Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Pizza di amarene*

Forum dedicato all'inserimento delle ricette
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Pizza di amarene*

Messaggioda TeresaDeMasi » 23/06/2007, 14:00

E' poi la versione in grande del pasticciotto crema e amarena, dolce tradizionale campano ultimamente rilanciato da De Riso.
Immagine
Ingredienti

Pasta frolla, realizzata con lo strutto e un pizzico di ammoniaca.

500 gr di farina debole
200 gr di strutto
2 uova
120 gr di zucchero
la buccia di un limone grattugiata fine
un pizzico di sale
5 gr di ammoniaca

Per il ripieno, una crema pasticcera preparata con:
150 gr. zucchero
10 tuorli
30 gr amido di grano
un pizzico di sale
350 gr di latte
150 gr di panna fresca
una bacca di vaniglia
buccia di limone grattugiata

Amarene sciroppate.

Si prepara la pasta frolla e si fa riposare. Anche la crema, meglio prepararla il giorno prima.
Si prepara la torta preparando un disco piu' grande di pasta frolla, con cui si riveste uno stampo da crostata di circa 24 cm di diametro, precedentemente rivestito di carta forno bagnata e strizzata.
Si bucherella la base, e si copre di crema pasticcera. Si mettono poi le amarene, che si coprono con altra crema. Si chiude quindi la crostata con un altro disco di pasta frolla. Si passa quindi in forno a 160 gradi ca, fino a quando non e' ben dorata.
Una volta raffreddata e sformata, si spolvera di zucchero a velo.

/le foto passo a passo piu' tardi o domani, mo' ho fretta...
Ultima modifica di TeresaDeMasi il 12/07/2007, 22:15, modificato 3 volte in totale.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda Chimico » 25/06/2007, 13:12

Ma perche' "pizza" ? :shock:

Immagino che da qualche parte la chiamino cosi', ma non e' un po' troppo "distante" dalla pizza vera per chiamarla cosi'?
Esperimenti: Pesto - Albumi - Uova a 65C - Mele - Patate
Avatar utente
Chimico
 
Messaggi: 1163
Iscritto il: 10/11/2006, 11:29
Località: Tra Milano e Como

Messaggioda TeresaDeMasi » 25/06/2007, 13:37

Chimico ha scritto:Ma perche' "pizza" ? :shock:

Immagino che da qualche parte la chiamino cosi', ma non e' un po' troppo "distante" dalla pizza vera per chiamarla cosi'?


E' il suo nome tradizionale salernitano. Dove, tradizionalmente, il termine pizza e' utilizzato non solo per indicare "a' pizza ca' pummarola ngoppa".
:-)
Ultima modifica di TeresaDeMasi il 25/06/2007, 14:23, modificato 1 volta in totale.
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda Chimico » 25/06/2007, 14:07

Teresa/gennarino ha scritto:E' il suo nome tradizionale salernitano. Dove, tradizionalmente, il termine pizza e' utilizzato non solo per indicare "a' pizza ca' pummarola ngoppa".



Si, immaginavo. Ma io sul nome "pizza" sono abbastanza intransigente, piu' o meno come voi sul pesto/frullo :grin:

Gia' sopporto a malapena il nome "pizza bianca" che in molte parti d'italia e' diffuso, figuriamoci questa torta :smile:

approfitto per salutarvi: parto per una decina di giorni di meritata 8-) vacanza. Porceddu, Sebadas, Culurgiones... a me! :sad: 8-O
Esperimenti: Pesto - Albumi - Uova a 65C - Mele - Patate
Avatar utente
Chimico
 
Messaggi: 1163
Iscritto il: 10/11/2006, 11:29
Località: Tra Milano e Como

Messaggioda FrancescaSpalluto » 25/06/2007, 16:30

Chimico ha scritto:
Teresa/gennarino ha scritto:E' il suo nome tradizionale salernitano. Dove, tradizionalmente, il termine pizza e' utilizzato non solo per indicare "a' pizza ca' pummarola ngoppa".



