Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Pasqualina e borek agli spinaci

L'angolo della tradizione: ricette, ingredienti, modalità di cottura, aneddoti e tutto quello che vorrete raccontare sulle tradizioni nostre e di altri paesi.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Pasqualina e borek agli spinaci

Messaggioda FrancescaSpalluto » 15/05/2006, 11:28

Vorrei mettere queste ricette nello stesso thread, perche' per me questo tipo di torte sono parenti.

Per la prima volta ho fatto la pasqualina con tutti i crismi.
Ho seguito la ricetta del Talismano che da quello che ho capito dovrebbe essere piuttosto tradizionale: 10 sfoglie di impasto e il ripieno di verdure separato da quello di formaggio. Purtroppo non ho la presciunseua e ho dovuto usare la ricotta.

Queste dosi sono per una tortiera da 20 cm. Per una da 30 meglio raddoppiare le dosi:

250 g di bietoline pulite, sbollentate e strizzate, putroppo ho usato spinaci perche' ho trovato quelli al mercato. Ne serve un bel bustone pieno
una manciatina di funghi secchi fatti rinvenire
cipollina verde tritata
prezzemolo tritato
una manciata di formaggio (grana o parmigiano)
poco uovo (ne ho messo meno di uno)

Si fa crogiolore ben bene la cipolline, si aggiungono i funghi strizzati e tritati e si portano a cottura, si aggiunge la verdura tritata e strizzata e si fa solo insaporire. Fuori fuoco una manciatina di formaggio un po' di uovo e si aggiusta di sale e pepe

Immagine

Per il ripieno di ricotta

Passare la ricotta al setaccio

Immagine

ho preso
150 g di ricotta
un po' di formaggio
1 uovo
un goccio di latte
sale e pepe
un cucchiaio raso di farina

Immagine

Adesso si passa alla sfoglia

Ho impastato
250 g di farina
un pizzico di sale
1 cucchiaino di olio e una punta di aceto di riso
acqua quanto basta per aver un impasto morbido e abbastanza elastico

Il totale pesava 400 g, percio' ho messo circa 145 g di acqua.
Far riposare in una ciotola coperta per mezz'ora.

Dividere in 10 pezzi da 40 g e formare delle palline. Tenerle sotto una ciotola capovolta.

Prendere una pallina e iniziare a stenderla col mattarello. Io non mi aiuto con la farina ma con l'amido, preferisco. Appena il disco e' sottile con le nocche sotto l'impasto si inizia a tirare come per la pasta strudel cercando di non lacerarlo. Deve essere come carta velina. Si spennella una teglia bassa (in questo caso 20 cm) e si adagia il primo foglio. Si spennella d'olio. Vi consiglio di spennellare bene anche 2 cm che debordano: diventera' il cornicione della torta, il mio e' venuto secco perche' non ci avevo pensato! occhio percio'

Immagine

Fare 4 strati spennellando ogni volta con l'olio.

Versare il ripieno di verdura, livellarlo

Immagine

Versare il ripieno di ricotta

Immagine

Adesso coprire con altri sei sfoglie, prepararne sempre una per volta e spennellare bene di olio. E' decisamente piu' importante che le sfoglie superiori risultino molto sottili.
Far attenzione in particolare che l'ultima sfoglia non si laceri e non oliarla!!!! Tagliare la pasta eccedente lasciando solo un paio di cm che verranno rimboccati internamente formando il cornicione. Prima di chiudere tutto il bordo, una bella idea decorativa consiste nell'infirlare una cannuccia tra le ultime due sfoglie e soffiate in modo da "gonfiare" la superficie. Si richiude questo ultimo pezzettino di bordo in modo che l'aria non fuoriesca. Oliare ben bene il bordo

Immagine

Va in forno caldo per una quarantina di minuti

Immagine

La sfoglia mi e' venuta molto sottile, non molto piu' spessa della fillo e certamente piu' leggera

Immagine

Giusto per farvi un'idea, ho tagliato come pasta in eccesso 150 grammi. Percio' la torta e' fatta in realta' con 350 g impasto e 35 g per sfoglia.

