Spaghetti di Gragnano con cupola di mozzarella di bufala campana DOP



Il piatto di Daniela per Terra di Fuoco

Ingredienti per 4 persone

280 gr. di spaghetti di Gragnano
2 mozzarelle di bufala campana DOP
300 gr. di pomodori San Marzano DOP
4 filetti di alici di Cetara sott’olio
4 grosse albicocche del Vesuvio
30 gr. di basilico
70 gr. di rucola Insal’Arte
½ cucchiaio di lamelle di mandorle
1 spicchio d’aglio
1 foglia di alloro
1 peperoncino
sale fino q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.

Procedimento

Lavare ed asciugare con cura le verdure. Tagliare a cubetti i pomodori San Marzano . Sbucciare le albicocche del Vesuvio e tagliarle a cubi .

Preparare quindi l’emulsione al basilico: porre nel boccale del frullatore il basilico con le mandorle e la giusta quantità di olio extra vergine di oliva, frullare sino ad ottenere un’emulsione fluida , al termine regolare di sale.

Fate rosolare in una padella lo spicchio d’aglio con la foglia di alloro e il peperoncino tritato, aggiungete i filetti di alici e fateli sciogliere , poi aggiungete i cubetti di pomodoro San Marzano e fateli saltare per alcuni minuti. Eliminate lo spicchio d’aglio e la foglia di alloro.

Nel frattempo cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata , scolarli al dente e farli saltare nel sugo di pomodori e alici appena preparato.

Presentazione : porre al centro del piatto un nido di spaghetti al sugo di pomodori e alici , depositare sopra ½ mozzarella di bufala , nappare intorno con l’emulsione al basilico.
Posizionare sopra l’emulsione al basilico delle foglioline di rucola e dei cubi di albicocca del Vesuvio al naturale. Terminare con alcune gocce di emulsione al basilico sopra la cupola di mozzarella , servire subito.



Ti è piaciuto questo post? Facci sapere quanto, dandoci un voto attraverso le stelle che trovi qui sotto. E se hai domande o argomenti da approfondire, faccelo sapere nei commenti: saremo felici di darti le risposte che cerchi in nuovi post dedicati.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessuno ha votato sinora... sii il primo!)
Loading...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.