Si, immaginavo. Ma io sul nome "pizza" sono abbastanza intransigente, piu' o meno come voi sul pesto/frullo :grin:

Gia' sopporto a malapena il nome "pizza bianca" che in molte parti d'italia e' diffuso, figuriamoci questa torta :smile:


Ma ti viene mai il dubbio che ci potrebbero essere ragioni che non conosci

:grin:

Da "la civilta' della forchetta" di Rebora

Oggi i greci avvolgono carne o verdura o formaggio in una pasta sfoglia (pitta) e chiamano creatopitta la pasta ripiena di carne, spanakopitta la torta di spinaci e lukaniopitta la salsiccia avvolta nella pasta sfoglia: una sorta di hot dog nobile. Il termine pitta e' ancora vivo, con le sue varianti (pissa), oltre che in Grecia, anche nelle aree della Magna Grecia e perfino a Marsiglia., antica colonia focese. Pitta diventa cosi' pizza a Napoli e pissa a Marsiglia."

Quindi niente di strano mi sembra.
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda paoletta » 25/06/2007, 18:12

Chimico ha scritto:Ma perche' "pizza" ? :shock:

Immagino che da qualche parte la chiamino cosi', ma non e' un po' troppo "distante" dalla pizza vera per chiamarla cosi'?


Pensa che si chiama pizza anche la "pizza al formaggio umbra" che è alta come un panettone.
Avatar utente
paoletta
 
Messaggi: 4850
Iscritto il: 01/03/2006, 18:00
Località: Chianciano Terme

Messaggioda Masssi » 25/06/2007, 21:11

Dalle mie parti si prepara la "pizza dolce" che altro non è che pandispagna farcito con crema pasticciera, crema al cioccolato e alchermes, ricoperta di crema al burro al caffè. Ormai la preparano solo le nonne e gli agriturismi.
Massimiliano
Masssi
 
Messaggi: 204
Iscritto il: 12/03/2006, 0:27
Località: Roseto Degli Abruzzi (TE)

Re: Pizza di amarene

Messaggioda TeresaDeMasi » 25/06/2007, 21:46

Teresa/gennarino ha scritto:E' poi la versione in grande del pasticciotto crema e amarena, dolce tradizionale campano ultimamente rilanciato da De Riso.


La sequenza delle foto:



Immagine
Si mette a bollire il latte con la buccia di limone e la vaniglia

Immagine
Si battono velocemente i tuorli con lo zucchero

Immagine
Si aggiunge l'amido

Immagine
Si porta a cottura a fuoco dolce, mescolando continuamente

Immagine
Gli ultimi minuti, qualche colpo di frusta

Immagine
La crema pronta

Immagine
Si prende la pasta frolla, preparata con largo anticipo e fatta riposare al freddo

Immagine
e la si prende a mattarellate, in modo da ammorbidirla

Immagine
Si prende uno stampo da pastiera e lo si fodera di carta forno bagnata e strizzata. Questo stampo e' largo 24 cm e alto 6.

Immagine
Si riveste di pasta frolla tirata all'altezza di un cm circa e la si bucherella con cura

Immagine
Le amarene sciroppate, fatte in casa con la ricetta del sito.


Immagine
Si versa metà della crema, e la si copre con le amarene sciroppate . Poi, queste vengono coperte dalla crema rimasta

Immagine
Si taglia poi un altro disco di pasta frolla

Immagine
E lo si posa sulla torta in modo da chiuderla

Immagine
Con i ritagli di pasta frolla si preparano delle decorazioni.

Immagine
Prima di inforanere, si spennella con latte abbondantemente zuccherato.

Immagine
E' migliore il giorno dopo.

Immagine :sad:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda MariellaCiurleo » 26/06/2007, 8:20

Grazie Teresa per le spiegazioni dettagliate.

L'unica cosa che mi "perplime" è la quantità di tuorli della crema: non è che sa troppo di uovo? Come mai così tanti?