DIMENTICAVO: La ricetta prevede di fare delle fossette nella quagliata e di farvi scivolare delle uova crude, leggermente salate e condite con un fiocchettino di burro. Io non l'ho fatto perche' gia' ho problemi di colesterolo e quando posso taglio il superfluo.
Ultima modifica di FrancescaSpalluto il 15/05/2006, 16:11, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda FrancescaSpalluto » 15/05/2006, 11:43

Ecco invece il borek di spinaci. Buono, buono e ancora buono

Servono
un pacco di pasta phyllo da mezzo chilo
800 g di spinaci gia' puliti, lavati e spezzettati (io ho usato un cavolo dolce che trovo solo qui, sempra quasi una bieta)
olio, burro
abbondante cipolla tritata (almeno 2 cipollone grosse)
una manciata abbondante di grana
3 uova sbattute

Crema da versare sul borek

150 g di burro (non meno ho gia' tagliato io)
3 uova sbattute (si', sono 6 in totale nella ricetta)
un dito di latte

Si fanno cuocere gli spinaci con l'acqua dell'ultimo lavaggio, e' piu' che sufficiente. Si scolano e tritano al coltello
Si fa crogiolare la cipolla, quand'e' bella morbida si aggiungono le verdure tritata e si fanno insaporire un po'. Fuori fuoco si aggiunge il formaggio e le uova sbattute, si rimette un istante sul fuoco.
Deve rimanere molto morbido ma non acquoso

Immagine

Si prepara la crema per il borek.
Si fodera una teglia con i fogli di phyllo, si lascia che per meta' debordino dalla teglia e si spennellano della crema

Immagine

Si riporta al centro la parte debordante di phyllo e si spennella nuovamente

Immagine

Continuare cosi' fino ad utilizzare 1/3 dei fogli di phyllo

VErsare il ripieno

Immagine

Proseguire con la restante phyllo spennellando sempre con la crema.
Versare tutta la crema restante sulla torta

Immagine

Rimboccare bene i bordi cacciandoli sotto e tagliare la torta in quadratoni

Immagine

Mettere in forno ventilato a 160-170 circa finche' non gonfia (tipo effetto souffle') e diventa dorata

Immagine

Lasciare riposare 10 minuti prima di tagliare

Immagine

Tra l'altro si congela benissimo, basta farla rinvenire un po' in forno
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda TeresaDeMasi » 15/05/2006, 15:30

marco ha scritto:Deve essere ottimo, magari lo faccio con qualcosaltro, che io gli spinaci li odio. In grecia boureki (che poi mi sa che è un' ellenizzazione di una parola turca) sono involtini, io faccio quelli di fette di melanzane ripiene di feta. Comunque fai delle cose stupende


Gia'. :D
Sto pensando seriamente di iniziare a fare dei gruppi omogenei di utenti: francesca, la iscriverei al gruppo dei non umani, insieme a rossana e maria letizia. E non accetterei obiezione alcuna... :grin:
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Messaggioda FrancescaSpalluto » 15/05/2006, 15:45

Marco, anch'io non amo molto la consistenza degli spinaci, infatti, per il boregi ho usato un cavolo che ho trovato qui in Inghilterra, mi piace tantissimo, e' dolce e un po' piu' consistente, molto gustoso

Immagine

Rossella, il ripieno di verdura l'avevo preparato il giorno prima e la ricotta in mattinata.
Fare le sfoglie richiede meno tempo di quanto non si pensi:
il su boregi e' piu' difficoltoso perche' le sfoglie vanno pure sbollentate


Immagine
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda FrancescaSpalluto » 15/05/2006, 15:48

Non e' vero che sono poco umana :?, spesso prendo cantonate increbibili.
Infatti qui ho una domandina, vorrei sentire la vostra opinione. Il bordo della pasqualina e' l'unica cosa che mi ha lasciata un po' insoddisfatta, secondo voi spennellare bene i fogli e' sufficiente a non farlo venire duro? :?
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda FrancescaSpalluto » 15/05/2006, 16:07

marco ha scritto:
Comunque il borek agli spinaci mi pare sia pari pari la spanakòpita, no?


