Pagina 2 di 2

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 18/02/2010, 20:48
da alessandratommei
salutistagolosa ha scritto:
alessandratommei ha scritto:Dipende da cosa stai fotografando e con che luce.
nel senso che se tu chiudi il diaframma e allunghi pero' i tempi ma c'e' troppa luce, sovraesponi. Devi controllare l'esposimetro che c'e' all'interno del mirino. Per ottenere una foto ben esposta la linea deve essere al centro.
La sfocatura di sfondo, inoltre, la ottieni piu' facilmente con il diaframma aperto.

scusa alessandra, non mi sono spiegata bene, intendevo una cosa piu' terra terra - poniamo il caso che io abbia gia' trovato la combinazione ideale di apertura diaframma e tempi di esposizione data la luce che ho, e supponi che il tempo di esposizione sia "lungo": se scatto la foto tenendo la macchina con le mani, ipotizzando che sia impossibile rimanere assolutamente immobili, non rischio di muovere la macchina, dato il tempo di esposizione "lungo", ed ottenere una foto tutta sfocata?
magari e' una domanda troppo terra terra.. :oops:


Assolutamente si! Ma non sfocata.... mossa!
Lo sfocato e' un'altra cosa e interessa la profondita' di campo, ne parleremo...
Per evitare il mosso e' necessario, quando si usano tempi lunghi, usare il cavalletto

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 18/02/2010, 22:54
da salutistagolosa
alessandratommei ha scritto:Assolutamente si! Ma non sfocata.... mossa!
Lo sfocato e' un'altra cosa e interessa la profondita' di campo, ne parleremo...
Per evitare il mosso e' necessario, quando si usano tempi lunghi, usare il cavalletto

ecco vedi, gia' ho capito che tra mosso e sfocato c'e' differenza - grazie! approfitto allora gia' che ci siamo per chiederti pure: quanto deve essere "lungo" il tempo per rischiare che la foto venga mossa (in assenza di cavalletto)?

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 18/02/2010, 23:14
da alessandratommei
salutistagolosa ha scritto:
alessandratommei ha scritto:Assolutamente si! Ma non sfocata.... mossa!
Lo sfocato e' un'altra cosa e interessa la profondita' di campo, ne parleremo...
Per evitare il mosso e' necessario, quando si usano tempi lunghi, usare il cavalletto

ecco vedi, gia' ho capito che tra mosso e sfocato c'e' differenza - grazie! approfitto allora gia' che ci siamo per chiederti pure: quanto deve essere "lungo" il tempo per rischiare che la foto venga mossa (in assenza di cavalletto)?


Dipende da sei sei in procinto di Prkinson o no! ahahahaahahahah
Scherzo ovviamente, ma in effetti dipende molto da se hai la mano ferma o no. Un metodo buono e' quello di impugnare bene la macchina e stringere i gomiti al corpo, ma considera che a certi tempi, spesso, nemmeno il cavalletto, se non e' un buon cavalletto, puo' fare molto, perche' e' sufficiente un po' di brezza quasi impercettibile per dare un mosso.
In ogni caso, secondo me, gia' a 1/10 di secondo si rischia di fare foto mosse

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 18/02/2010, 23:19
da salutistagolosa
alessandratommei ha scritto:Dipende da sei sei in procinto di Prkinson o no! ahahahaahahahah
Scherzo ovviamente, ma in effetti dipende molto da se hai la mano ferma o no. Un metodo buono e' quello di impugnare bene la macchina e stringere i gomiti al corpo, ma considera che a certi tempi, spesso, nemmeno il cavalletto, se non e' un buon cavalletto, puo' fare molto, perche' e' sufficiente un po' di brezza quasi impercettibile per dare un mosso.
In ogni caso, secondo me, gia' a 1/10 di secondo si rischia di fare foto mosse

grazie Alessandra!
ora torno buonina buonina all'ultimo banco :)

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 19/02/2010, 0:25
da alessandratommei
salutistagolosa ha scritto:
alessandratommei ha scritto:Dipende da sei sei in procinto di Prkinson o no! ahahahaahahahah
Scherzo ovviamente, ma in effetti dipende molto da se hai la mano ferma o no. Un metodo buono e' quello di impugnare bene la macchina e stringere i gomiti al corpo, ma considera che a certi tempi, spesso, nemmeno il cavalletto, se non e' un buon cavalletto, puo' fare molto, perche' e' sufficiente un po' di brezza quasi impercettibile per dare un mosso.
In ogni caso, secondo me, gia' a 1/10 di secondo si rischia di fare foto mosse

grazie Alessandra!
ora torno buonina buonina all'ultimo banco :)

