Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Gruppo sperimentatori di biscotti

La buca dei pasticcioni! per quelli che hanno voglia di lavorare in gruppo.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Azabel » 10/02/2010, 2:32

Alur, io ho usato:
-marg@rina, lo stesso peso del burro (marca Rapunzel: è di quelle morbide, come tutte quelle bio che conosco. Per la precisione contiene olio di girasole, olio di palma, acqua, olio di cocco, lecitina di soia, succo di limone e succo di carote)
-non utilizzando l'uovo ho integrato i liquidi con 40 gr di acqua ghiacciata. Mi sono tenuta un po' stretta, avrei potuto osare anche 60 gr ma temevo di esagerare.
-la farina di riso l'ho preparata con il Bimby, a partire da un originario (non ho idea della varietà con cui fanno la farina di riso)
-per la farina di mandorle ho seguito i consigli di Silvia, mandorle in congelatore e giù di Bimby
-ho steso tra due fogli di carta forno per evitare di aiutarmi con farina o zucchero a velo

Laboratorio biscotti - 1.1.jpg
Laboratorio biscotti - 1.1.jpg (112.85 KiB) Osservato 12336 volte


Da sx a dx e poi dietro:
Farina 00: impasto plastico, tipo didò. Dopo cotto il biscotto è friabile e croccante
Farina per pizza: ho usato 50% farina 0 Tre Mulini e 50% manitoba Molino Chiavazza. L'impasto praticamente non aveva differenze con il precedente. Dopo cotto il biscotto è leggerissimamente più tosto.
Maizena: l'impasto è risultato gessoso, ho leggermente idratato con 2,5 ml d'acqua. Avrei voluto aggiungerne il doppio ma ho preferito aspettare il riposo. In effetti, dopo il riposo si è ammorbidito ed è risultato veramente molto plastico. Risultato immangiabile, farinoso e gessoso. Mi sembrano molto più compatti dei vostri... la consistenza del biscotto cotto è proprio quella di un gessetto.
Riso: ha assorbito molto meno liquidi degli altri, avrei aggiunto farina ma non volevo falsare troppo i risultati. Sapore insomma, ha quel leggero retrogusto di farina di legumi che riporta Marta, inoltre si sentono dei minuscoli grani di farina (questo può essere un problema derivato dal fatto che me la sono preparata in casa). Me li aspettavo molto diversi, più friabili forse.
Mandorle: l'impasto ha assorbito ancor meno liquidi di quello fatto con farina di riso... in pratica, sembrava una crema pasticcera fredda :? Non sono riuscita a stenderla nemmeno aiutandomi con lo zucchero a velo, appena davo un colpetto di mattarello lo zucchero veniva assorbito e l'impasto s'appiccicava ovunque... mi son rotta gli zebedei e ho spiaccicato sulla teglia un po' d'impasto, che fosse più o meno delle dimensioni degli altri biscotti. In cottura si è sfrittellato tutto, in pratica ho ottenuto delle cialde alte un mm, un mm e mezzo, bucherellate e unte. :-)
www.kitchenbloodykitchen.com Se sono vegetariano perche' amo gli animali? No, semplicemente odio le piante. (A. Whitney Brown)
"Sei l'unica vegana da cui accetterei un invito a cena, sappilo." (la capessa, 23-06-2011)
Avatar utente
Azabel
 
Messaggi: 1338
Iscritto il: 05/12/2006, 23:22
Località: Verona

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Ophelia » 14/02/2010, 18:50

Finalmente ho biscottato anch'io! Con due avvertenze: come anche Marta ho unito le fasi 1 (100%) e 2 (sostituzione al 50%) per mancanza di tempo, infatti la settimana prossima non sarei riuscita a fare la fase due =/ In secondo luogo mi sono accorta dopo aver impastato di non avere farina per pizza né manitoba, per cui l'ho omessa. Ma visto che mi ispirava l'esperimento che era stato fatto per sbaglio con la farina di mais l'ho fatto anch'io :)
Infine: 180° per 15 minuti per il mio nuovo forno sono decisamente troppi, per cui la prima infornata è venuta un po' scura. Per quella seguente ho accorciato il tempo di cottura a 12 circa.
I biscotti con la sostituzione al 50% sono quelli col pallino.