Un po' diverso: e' senza feta ed e' abbondantemente bagnato dalla crema di uova/burro che lo fa proprio gonfiare.

In ogni caso mi piacciono entrambe :grin:
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda Gargoyle » 09/04/2007, 12:34

Wow Francesca! Che brava!
I borek turchi mi piacciono molto, l'unico problema è che ho veramente molta difficoltà a trovare la pasta filo, anche quella surgelata. Farla mi sembra un'impresa francamente!

Nel paese da dove proviene mia nonna che si trova a cavallo ra il piemonte e la liguria (vicino ad Acqui Terme), la pasqualina è stata rivisitata, difatti non viene utilizzata la pasta sfoglia.
Ecco gli ingredieni necessari:
1,5 hg di Riso
3 hg di Spinaci
3 Uova
Cipolla
Parmigiano
Pan grattato
Sale q.b.

Biosgna far bollire a parte il riso, mentre si fa soffriggere la cipolla (a me piace metterne tanta, ma de gusitibus), aggiungere poi gli spinaci in padella fino ad appassirli.
Quando riso e spinaci sono tiepidi, bisogna porli in una ciotola e mischiarli con uova e parmigiano, versare tutto in uno stampo da forno e cospargere con pan grattato.
E' un procedimento semplicissimo, ma il risultato è ottimo.
Sarà che per me questa è la vera torta pasqualina, ma mi piace molto di più della tradizionale.
Gargoyle
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 09/04/2007, 1:32
Località: Torino

Messaggioda FrancescaSpalluto » 09/04/2007, 13:50

Gargoyle ha scritto:E' un procedimento semplicissimo, ma il risultato è ottimo.
Sarà che per me questa è la vera torta pasqualina, ma mi piace molto di più della tradizionale.


Adoro tutte le torte salate di riso, quindi provero' senz'altro la tua versione!

Spesso faccio Questa che trovo buonissima e mi sempra un classico a cavallo tra Liguria e Toscana, ma ho comunque la pasta matta.
Una volta ho provato anche
quest'altra, anche molto buona. Insomma, avrai capito, le torte di riso mi piacciono tanto, quindi, la tua ricetta e' molto ben accetta :D
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda Gargoyle » 09/04/2007, 15:06

Wow!!!
Sembrano buonissime! Grazie! Appena ho tempo, proverò a realizzarLe!

Come mai sei così esperta di cucina turca? Anch'io sai ne sono appassionata e patisco il fatto che in Italia non ci siano praticamente ristoranti di questa deliziosa cucina (esclusi i kebabbari che per lo più non sono peraltro gestiti da turchi....). Peccato! Ritengo sia molto più varia e fantasiosa di quella greca.
Hai mai assaggiato il gozleme? Mi ha fatto letteralemente impazzire vedere le signore che ne tirano la pasta...
Beata te che sei a Londra e avrai tantissimi buon ristoranti etnici.. Anche se non invidio il costo esorbitante che avranno!

Ciao e Buona Pasquetta londinese!
:)
Gargoyle
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 09/04/2007, 1:32
Località: Torino

Messaggioda OrnellaO » 10/04/2007, 23:15

dimenticavo, se vuoi riprovarci eheheheh

che la tradizione vorrebbe che i fogli di pasta che compongono la torta pasqualina siano esattamente 33, in ricordo degli anni di Gesù,

ma in pratica ci si limita "solo" a 10-12. :smile: :eek:
OrnellaO
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/07/2006, 17:22
Località: Genova

Messaggioda FrancescaSpalluto » 11/04/2007, 16:00

tciccarini ha scritto:Bellisime queste due ricette! Grazie!

La sfoglia per la Pasqualina mai mi viene bene. Pensi che si puo sostituire con la pasta di phyllo?

Maria Teresa


Non e' tradizionale, ma perche' no.

