Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Taralli

La buca dei pasticcioni! per quelli che hanno voglia di lavorare in gruppo.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Re: Taralli

Messaggioda Miki79 » 21/09/2009, 10:26

salve a tutti;ho provato diverse ricette di taralli pugliesi,ma sempre con lo stesso risultato,ho completamente duri o croccanti fuori gommosi dentro,qualcuno saprebbe dirmi perche?;l ultimo tentativo di ricetta é quella
delle Sorelle Simili presa dal libro Pane e roba dolce;
Ingredienti:
250 gr. farina 0,
100 gr. acqua,
40 gr. olio extravergine d'oliva,
7/8 gr. sale

Esecuzione: Fare la fontana e mettere al centro tutti gli ingredienti e impastare amalgamando bene senza battere; far riposare l'impasto per 30/40 minuti coperto. Formare i taralli e pochi alla volta (5 o 6) gettarli in una pentola larga di acqua salata a bollore; scolarli quando vengono a galla e stenderli su un canovaccio pulito e farli asciugare. Disporre i taralli su teglie da forno e cuocere in forno ventilato a 180° gradi per circa 25 minuti.
Miki79
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 07/09/2009, 17:05

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Taralli

Messaggioda piero » 22/09/2009, 11:19

Miki79 ha scritto:completamente duri o croccanti fuori gommosi dentro,qualcuno saprebbe dirmi perche?


Non saprei dirti. le mie dosi, rielaborate da quelle di sdonk nella pagina precedente, sono simili alle tue, in particolare:

330 gr farina 00
10 cl vino bianco
8 cl olio
10 gr sale
Semi di finocchio

Cotti a 200° per 40 minuti (così ho rotrovato nei miei appunti). E' una vita che non li faccio....quasi quasi.... 8-)
"Suvvia, Pieruccio, ma tu per me sei un premio del destino, mica la fortunata vincita di un concorso"(Anita, 31.12.09)
I Pasticci dello Ziopiero
Avatar utente
piero
 
Messaggi: 5714
Iscritto il: 25/03/2006, 21:05
Località: Roma

Re: Taralli

Messaggioda caris » 22/09/2009, 11:34

scusa Piero, quindi tu non li fai bollire ma li metti direttamente in forno?
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: Taralli

Messaggioda piero » 22/09/2009, 12:12

caris ha scritto:scusa Piero, quindi tu non li fai bollire ma li metti direttamente in forno?


Li faccio bollire.
Non l'ho scritto esplicitamente perché tutti li fanno bollire prima di metterli nel forno e quindi lo davo per scontato.
"Suvvia, Pieruccio, ma tu per me sei un premio del destino, mica la fortunata vincita di un concorso"(Anita, 31.12.09)
I Pasticci dello Ziopiero
Avatar utente
piero
 
Messaggi: 5714
Iscritto il: 25/03/2006, 21:05
Località: Roma

Re: Taralli

Messaggioda paoletta » 22/09/2009, 15:17

piero ha scritto:
caris ha scritto:scusa Piero, quindi tu non li fai bollire ma li metti direttamente in forno?


Li faccio bollire.
Non l'ho scritto esplicitamente perché tutti li fanno bollire prima di metterli nel forno e quindi lo davo per scontato.


mi pare che una volta leggevo di Francesca Spalluto che non lo fa, e diceva anche che impastati e cotti, si chiamano taralli scaldati, mi sa proprio su gennarino. :)
Avatar utente
paoletta
 
Messaggi: 4850
Iscritto il: 01/03/2006, 18:00
Località: Chianciano Terme

Re: Taralli

Messaggioda MrPins » 22/09/2009, 16:53

Paoletta,
a suo tempo Francesca fece (credo in contemporanea) un intero reportage sui due diversi modi di preparare i taralli, con tanto di schema.
Taralli col lievito e cotti in forno e taralli bolliti o 'scaldati'.
Anch'io provai entrambi i modi e li feci assaggiare agli amici per cercare di cogliere le sfumature, ma quelli magnarono e basta, senza stare a soffermarsi per ascoltare le sottili differenze.

Mi ricordo che la mia difficoltà, con entrambi i metodi, fu nell'impastare perché i cordoncini si stracciavano.
MrPins
 
Messaggi: 415
Iscritto il: 27/02/2009, 2:08

Re: Taralli

Messaggioda claudia » 22/09/2009, 18:02

MrPins ha scritto:Mi ricordo che la mia difficoltà, con entrambi i metodi, fu nell'impastare perché i cordoncini si stracciavano.


Nell'appiattirli con le mani per formare i cordoncini?
Avatar utente
claudia
 
Messaggi: 6427
Iscritto il: 22/03/2006, 15:12
Località: Milano

Re: Taralli

Messaggioda MrPins » 22/09/2009, 23:40

claudia ha scritto:
MrPins ha scritto:Mi ricordo che la mia difficoltà, con entrambi i metodi, fu nell'impastare perché i cordoncini si stracciavano.


Nell'appiattirli con le mani per formare i cordoncini?