Le mie considerazioni sono queste:
1) Farina di mais (nuvolette): la pasta fatta col 100% di questa farina tende a rompersi quando si stende. Inoltre per impastarla ho dovuto aggiungere un cucchiaino d'acqua fredda. Il sapore è eccessivamente granuloso per i miei gusti. Al 50% invece il risultato è stato buono, rustico, ma piacevole e anche impastare e stendere è stato più agevole.

2) Maizena (farfalle): per impastare al 100% ho dovuto bagnarmi le mani. Non ho avuto particolari difficoltà a stendere, stracciava un po' ma non troppo. Però sono quasi immangiabili, come già detto, incredibilmente gessosi, legano tantissimo la bocca! Al gusto mooolto meglio quelli al 50% che rimangono molto friabili, ma comunque non impastano la lingua. Ho notato che in cottura tendono a gonfiarsi e a non tenere bene la forma, nonostante abbiano riposato come tutti gli altri, soprattutto al 100%.

3) Farina di mandorle da mandorle pelate (stelline): l'impasto al 100% è rimasto molto molliccio, infatti anche al momento della stesura appiccicava persino sulla carta forno ed è stato un incubo! Inoltre proprio a causa di questa morbidezza ho fatto fatica ad incorporare gli altri ingredienti e in alcuni punti si vedeva il bianco del burro. Tendono anche a cuocere prima degli altri biscotti. Al 50% è andata meglio, le farine hanno assorbito bene il liquido, e in cottura mi sembrano più in linea con gli altri tempi. Buone al gusto entrambe!

4) Farina di riso: ecco, qui contrariamente a voi abbiamo molto apprezzato questi biscotti! L'impasto è stato un po' difficoltoso perché non riuscivo a assorbire bene i liquidi, soprattutto al 100%. La stesura dell'impasto al 100% faceva crepe e si rompeva, è stato abbastanza difficile. Ma in cottura comportati bene. Si sciolgono letteralmente in bocca. Al 100% tendono a legare un po' la lingua, ma al 50% questo difetto scompare e sia io che mia sorella ce ne siamo innamorate :)

In generale, naturalmente, tutti i biscotti impastati con sostituzione al 50% hanno un impasto più liscio. Secondo me la presenza di 00 si rende necessaria in tutti i casi che ho sperimentato, alcune volte per una questione di gusto, altre per consistenza, oppure per entrambe... Quando proverò al 33% vi dirò quale alternativa preferisco :)

maiale 00.jpg.jpg
Maiale farina 00
maiale 00.jpg.jpg (84.03 KiB) Osservato 12213 volte


nuvolette mais.jpg.jpg
Nuvolette con farina di mais, al 100% e al 50%
nuvolette mais.jpg.jpg (103.01 KiB) Osservato 12212 volte


farfalle maizena.jpg.jpg
Farfalle maizena
farfalle maizena.jpg.jpg (94.35 KiB) Osservato 12212 volte


stelline mandorle.jpg.jpg
Stelline mandorle
stelline mandorle.jpg.jpg (90.6 KiB) Osservato 12212 volte
Ultima modifica di Ophelia il 14/02/2010, 18:57, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Ophelia
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 18/04/2008, 13:17
Località: Ferrara

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Ophelia » 14/02/2010, 18:55

Metto le ultime due foto:

funghetti riso.jpg.jpg
Funghetti riso
funghetti riso.jpg.jpg (83.17 KiB) Osservato 12211 volte


tutti.jpg.jpg
Tutti
tutti.jpg.jpg (151.47 KiB) Osservato 12211 volte
Avatar utente
Ophelia
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 18/04/2008, 13:17
Località: Ferrara