:D

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 23/02/2010, 13:13
da caris
Ciao Alessandra! Grazie per questo corso e per il mio inserimento al volo.
Vorrei chiederti due cose che magari sono troppo basilari ma vorrei capirle prima di mettermi a fare i compiti su questi argomenti..scusa se domando cose banali.
parlo da una che guarda la macchinetta fotografica e cerca di capire i vari pulsanti.
Ci sono tante modalità: quella automatica, quella per fotografare il cibo, le cose piccole, per fare bene i ritratti (perdona il li nguaggio poco tecnico, lo affinerò...tu correggimi) e poi nc'è quella manuale.
Quando metti in modalità manuale, tu non puoi più usare nessuna delle altre modalità, giusto? Nel senso che a quel punto la macchinetta è lasciata alla tua gestione e devi regolarla tu per fotografare, ad esempio, una cosa molto piccola da vicino. Tutto il resto è come se non esistesse, vero? usi mai quegli altri tasti o non hanno proprio nessuna utilità per fare delle foto "fatte bene"?
A volte mi succede una cosa: la macchinetta si rifuta di scattare :-x :oops: ...capita soprattutto quando voglio fotografare del cibo (tanto per cambiare) e quindi vorrei una bella foto in primo piano e lo sfondo sfocato. Più mi avvicino...e più non scatta! E quindi mi incavolo e metto in modalità automatica...che faccio di sbagliato? La scena per esempio è: io seduta su una sedia vicino al tavolocon la macchinetta, i biscotti messi su un piatto. Zoommo e ..niente, non scatta! Eppure il sito è pieno di foto fatte a biscotti, fette di torte, etc...visti da vicino, anzi da vicinssimo!
però tieni presente che non avevo mai pensato di modificare i tempi dell'entrata della luce e del diaframma...forse è per questo? Bisogna avere queste conoscenze tecniche prima di fare foto da molto vicino?

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 23/02/2010, 23:23
da alessandratommei
caris ha scritto:Ciao Alessandra! Grazie per questo corso e per il mio inserimento al volo.
Vorrei chiederti due cose che magari sono troppo basilari ma vorrei capirle prima di mettermi a fare i compiti su questi argomenti..scusa se domando cose banali.
parlo da una che guarda la macchinetta fotografica e cerca di capire i vari pulsanti.
Ci sono tante modalità: quella automatica, quella per fotografare il cibo, le cose piccole, per fare bene i ritratti (perdona il li nguaggio poco tecnico, lo affinerò...tu correggimi) e poi nc'è quella manuale.
Quando metti in modalità manuale, tu non puoi più usare nessuna delle altre modalità, giusto? Nel senso che a quel punto la macchinetta è lasciata alla tua gestione e devi regolarla tu per fotografare, ad esempio, una cosa molto piccola da vicino. Tutto il resto è come se non esistesse, vero? usi mai quegli altri tasti o non hanno proprio nessuna utilità per fare delle foto "fatte bene"?
A volte mi succede una cosa: la macchinetta si rifuta di scattare :-x :oops: ...capita soprattutto quando voglio fotografare del cibo (tanto per cambiare) e quindi vorrei una bella foto in primo piano e lo sfondo sfocato. Più mi avvicino...e più non scatta! E quindi mi incavolo e metto in modalità automatica...che faccio di sbagliato? La scena per esempio è: io seduta su una sedia vicino al tavolocon la macchinetta, i biscotti messi su un piatto. Zoommo e ..niente, non scatta! Eppure il sito è pieno di foto fatte a biscotti, fette di torte, etc...visti da vicino, anzi da vicinssimo!
però tieni presente che non avevo mai pensato di modificare i tempi dell'entrata della luce e del diaframma...forse è per questo? Bisogna avere queste conoscenze tecniche prima di fare foto da molto vicino?


Quello che succede, quando la macchina non scatta, e' che le impostazioni di esposizione "dicono" al computer della fotocamera che la foto risulterebbe sovraesposta oppure l'ottica (obiettivo) non e' adatto per foto troppo ravvicinate. Per questo motivo si blocca. In sostanza i casi sono due. O ti allontani leggermente oppure chiudi un poco il diaframma e riprovi, regolando nuovamente i tempi di scatto.
Devi anche sapere che, la fotografia ravvicinatissima, chiamta macrofotografia, prevede l'uso di ottiche speciali di cui parleremo molto piu' avanti, che permettano al sensore di fissare l'immagine a grandezza naturale.
Io ti consiglio, per seguire questo corso, di utilizzare solo la modalita' manuale, questo non toglie che se devi fare delle foto per le quali, al momento, hai difficolta' di regolazioni, puoi sempre ricorrere all'uso automatico.
Ti sconsiglio comunque, per ora, di non avvicinarti troppo ai soggetti, perche' questo prevede una tecnica fotografica che affronteremo in seguito.
Mantieni quindi sempre una distanza di almeno 3 metri dal soggetto.

Re: Lezione N.1: Dimentichiamoci la modalita' automatica!

MessaggioInviato: 24/02/2010, 11:27
da caris
infatti io ero sempre a circa un metro dal soggetto!
grazie della spiegazione..da ora in poi mi allontanerò! :)