Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

L'angolo della tradizione: ricette, ingredienti, modalità di cottura, aneddoti e tutto quello che vorrete raccontare sulle tradizioni nostre e di altri paesi.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda steart » 10/01/2013, 15:08

Questa è una classica “fruit cake anglosassone”: densa di frutta secca e che si converva per settimane. È tratta da A Taste of Ireland (1968, Theodora Fitzgibbon), un bel libro pieno di ricette tradizionali e foto dell’Ottocento.
Prevede i tre tipi di uvetta tipici della cucina British: sultanas, raisins e currants. Quando non li trovavo (in Italia) ho sempre adoperato un mix di uvette: di Corinto, passolina, di Malaga, sultanina.. a seconda di quello che trovavo (solitamente nei negozi etnici)
L’uso della Guinnes è quello che la contraddistingue. È una ricetta molto antica: datata 1875, di tal Margaret Saunders da Tipperary (suppongo che l’autrice del libro l’abbia scovata in qualche manoscritto/libro di cucina di famiglia)
Assomiglia quanto a consistenza, al panettone Genovese. Molto buona e consigliata caldamente.
“Porter” era un tipo di Guinness, meno alcolica. Oggi non si trova più, ma viene egregiamente sostituita dalla Guinnes, che si trova in ogni supermercato decente.

Vi riporto verbatim la ricetta e poi le alcune miei osservazioni.

ingredienti
450 g farina 00, setacciata (plain flour)
450 g zucchero di canna
450 g seedless raisins (oppure metà raisins e metà currants)
225 g uvetta sultanina/sultanas
1 cucchiaino/teaspoon di bicarbonate, sciolto nella Guinnes tiepida
4 uova
225 g di burro
120 g di ciliegie candite
120 g di mandorle tritate grossolanamente
120 g di canditi misti (buccie di agrumi)
300 ml di Guinnes, intiepidita
la bucca di un limone
un pizzico di spezie dolci

uno stampo da torta 22.5 x 7.5 cm, imburrato e rivestito di carta forno


Sabbiate la farina con il burro e aggiungete tutti gli altri ingredienti secchi/dry ingredients.
Mescolate le uova sbattute e la birra/Guinnes, in cui avrete già sciolto il bicarbonato.
Mescolate e versate il tutto sugli ingredient secchi(dry ingredients).
Versate il composto nello stampo.
Coprite il sopra con carta forno imburrata e fate cuocere per 3 ore a 90-120 gradi. Rimuovete il sopra per l’ultima mezz’ora
Fate la prova stecchino per accertavi che sia cotta.

Le osservazioni di Stefano
Sui vari tipi di uvetta ho già detto nell’introduzione.
Io ho sempre prima fatto ammorbidire la frutta secca nella Guinnes: copro le uvette con la Guinnes e lascio riposare una notte (quanta Guinnes chiederete: quano basta per coprire la frutta – sorry ☺ ).Ovviamente questa Guinnes non è quella che poi uso nella torta.
Questa frutta viene poi da me strizzata, ma non troppo
All’impasto ho sempre aggiunto anche la buccia di un’arancia grattugiata. Alle uova sbattute ho sempre aggiunto un cucchiaio di essenza di mandorle (che io uso sempre tostate) e un cucchiaio di essenza di vaniglia.
Se non trovo le ciliegie candite di qualità, le ometto
Ho sempre drasticamente ridotto lo zucchero: l’anno scorso ho usato 250 g di zucchero (ma ho anche aggiunto 100 g di marzapane a cubotti).
Di fatto, capirete, le quantità non è che siano fondamentali in una torta simile, un poco in più o in meno di birra o di frutta secca… e non succede nulla.
La cottura DEVE essere lunga e a bassa temperatura, ma fidatevi maggiormente del vostro buon senso e della vostra esperienza: fate la prova stecchino già dopo la prima ora.
Io ho anche cotto la torta in una pirofila rettangolare di pirex, rivestita
Le spezie dolci: io uso sempre questa mia ricetta, tratta dal mio libro English Puddings (Stefano Arturi, Guido Tommasi Editore):

3 cucchiaini ciascuno di noce moscata e pepe della giamaica, una stecca di cannella di 5 cm, 2 cucchiaini di chiodi di garofano, 5 cm di radice secca di zenzero. Passateli al macinacaffe’. Prima di ogni uso potete aggiungere anche un pizzico di cumino.

Torta ricca, ideale con il te, da sbocconcellare nel corso di settimane. é anche possibile ricoprirla con una copertura di marzapane, ma a me non piace.
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda SteO153 » 10/01/2013, 15:51

steart ha scritto:La cottura DEVE essere lunga e a bassa temperatura, ma fidatevi maggiormente del vostro buon senso e della vostra esperienza: fate la prova stecchino già dopo la prima ora.