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Smpiu » 14/02/2010, 19:55

Gli impasti sono pronti.. appena ho finito relaziono anche io.
Non ho avuto difficoltà di lavorazione con nessuna "farina". La farina di mandorle lascia un impasto più morbido, l'impasto con amido rimane più grasso al tatto mentre la farina di riso rimane più granulosa.
quando-non-sei-contento-della-tua-vita-cambiarla-è-sintomo-di-salute-mentale
http://esseemmepiu.blogspot.com . Silvia
Smpiu
 
Messaggi: 1462
Iscritto il: 12/12/2007, 15:02
Località: ROMA

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda caris » 15/02/2010, 11:40

Buongiorno al gruppo biscottificatore! Oggi pomeriggio devo fare al volo una base di pasta frolla da riempire con della crema che mi è avanzata (ebbene sì, la "rifilo" alla festa che domani faranno all'asilo di Flavio)...tanto per metterci qualche cosa in più, sul fondo della crostata volevo metterci un cosa tipo croccante all nocciole, corn flakes e cioccolato e poi metterci la crema sopra! Che pasta frolla mi consigliate????Torno a casa verso le 6, non ho tempo di fare troppe prove. Come farina ho: la 00, la 0, la farina di riso, la farina di mais, la maizena.
Mi era venuta in mente la farina di riso ma voi che dite? dato che avete visto la consistenza, meglio la semplice frolla di sola 00?
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Dile » 15/02/2010, 12:53

Al posto tuo, userei la 00 e seguirei la ricetta di Adriano (che usa anche un pizzico di lievito), così viene friabile e si sposa bene con la crema. Tra l'altro, sto nella tua stessa situazione...
Dile
 

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Primavera » 15/02/2010, 14:45

Mi spiace, vorrei tanto partecipare, ma mi sono accorta che in questo periodo mi è proprio impossibile programmare, ho aspettato per vedere cosa potevo fare, ma mi sa che potrò solo leggervi! :cry:
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Cat » 19/02/2010, 18:11

Io ho fatto come Marta e ho unito le 3 fasi del blocco 1.

Considerazioni.
Ho impastato nel mixer e ho formato un rotolino per ogni impasto. Non ho trovato particolare difficoltà neanche a formare quello di mandorle, forse perché le mandorle erano fredde. Ho tenuto in frigo un giorno e mezzo e poi ho affettato a rondelle di 1/2 cm.
Ho cotto i biscotti nel forno a gas a 160° per 15 minuti, tranne quelli di mandorla che erano già cotti in 12 minuti.
Anche io non ho trovato molta differenza tra quelli fatti solo con farina 00 e quelli con farina per pizza (io ho usato 00 e manitoba): friabili e consistenti entrambi, un po' più consistenti quelli con la farina per pizza, ma, se devo essere sincera, non so se avrei notato la differenza se non avessi saputo che la farina era diversa. :D
I più croccanti in tutte e tre le fasi sono risultati quelli di mandorla. Per me i più buoni in generale, a prescindere dalla fase.
Nella prima fase, come ha notato qualcuno, quelli di riso legano un po' i denti e si sentono i granelli, ma nelle fasi successive questa sensazione sparisce e io li ho trovati molto buoni.
Nella prima fase quelli di amido di mais sono buoni e molto friabili appena si mangiano, ma dopo lasciano un retrogusto che non mi è piaciuto.Inoltre ho notato che in questa fase, con lo stesso tempo di cottura, il biscotto si è dorato pochissimo. I biscotti delle fasi successive li ho trovati invece buoni e friabili.
Blocco I Fase I.JPG
Blocco I fase I
Blocco I Fase I.JPG (35.92 KiB) Osservato 12107 volte
Blocco I Fase II.JPG
Blocco I fase II
Blocco I Fase II.JPG (49.87 KiB) Osservato 12107 volte
Blocco I Fase III.JPG
Blocco I fase III
Blocco I Fase III.JPG (52.22 KiB) Osservato 12102 volte
Avatar utente
Cat
 