Un bacio
Mariella
Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono (G. Gaber)
Avatar utente
MariellaCiurleo
 
Messaggi: 1177
Iscritto il: 24/08/2006, 11:31
Località: Roma (Q.re Talenti)

Messaggioda TeresaDeMasi » 26/06/2007, 11:24

Mariella Ciurleo ha scritto:Grazie Teresa per le spiegazioni dettagliate.

L'unica cosa che mi "perplime" è la quantità di tuorli della crema: non è che sa troppo di uovo? Come mai così tanti?

Un bacio


Puoi usare la crema che piu' ti piace: questa, e' una crema "ricca" sul tipo di quella usata da De Riso. E non sa di uovo... :D
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda claudia » 26/06/2007, 11:28

Teresa/gennarino ha scritto:Puoi usare la crema che piu' ti piace: questa, e' una crema "ricca" sul tipo di quella usata da De Riso. E non sa di uovo... :D


Poco poco ricca! :D Non ho mai provato con 10 tuorli, ma me la immagino supercremosa e particolarmente buona. Tu come la trovi?
Avatar utente
claudia
 
Messaggi: 6427
Iscritto il: 22/03/2006, 15:12
Località: Milano

Messaggioda TeresaDeMasi » 26/06/2007, 11:31

- Claudia - ha scritto:
Teresa/gennarino ha scritto:Puoi usare la crema che piu' ti piace: questa, e' una crema "ricca" sul tipo di quella usata da De Riso. E non sa di uovo... :D


Poco poco ricca! :D Non ho mai provato con 10 tuorli, ma me la immagino supercremosa e particolarmente buona. Tu come la trovi?


Io ti consiglio di provarla: ha una consistenza particolare, particolarmente "stetosa" - e, nonostante la presenza delle uova e' delicatissima... :D
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda TeresaDeMasi » 26/06/2007, 13:14

Mariella Ciurleo ha scritto:OK, se mi dici che non sa d'uovo la provo senz'altro, alla faccia del colesterolo!

Un bacio


Se una crema sa di uovo, e' perche' e' stata cotta male (a temperatura troppo alta) e non per la quantita' di uovo... fidati! :grin:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda Emanuela73 » 27/06/2007, 11:37

Gentilissima Teresa, mi scuso prima di tutto per essere un'iscritta che non compare mai, anche se resto sempre una tua affezionata lettrice... :oops:
ti faccio i miei complimenti per questa torta che vorrei preparare questo week end. Ho a casa una busta enorme di ammoniaca che non ho mai utilizzato. Non ti nascondo che ho un pò di timore per l'odore che può sprigionare durante la cottura... :smile:
Volevo chiederti: l'ammoniaca va sciolta in un pò di latte o va unita direttamente alla farina? Non avendo la bilancia digitale 5 gr possono corrispondere ad un cucchiaino da caffè?
Ti ringrazio tanto anticipatamente.
Un saluto.
Avatar utente
Emanuela73
 
Messaggi: 76
Iscritto il: 05/05/2005, 15:37
Località: Prov. di Napoli

Messaggioda TeresaDeMasi » 27/06/2007, 11:42

Emanuela73 ha scritto:Volevo chiederti: l'ammoniaca va sciolta in un pò di latte o va unita direttamente alla farina? Non avendo la bilancia digitale 5 gr possono corrispondere ad un cucchiaino da caffè?
Ti ringrazio tanto anticipatamente.
Un saluto.


Sullo sciogliere nel liquido, hai ragione. Dopo vado a correggere la ricetta: l'ho dato per scontato, dato che l'ammoniaca va sempre usata cosi'. Basta un cucchiaio di acqua, giusto per scioglierla. Sulle dosi, non saprei: non la trovi in bustine, di cui puoi leggere il peso, in modo da poter andare ad occhio si', ma senza grossi margini di errore? :shock:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Prossimo

Torna a Ricette

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code