Ha mai provato a cuocerla come uno steamed pudding? La accompagni con qualche salsa? Di solito queste torte tendono ad essere molto compatte (più o meno mattoni). Ricordo che un Xmas pudding che comprai da F&M non lo mangiò nessuno a casa per questo motivo.
Stefano
Dio aveva fatto soltanto l'acqua, ma l'uomo ha fatto il vino! (Victor Hugo)
Avatar utente
SteO153
Traghettatore
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 06/05/2007, 14:12
Località: Turicum, Helvetia

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda steart » 10/01/2013, 16:07

no, non ho mai provato. questa però non si presta ed essere cotta al vapore secondo me, a naso. la torta è compatta, ma morbida assicuro (assomiglia ripeto al panettone genovese, ma meno gnucca e meno sgretolosa)
Io la mangio con il te.
gli steamed pudding no, nono devono essere proprio simil-mattoni, anzi sono generalmente morbidi, anche quelli che compri (che cmq devi fare cuocere ancora di solito, almeno un'oretta)
... certo che non sono leggeri e morbidi, ... ma buoni lo sono, eccome
:)
ste
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda pasqua75 » 10/01/2013, 16:18

L'ho vista parecchie volte, soprattutto come base da rivestire con pasta di zucchero. Non ho mai provato a farla fondamentalmente perchè temevo fosse secca, gnucca...insomma...un mattone. Esteticamente così appare dalle immagini sul web, non riesco a vederci morbidezza ma mi fido di ciò che dici, quindi la proverò.
Avatar utente
pasqua75
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 29/07/2009, 12:36

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda TeresaDeMasi » 10/01/2013, 16:37

io invece non la conosco per nulla: mi aiutate ad immaginarla linkandomi una foto "fedele all'originale"? L'idea di usare una birra per un dolce mi intriga... :))
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda SteO153 » 10/01/2013, 17:18

TeresaGennarino ha scritto:io invece non la conosco per nulla: mi aiutate ad immaginarla linkandomi una foto "fedele all'originale"? L'idea di usare una birra per un dolce mi intriga... :))

Penso che venga qualcosa di simile, nota che la ricetta non prevede il lievito, ma solo il bicarbonato.

Immagine


/ho trovalo la ricetta di una salsa al whiskey (non il Baileys...), quando la faccio magari la provo accomplagnata con questa salsa.
Stefano
Dio aveva fatto soltanto l'acqua, ma l'uomo ha fatto il vino! (Victor Hugo)
Avatar utente
SteO153
Traghettatore
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 06/05/2007, 14:12
Località: Turicum, Helvetia

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda TeresaDeMasi » 10/01/2013, 17:45

SteO153 ha scritto:
TeresaGennarino ha scritto:io invece non la conosco per nulla: mi aiutate ad immaginarla linkandomi una foto "fedele all'originale"? L'idea di usare una birra per un dolce mi intriga... :))

Penso che venga qualcosa di simile, nota che la ricetta non prevede il lievito, ma solo il bicarbonato.


Grazie, praticaemnte non avevo capito nulla - sai che novità :D - avevo immaginato una frolla. :oops: Ora, posso rileggere la ricetta capendola un po' di più... forse!!! Nel mio caso, non è mai detto... :D



/ho trovalo la ricetta di una salsa al whiskey (non il Baileys...), quando la faccio magari la provo accomplagnata con questa salsa.


Se t serve una cosa tipo il Bayles ci deve essere una mia ricetta in IHC, magari posso provare a cercarla... :)
Vi è piaciuto quello che avete letto? Se vi va, potete ringraziarci aiutandoci a crescere condividendo questo post nelle vostre bacheche. Grazie a chiunque deciderà di farlo.
Il mio blog: http://www.scattigolosi.com
Avatar utente
TeresaDeMasi
Site Admin
 
Messaggi: 25519
Iscritto il: 02/05/2002, 20:14
Località: Formigine (MO)

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda steart » 10/01/2013, 19:45

la foto rende molto bene. dobbiamo allora forsa capirci cosa intendiamo per "morbida".. il che è difficile da spiegare.... la torta prevede 225 g di burro (su 450 g di farina) e poi tutta quella frutta secca, e in più 4 uova e la guinnes, quindi rimane un impasto morbido. ovviamente non è alla fine una torta leggera come ... un pan di spagna o una tradizionale quattro quarti, ma sicuramente non è "gnucca"... ecco ora mi sto incartando. che dire.. se hai tempo e voglia, magari prova. anche se proprio non ti dovesse piacere, di solito si trova sempre qcuno che apprezza ed è pure grato del dono (famigliari, colleghi, amici ecc ecc...). Penso che, proprio per diminuire rischio secchezza torta, valga la pena, come ho indicato, di ammollare la frutta secca, in questo modo non andrà ad assorbire altra umidità dall'impasto- stefano
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda pasqua75 » 10/01/2013, 22:15