Messaggi: 1389
Iscritto il: 23/09/2006, 10:15
Località: Nata a Ragusa

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda Sofy » 20/02/2010, 17:06

Mi scuso con tutti mi sarebbe piaciuto veramente tanto partecipare ma in questo periodo non ho davvero tempo... :cry: mi accontenterò di guardare i vistri progressi ed esperimenti...
Avatar utente
Sofy
 
Messaggi: 215
Iscritto il: 23/07/2009, 22:50
Località: Marche

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda caris » 22/02/2010, 15:51

Ho visto che avete usato tanti stampini per i vostri biscotti. Ho una domanda: quale impasto di quelli usati regge meglio la forma dello stampo originale? Non si ritira o si deforma troppo? :shock:
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda MariellaCiurleo » 22/02/2010, 18:42

caris ha scritto:Ho visto che avete usato tanti stampini per i vostri biscotti. Ho una domanda: quale impasto di quelli usati regge meglio la forma dello stampo originale? Non si ritira o si deforma troppo? :shock:


Parli del momento del taglio o della cottura?
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
MariellaCiurleo
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 24/08/2006, 11:31
Località: Roma (Q.re Talenti)

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda caris » 23/02/2010, 13:03

MariellaCiurleo ha scritto:
caris ha scritto:Ho visto che avete usato tanti stampini per i vostri biscotti. Ho una domanda: quale impasto di quelli usati regge meglio la forma dello stampo originale? Non si ritira o si deforma troppo? :shock:


Parli del momento del taglio o della cottura?


parlo della cottura. Dopo che li hai cotti, quale frolla corrisponde meglio alla forma dello stampino? Se dovessi decorarli con la pdz, quale tipo di frolla useresti? Questo perchè una volta avevo fatto dei biscotti di semplice forma rotonda e mentre cuocevano mi sono ritagliata la forma tonda di pdz colorata..ebbene, alla fine la pdz non combaciava affatto con il biscotto cotto. :-)
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda MissVanDerRohe » 23/02/2010, 14:17

Caris, potresti provare, quando i biscotti non mantengono la forma, a tagliarli con lo stampino appena escono dal forno.

Ma si può scrivere qui? :?
Ketty
Iugi: "E va bene Miss, hai ragione." 9/12/2008 19:47
Avatar utente
MissVanDerRohe
 
Messaggi: 1689
Iscritto il: 20/03/2008, 1:12
Località: Messina

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda caris » 23/02/2010, 14:33

MissVanDerRohe ha scritto:Caris, potresti provare, quando i biscotti non mantengono la forma, a tagliarli con lo stampino appena escono dal forno.

Ma si può scrivere qui? :?


Non so se si può scrivere qui...ma come fai a tagliarli???Non si rompono tutti?? :shock:
http://www.cookingplanner.it

stat rosa pristina nomine nomina nuda tenemus
Avatar utente
caris
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 19/07/2009, 22:21
Località: Roma

Re: Gruppo sperimentatori di biscotti

Messaggioda MissVanDerRohe » 23/02/2010, 14:53

Devono essere tagliati proprio appena li tiri fuori dal forno e sono ancora caldissimi, se sono morbidi si può fare. E' sempre un ripiego perché non ti viene il bordino dorato, ma se sono ricoperti non si vede. Poi per alcuni tipi di biscotti si deve proprio fare così.
Ketty
Iugi: "E va bene Miss, hai ragione." 9/12/2008 19:47
Avatar utente
MissVanDerRohe
 
Messaggi: 1689
Iscritto il: 20/03/2008, 1:12
Località: Messina

PrecedenteProssimo

Torna a Laboratorio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code