Guarda questa ad es.

http://www.freshfarmmarkets.org/recipev ... cipeId=467
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda Primavera » 11/04/2007, 20:34

Queste ricette si possono fare con la pasta brik che finalmente ho trovato in un super in Francia?
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Messaggioda FrancescaSpalluto » 17/04/2007, 22:25

Primavera, non l'ho mai usata, ma penso tranquillamente di si'.
Avatar utente
FrancescaSpalluto
Non Umano
 
Messaggi: 1940
Iscritto il: 21/10/2005, 5:24
Località: New York

Messaggioda Primavera » 18/04/2007, 22:00

Fatte entrambe; la pasqualina l'ho fatta con la pasta brik, ma il risultato non mi soddisfa, gli strati sono rimasti un po' secchi (ho spennellato con olio) e il ripieno non mi dice molto... probabilmente ho sbagliato qualcosa...
Primavera
Avatar utente
Primavera
 
Messaggi: 2901
Iscritto il: 16/07/2006, 20:27
Località: Milano

Re: Pasqualina e borek agli spinaci

Messaggioda Fiammy » 14/10/2008, 2:05

Scusate se mi intometto,ma ho letto tutto quello che avete detto sulla torta pasqualina...non ho parole, la torta pasqualina è tutta un'altra cosa!
Ora ve la spiego:x6 persone

per la sfoglia:

600gr.di farina
5 cucchiai di olio extravergine di oliva

per il ripieno:

Kg.1,5 di foglie di bietola già private delle coste,gr.80 di parmigiano reggiano grattuggiato,1 cucchiaio di maggiorana fresca tritata,500gr di quagliata (in alternativa si può usare la ricotta),2 cucchiai di farina,3/4 cucchiai di olio extravergine per condire,sale.

per la confezione della torta:

7 uova,olio extra vergine per ungere la teglia e le sfoglie.burro, sale e pepe.

procedimento:

con la farina fare la classica fontana,versarvi l'olio,un pizzico di sale e tanta acqua tiepida sufficiente ad ottenere un impasto morbido e liscio.Dividerlo in 8/10 palline e lasciarle riposare coperte da uno strofinaccio umido. Lavare le bietole,arrotolarle e tagliarle a striscioline come fossero tagliatelle e lessarle in acqua bollente salata.Appena cotte,scolarle e strizzarle bene,porle in una capiente insalatiera e unire il parmigiano e la maggiorana tritata.
A parte, metter la quagliata in un canovaccio, annodarlo come per fare un sacchetto e stringerlo bene per far sgocciolare via tutto il siero,appena sarà ben asciutta unite 2 cucchiai di farina, 20 gr. di parmigiano, 3/4 cucchiai di olio ,sale e pepe e amalgamare il tutto.

Prendere le palline di impasto una alla volta e con il mattarello fare una sfoglia il più possibile sottile aiutandovi anche con il dorso delle mani facendo attenzione a non lacerarla.Deve essere quasi trasparente.
Ungere il fondo di una teglia e stendervi una dopo l'altra 4/5 sfoglie avendo l'accortezza di spennellarle di olio sopra e sotto escluso l'ultima. Su questa stendere le bietole,irrorare un poco di olio e ricoprire con la quagliata;con un cucchiaio ricavare 7 fossette in ciascuna delle quali sgusciare un uovo(senza romperlo) da condire con sale e una nocciolina di burro.
Ora, con le rimanenti palline di impasto rifare le sfoglie e porle,unte da entrambe le pari,sulla farcia cercando di tenerle staccate le une dalle altre soffiandoci aria (con una cannuccia).Pareggiare i bordi delle sfoglie in modo che siano tutti della stessa misura e arrotolarli su se stessi per fare il cordone di chiusura.Pennellare ancora la sfoglia e soprattutto il bordo che una volta cotto sarà croccante.
Cuocere in forno a 200° per circa 50 minuti. La si consuma calda o tiepida ma è veramente eccezzionale da fredda.
Le sfoglie in origine erano 33 e la tradizione racconta che, per rispetto del capofamiglia,in ogni casa si incidessero le iniziali del suo nome sul cordone della torta.
Fiammy in cucina
Fiammy
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 15/11/2006, 19:18
Località: Liguria

Prossimo

Torna a Tradizioni in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code