salsa di caramello densa e lucida come quella del creme caramel.
Avatar utente
iugi
Moderatore ganzo
 
Messaggi: 1539
Iscritto il: 14/12/2006, 13:27
Località: Salerno e Cosenza

PrecedenteProssimo

Torna a Ricette

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 5 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code