Mousse di amaretti in gabbia di cioccolato

Ingredienti per 2 persone
12 amaretti – 1 tuorlo – 1 albume – liquore amaretto – polvere di caffè – 100 gr. ricotta vaccina – 60 gr. cioccolato fondente – 30 gr. zucchero semolato – 1 pezzetto di bacca di vaniglia (2 cm.) – 1,5 fogli di colla di pesce – cacao amaro in polvere

Procedimento
Per la crema : montate il tuorlo con lo zucchero. Quando il composto sarà gonfio e spumoso, unitevi la ricotta setacciata ed i semini di bacca di vaniglia, precedentemente “sciolti” in due cucchiai di latte (nella mia testa, così si amalgamano meglio). Mescolate per bene.
Quindi unitevi la colla di pesce, precedentemente ammollata per 10 minuti in acqua fredda e poi sciolta in due cucchiai di latte caldo. Per ultimo (quando il composto è completamente freddo) amalgamate l’albume montato a neve.
Rivestite due cerchi in acciaio con strisce di acetato e ricopite la base inferiore con pellicola trasparente (per maggiore maneggiabilità). Metteteli su una teglietta ricoperta con carta forno.
Fate la base dei dolci : disponete 3 amaretti intinti nel liquore dentro ogni cerchio. Spolverati di caffè macinato.
Poi versate 1/2 mousse.
Mettete altri 3 amaretti sempre intinti le liquore e spolverati di caffè. Finite con la mousse.
Mettete in frigo a solidificare (almeno 2 ore).
Quando il composto si sarà consolidato, liberate i dolci dagli anelli, dalla pellicola e dall’acetato e riappoggiateli sul vassioetto ricoperto con carta forno.
Ritagliate due strisce di carta forno dell’altezza degli anelli e di poco più lunghi.
Sciogliete a bagnomaria (o al microonde) il cioccolato fondente,
Mettetelo in un conetto (fatto sempre con la carta forno) e spruzzatelo sui rettangoli di carta forno, in modo da fare una sorta di reticolato. Se siete in estate, vi consiglio di passare le strisce per 30 secondi, un minuto in frigo, per far un pò rapprendere il cioccolato.
Quindi avvolgete ogni striscia attorno alla sua mousse e rimettete in frigorifero.
Al momento di servire, spolverate le mousse di cacao amaro setacciato, liberatele dalla carta forno e servitele, decorando, se volete, con delle decorazioni di cioccolato fondente o degli amaretti.



Ti è piaciuto questo post? Facci sapere quanto, dandoci un voto attraverso le stelle che trovi qui sotto. E se hai domande o argomenti da approfondire, faccelo sapere nei commenti: saremo felici di darti le risposte che cerchi in nuovi post dedicati.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessuno ha votato sinora... sii il primo!)
Loading...

Tags: