Ragù di costaiole di maiale



Il ragù di costaiole di maiale è sugo a lunga cottura con le costaiole di maiale (tracchiulelle, in napoletano) preparato tradizionalmente nel periodo di carnevale. Perfetto con una pasta di Gragnano, anche se nella ricetta del forum Paoletta lo ha usato per condire degli stringozzi.

ragù di costaiole

Le cose importanti da sapere, prima di iniziare

 

 

 

 

 

 

RAGÙ DI COSTAIOLE DI MAIALE

Ingredienti
un chilo di costaiole di maiale
un chilo di buona passata di pomodoro
3 cucchiai di concentrato
una cipolla ramata
olio
sale grosso
vino bianco secco
pepe nero
semi di finocchietto pestato

Procedimento
Innanzitutto, preparare il  soffritto iniziale.
Come già scritto, non amo soffriggere assieme cipolla e carne. Uso due tegami (per la carne un antiaderente) in modo da soffriggere al punto giusto senza rischiare di carbonizzare nulla.

Per la cipolla – TANTA – parto da grasso freddo – olio o strutto – e aggiungo sale grosso. Il soffritto non dura mai meno di venti minuti e, contrariamente a quello che mi capita di leggere in giro, non ho mai bisogno di aggiungere acqua o altri liquidi. Una volta soffritta cipolle e carne li unisco,  sfumo con il vino e agiungo concentrato di pomodoro sciolto in acqua calda. Porto a cottura in diverse ore, mai meno di quattro o cinque, fino a quando il sugo non prende quel tipico colore sul marroncino e la consistenza quasi di una crema. 

ragu di costaiole di maiale



Ti è piaciuto questo post? Facci sapere quanto, dandoci un voto attraverso le stelle che trovi qui sotto. E se hai domande o argomenti da approfondire, faccelo sapere nei commenti: saremo felici di darti le risposte che cerchi in nuovi post dedicati.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessuno ha votato sinora... sii il primo!)
Loading...