Claudia, la difficoltà era proprio nell'arrotolare i cordoncini, che si sfaldavano.
Devo dire che a complicare la cosa c'erano i semi di finocchio che facevano la loro parte.
MrPins
 
Messaggi: 415
Iscritto il: 27/02/2009, 2:08

Re: Taralli

Messaggioda Miki79 » 23/09/2009, 9:24

MrPins ha scritto:Paoletta,
a suo tempo Francesca fece (credo in contemporanea) un intero reportage sui due diversi modi di preparare i taralli, con tanto di schema.
Taralli col lievito e cotti in forno e taralli bolliti o 'scaldati'.
Anch'io provai entrambi i modi e li feci assaggiare agli amici per cercare di cogliere le sfumature, ma quelli magnarono e basta, senza stare a soffermarsi per ascoltare le sottili differenze.

Mi ricordo che la mia difficoltà, con entrambi i metodi, fu nell'impastare perché i cordoncini si stracciavano.

dove posso trovarlo?ho eventualmnte qualcuno puo ripostarmelo!
Miki79
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 07/09/2009, 17:05

Re: Taralli

Messaggioda FrancescaSpalluto » 25/09/2009, 23:52

Miki79 ha scritto:
MrPins ha scritto:Paoletta,
a suo tempo Francesca fece (credo in contemporanea) un intero reportage sui due diversi modi di preparare i taralli, con tanto di schema.
Taralli col lievito e cotti in forno e taralli bolliti o 'scaldati'.
Anch'io provai entrambi i modi e li feci assaggiare agli amici per cercare di cogliere le sfumature, ma quelli magnarono e basta, senza stare a soffermarsi per ascoltare le sottili differenze.

Mi ricordo che la mia difficoltà, con entrambi i metodi, fu nell'impastare perché i cordoncini si stracciavano.

dove posso trovarlo?ho eventualmnte qualcuno puo ripostarmelo!


Ciao Miki, mi sa che non l'ho conservato neanch'io. Dovrei andare a spulciare tra i files :)
Comunque, se si sfaldano secondo me e' perche' l'impasto e' troppo secco.
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Re: Taralli

Messaggioda mammavera » 15/11/2009, 21:34

mi dispiace contraddirvi i migliori taralli (vscottera) sono quelli di Venafro. il cordoncino viene intrecciato e poi bollito...na squisitessa friabillissima
Immagine
mammavera
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 16/08/2009, 15:20
Località: provincia di isernia

Re: Taralli

Messaggioda MariellaCiurleo » 16/11/2009, 17:34

mammavera ha scritto:mi dispiace contraddirvi i migliori taralli (vscottera) sono quelli di Venafro. il cordoncino viene intrecciato e poi bollito...na squisitessa friabillissima
Immagine


Lo spirito del post, soprattutto considerando che siamo in Laboratorio, dovrebbe essere di sperimentazione e non di "graduatoria di merito".
Se hai una tua ricetta pubblicala, così, provandola, possiamo giudicare non quale sia la migliore, ma quale ci piace di più...
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
MariellaCiurleo
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 24/08/2006, 11:31
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: Taralli

Messaggioda tuCoque » 16/11/2009, 21:38

MariellaCiurleo ha scritto:Lo spirito del post, soprattutto considerando che siamo in Laboratorio, dovrebbe essere di sperimentazione e non di "graduatoria di merito".
Se hai una tua ricetta pubblicala, così, provandola, possiamo giudicare non quale sia la migliore, ma quale ci piace di più...

Come non darti pienamente ragione?
Sagge parole. :grin:
"What's in a name? That which we call a rose
By any other name would smell as sweet."
Avatar utente
tuCoque
 
Messaggi: 3665
Iscritto il: 19/11/2006, 11:41
Località: Roma

Re: Taralli

Messaggioda eileen » 19/11/2009, 13:14

i taralli migliori che ho mai mangiato venivano dal casertano,da San Gregorio Matese, per la precisione. fatti da Beniamino, "il Fornaio di Montagna". erano molto croccanti, friabili e gustosi, io credevo fossero fritti, perchè molto diversi da quelli pugliesi che mangio di solito, invece erano cotti in forno... in internet dicono che sono fatti con olio evo, criscito e qualche piccolo segreto. :-x
Make a backup copy of your soul.
Avatar utente
eileen
 
Messaggi: 982
Iscritto il: 18/10/2004, 17:16
Località: Torreglia

Re: Taralli

Messaggioda marta » 20/11/2009, 17:21

"Tarallo" è un altro di quei termini impiegati in Italia (come mostaccioli, offelle, ma anche pasta e fagioli, parmigiana....) per disegnare una miriade di preparazioni diverse!!!
Se pensate ai taralli pugliesi, credo che il grasso impiegato sia sempre olio di oliva.
Ma se parliamo di taralli alla napoletana, allora si tratta di sugna! (napoletani correggetemi se esistono eccezioni).
E il tarallo classico napoletano è quello 'nzogna (sugna) e pepe, nel quale non manca mai qualche mandorla intera conficcata.
Solitamente si acquistano appena sfornati e si mangiano finché sono tiepidi (si comprano all'unità, infatti uno spesso basta e avanza!).
Questi taralli qui, non mi pare che siano bolliti, ma solo passati in forno (almeno, la consistenza non lo darebbe a credere!).
Il pepe nero è veramente tanto, e anche a tasso di sugna scherzano poco!
Se vi interessa, visto che qui ognuno cita il suo preferito, il mio tarallaro preferito è Tonino o'tarallaro di Corso Secondigliano a Napoli.
Assai meglio di Leopoldo, e fa anche i tarallini piccoli ai friarielli e ai peperoni! :sad:

Ma non fatemici pensare troppo va!!!!! :cry:
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

PrecedenteProssimo

Torna a Laboratorio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code