Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

La pastiera

La buca dei pasticcioni! per quelli che hanno voglia di lavorare in gruppo.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 07/03/2015, 15:40

Rifatte oggi sempre con la ricetta di Antonia, stavolta volevo provare degli stampi in carta acquistati in un negozio di un mio amico....
Rispetto alla scora volta ho fatto cuocere leggermente di più il grano nel latte facendo ridurre molto i liquidi, vediamo se adesso risulterà meno umida.
Domani taglio.

image.jpg
image.jpg (90.01 KiB) Osservato 9240 volte
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: La pastiera

Messaggioda TeresaDeMasi » 09/03/2015, 14:30

Allora? siamo curiosi... come è andata al taglio? :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 09/03/2015, 15:51

Si, mi è piaciuta molto stavolta perché era decisamente più asciutta, ecco una foto fatta col telefonino.

image.jpg
image.jpg (68.07 KiB) Osservato 9227 volte


Ps: per quanto riguarda i canditi, siccome non è specificato, ho messo cedro ed arancio, la tradizione cosa dice?
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda TeresaDeMasi » 09/03/2015, 15:59

Bene, deve essere aciutta appena fatta e poi deve affiorare l'umidità nel giro di tre giorni. Lasciane da parte un pezzetto così puoi vare confronto. Mi permetto di suggerirti di stendere la pasta pù sottile, la prossim volta. :) la tradizione dice PERFETTO, magari con l'aggiunta della zucca candita, difficile però da trovare. :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 09/03/2015, 16:04

Ok, stenderò la frolla più sottile....la zucca candita qualche volta l'ho vista, ma a livello gustativo non riesco a capire che cosa potrebbe apportare....dovrei assaggiarla


Questa è la fetta di un'altra pastiera....decisamente alta la frolla....sta prendendo umidità

image.jpg
image.jpg (68.04 KiB) Osservato 9225 volte
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda salutistagolosa » 10/03/2015, 14:29

bravo Alessandro! Hai ridotto i liquidi usati, o hai fatto ridurre di più' durante la cottura?
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 10/03/2015, 14:54

Ciao...oltre ad aver fatto sgocciolate bene la ricotta, ho fatto ridurre un po' di più il latte in cottura con il grano. Ribadisco, la ricetta è ottima però volendomela personalizzare, ridurrò un pochino il quantitativo di latte perché trovo esagerato allungare la cottura per ridurre i liquidi quando utilizzando un grano cotto già abbastanza morbido di suo, basterebbe solo una una sorta di leggera reidratazione, diversamente risulta veramente troppo spappolato e in bocca non lo si rintraccia più. In ultimo, non so come regolarmi con la quantità dei canditi...sto facendo ad occhio....
Ho trovato veramente ottimi quei stampi di carta, poi essendo 20cm di diametro x 4 di altezza, con quella dose, ne sono uscite tre ed è avanzato pochissimo ripieno...

image.jpg
image.jpg (70.47 KiB) Osservato 9201 volte



La prossima la faccio con una ricotta di bufala campana....ciao ragazzi
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda salutistagolosa » 12/03/2015, 0:51

grazie!
salutistagolosa
 
Messaggi: 6482
Iscritto il: 13/08/2004, 19:37
Località: Fife, Scozia

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 13/03/2015, 10:32

Oggi faccio quella di Adriano
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 20/03/2015, 11:23

Veramente notevole quella di Adriano, ho trovato il giusto equilibrio tra umidità e consistenza. Invitante il gusto anche se qui ho capito che bisogna farsi, provando più volte, una propria ricetta miscelando gli aromi e i canditi. Mi sono solo concesso la licenza di mettere 2 uova in meno nel ripieno. Se non mi dimentico, farò anche una foto della fetta. Ciao
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 21/03/2015, 15:19

image.jpg
image.jpg (45.12 KiB) Osservato 9099 volte
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda Alessandro79 » 26/03/2015, 16:36

Salve a tutti,
sono nuovo nel forum e dover aver sbirciato è la prima volta che scrivo.
Anche perché ormai la settimana santa si avvicina...
Ciancio alle bande (come direbbe Totò), vengo al punto. La pastiera provo a farla ormai da qualche anno e viene sempre apprezzata, anche se in fondo non mi soddisfa mai appieno. L'ultima volta l'ho fatta dieci giorni fa per un pranzo tra colleghi e mi ha proprio deluso.
Era ancora molto, troppo bagnata e il fondo della frolla se non era crudo poco ci mancava. Ed è stata in forno quasi 2 ore a 160 - 170.
La ricetta è simile a questa http://www.scattigolosi.com/2012/03/ric ... tana.html/
L'unica differenza evidente è che la mia "inverte" uova intere e chiare montate: due interi e 4 divisi (rossi dentro e chiare a neve).
Come teglia ho dovuto usare una usa e getta di alluminio (i ruoti che ho sono tutti più piccoli). Può essere l'alluminio? Forse era troppo alta (circa 4 cm)?
Aspetto consigli! A presto!
Alessandro
In dulcibus gaudium
Avatar utente
Alessandro79
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 22/03/2015, 17:26
Località: Parma

Re: La pastiera

Messaggioda paperinik » 26/03/2015, 17:15

Non sono un espertone, comunque ultimamente ho fatto una decina di pastiere. Tralasciando l'impasto in se, la cottura anche per me è sempre piena di incognite. Ho cotto in varie teglie ed anche in quelle usa e getta leggere di alluminio a cui ti riferisci, ma pure in quelle di carta di cui ho messo la foto. Adesso per pochi euro ho preso un vero ruoto da pastiera di medie dimensioni, ( mi pare sia 25x4) cuocio alla seconda tacca del forno a 150 gradi fino a quando non prende colore, la frolla viene ben cotta (imburro sempre la teglia) e per quanto riguarda il ripieno cerco di far tirare abbastanza il latte con il grano a fuoco basso. Credo comunque che oltre i 4 cm ci sia bisogno veramente di due ore di cottura, ed anche io con questo da quattro sono intorno a quei tempi li. Ciao
alessandro g.
Avatar utente
paperinik
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 27/03/2014, 10:14
Località: Villa Adriana

Re: La pastiera

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/03/2015, 17:35

Un video della lavorazione, di sabatino sirica di san giorgio a cremano.

Premesso che non sono d'accordo con la rossa di caputo, che mi pare troppo ricca di glutine ma lo sponsor evidentemente resta lo sponsor, mi pare utile per chi non abbia manualità con questo dolce.



Attenzione anche alla cottura, 1 180 gradi sono un po' alti per i miei gusti e manca il passaggio in forno in fessura che a casa mia si fa da sempre per evitare l'eccessiva umidità.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: La pastiera

Messaggioda TeresaDeMasi » 28/03/2015, 17:37

Questa, invece, la versione di costiera: con crema pasticcera e limone. Del resto, de riso è di minori, piena costiera amalfitana dove tipicamente si usa fare questa aggiunta.

Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

PrecedenteProssimo

Torna a Laboratorio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code