Stefano ma hai mai assaggiato lo stollen? Se si, noti qualche analogia con questo dolce?
Avatar utente
pasqua75
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 29/07/2009, 12:36

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda steart » 11/01/2013, 0:17

abitato a lungo con una crucca. stollen fre le mie porcate preferite: mangiato, cucinato, ri mangiato, richiesto alla mamma della franzi ogni volta che tornava di portarmelo, goduto, ecc ecc ecc....lo amo!
no, non direi che è simile... questa è proprio una classica fruit cake British. Ti faccio anche notare ovviamente che se segui la ricetta verbatim, rifai una cosa datata 1875 e da allora il nostro palato cambiato.. ma su questo non so dire molto.
per questo ho fatto riferimento al panettone genovese, che cmq rimane più asciutto e sgretoloso, per tentare di dare un'idea. Io ho conservato questa torta per settimane e nel tempo non ho notato un peggioramento. forse tutta quella frutta secca aiuta. stefano
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda SteO153 » 11/01/2013, 14:31

TeresaGennarino ha scritto:Se t serve una cosa tipo il Bayles ci deve essere una mia ricetta in IHC, magari posso provare a cercarla... :)

No, cercavo qualcosa simile a della panna montata aromatizzata. Penso che userò questa ricetta:
Whiskey cream:
150ml double cream
dash of whiskey, to taste, plus extra to flambé
dash of Irish cream liqueur, to taste
fonte: http://www.redonline.co.uk/food/recipes ... skey-cream
Stefano
Dio aveva fatto soltanto l'acqua, ma l'uomo ha fatto il vino! (Victor Hugo)
Avatar utente
SteO153
Traghettatore
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 06/05/2007, 14:12
Località: Turicum, Helvetia

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda SteO153 » 11/01/2013, 14:43

steart ha scritto:la foto rende molto bene. dobbiamo allora forsa capirci cosa intendiamo per "morbida".. il che è difficile da spiegare....

Compatta, ma umida :)
La provo tra qualche settimana, dopo che sono stato a Londra, così l'uvetta la compro lì.
Stefano
Dio aveva fatto soltanto l'acqua, ma l'uomo ha fatto il vino! (Victor Hugo)
Avatar utente
SteO153
Traghettatore
 
Messaggi: 5410
Iscritto il: 06/05/2007, 14:12
Località: Turicum, Helvetia

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda marta » 23/01/2013, 23:05

Steart ma i seedless raisins sarebbero più o meno questi?
E i currants sono l'uvetta di Corinto?
“Che tu creda di farcela o di non farcela avrai comunque ragione.”
Henry Ford
Avatar utente
marta
 
Messaggi: 1246
Iscritto il: 27/08/2004, 9:03
Località: Toulouse (FR)

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda steart » 23/01/2013, 23:16

raisins: hum... difficile, ma penso di si,
si': currants = uvetta di corinto
qui alcune info
http://britishfood.about.com/od/glossar ... dfruit.htm
ciao, stefano
steart
 
Messaggi: 364
Iscritto il: 17/12/2012, 17:42

Re: Porter cake – una torta irlandese con la Guinnes

Messaggioda Rossana » 28/01/2013, 16:28

Preparata ieri sera, assaggiata stamattina. All'ultimo momento ho deciso di dimezzare le dosi, perche' volevo usare uno stampo rettangolare, ma ho dimenticato di dimezzare la quantita' di mandorle. In compenso pero' ho omesso le ciliegie candite, che non avevo. Per il resto tutto uguale, comprese le buccie d'arancia e di limone grattugiate e qualche goccia di essenza di vaniglia e di mandorla.Dopo l'assaggio, l'unica cosa che fare e' quella di ridurre la quantita' di zucchero (come del resto avevi suggerito) Per il resto, quel po' di mandorle in piu' ci stanno bene. La consistenza della torta e' esattamente come me l'aspettavo, molto morbida, umida, con un piacevole contrasto di consistenze. L'ho cotta per esattamente 3 ore: 2 ore e 30 minuti a 90 gradi e 30 minuti a 120. Stamattina ci sta proprio bene con la mia tazza di Earl Gray :) Grazie Steart!
porter_cake_1.jpg
porter_cake_1.jpg (59.11 KiB) Osservato 25682 volte
Allegati
porter_cake_2.jpg
porter_cake_2.jpg (63.31 KiB) Osservato 25682 volte
Avatar utente
Rossana
Non Umano
 
Messaggi: 1062
Iscritto il: 20/02/2006, 16:46
Località: Texas, USA

Prossimo

Torna a Tradizioni in Cucina

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code