La formatura delle brioche con il tuppo

Una Cucina Grande, dove stare in tanti a parlare di tutto.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

La formatura delle brioche con il tuppo

Messaggioda TeresaDeMasi » 09/12/2007, 0:48

In realta' sono dei panini semidolci, visto che ho dimezzato la quantita' di zucchero. E' la pasta da brioche povera con la ricetta che cindy mi diede un po' di tempo fa. Questa' l'ho tenuta particolarmente idratata, ho visto che l'impasto regge bene un raddoppio dell'acqua, e ho usato tutta farina 0. Una scusa per rifare le foto, insomma, che quelle che si vedono qui ormai non mi piacciono piu'.

Comunque, ecco la formatura. La pasta, che durante la lievitazione ha avuto due giri di pieghe, viene divisa in pezzi uguali da 80 gr l'uno. Poi, nello stesso numero, in palline da quindici. Che vengono sovrapposte, come si vede nelle foto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Mi resta comunque una curiosita'. Sotto certi aspetti e' una pasta simile a quella da rosticceria di Ro. Pero' questa mi piace e l'altra no... sicule, perche' non approfondite un po' le differenze? :shock:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda tavernadei7peccati » 09/12/2007, 10:16

qualche piccola differenza negli ingredienti e nelle proporzioni c'è, effettivamente.
Questo impasto non l'ho provato, ma concordo che si tratti di pasta brioche dei poverelli :grin:
tuttavia, da quando mi aggiro qui su gennarino e studio teoria e pratica dei lievitati, ho notato che anche la più piccola variazione può fare una differenza che bene avverte un palato allenato alle sfumature.
Comunque, appena smaltisco la fatica (e gli avanzi) di 3 kg di sfincione, provo questo e ti dico.
Ora ci sta da fare " o presepe", altro che "zupp' e latte"... 8O
...... anita...............................
te ne stai seduta sulla punta ricurva della luna, in quieta meditazione... hai tutto il tempo...
Avatar utente
tavernadei7peccati
 
Messaggi: 3091
Iscritto il: 05/10/2006, 15:08
Località: Palermo

Re: La formatura delle brioche con il tuppo

Messaggioda ciccioformaggio » 09/12/2007, 20:34

Teresa/gennarino ha scritto:Comunque, ecco la formatura. La pasta, che durante la lievitazione ha avuto due giri di pieghe, viene divisa in pezzi uguali da 80 gr l'uno. Poi, nello stesso numero, in palline da quindici. Che vengono sovrapposte, come si vede nelle foto.


Dentro la palla grande, affonda, almeno per 2/3, con le cinque dita unite e poi dai ad allargare, deposita al centro della cavità la palla piccola (magari un poco più grande).

Prova, fai il confronto e trai le conclusioni. :D
Ciccioformaggio
ciccioformaggio
 
Messaggi: 736
Iscritto il: 12/05/2002, 19:44
Località: Salerno

Re: La formatura delle brioche con il tuppo

Messaggioda TeresaDeMasi » 09/12/2007, 20:43

ciccioformaggio ha scritto:
Prova, fai il confronto e trai le conclusioni. :D


No, no, le tiro gia' adesso... grazie!!!

:grin:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)


Torna a Discorsi in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 9 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code