Pagina 4 di 4

MessaggioInviato: 18/09/2006, 17:04
da Alessia
Anche io faccio danni con l'affettatrice...
Preferisco fare l'incisione con il coltello tenendo uno spessorino di fianco per avere la misura.

MessaggioInviato: 05/12/2006, 10:41
da federicab
Posso usare con queste dosi due stampi da 1 KG?

grazie!
fede

MessaggioInviato: 11/12/2006, 15:36
da federicab
Ciao avrei una seconda domanda (e spero di ricevere una risposta :grin:)

nella ricetta del sito si legge:

La partenza è un poolish carico 2:1 (due parti di liquido ed una di farina all 8% di lievito)


Cosa significa una parte di farina all'8% di lievito?
Forse che una volta pesata la farina, mi calcolo l'8% e questo peso equivale a quello del lievito che devo aggiungere?
Inoltre, a chi lo ha già fatto chiedo con che peso di liquido e farina siete partiti?

Grazie di rispondere, anche se alla fine le domande erano più di una! 8)

MessaggioInviato: 11/12/2006, 16:33
da TeresaDeMasi
federica_b ha scritto:Ciao avrei una seconda domanda (e spero di ricevere una risposta :grin:)
8)


Io onestamente non ricordo, e' passato un po' di tempo, e spero in una risposta di adriano. Ne devo fare uno questo we, eventualmente, se hai pazienza...;)

/sulle quantita': ricordo che ci ho fatto due panettoni ma secondo me erano da 750... :-)

MessaggioInviato: 11/12/2006, 17:20
da Alessia
federica_b ha scritto:Ciao avrei una seconda domanda (e spero di ricevere una risposta :grin:)

nella ricetta del sito si legge:

La partenza è un poolish carico 2:1 (due parti di liquido ed una di farina all 8% di lievito)


Cosa significa una parte di farina all'8% di lievito?
Forse che una volta pesata la farina, mi calcolo l'8% e questo peso equivale a quello del lievito che devo aggiungere?
Inoltre, a chi lo ha già fatto chiedo con che peso di liquido e farina siete partiti?

Grazie di rispondere, anche se alla fine le domande erano più di una! 8)


Sì, vuole dire proprio così, infatti se fai i conti, 12 è l'8% di 150. Ti consiglio di seguire esattamente quello che dice Adriano:

Poolish:
300gr di latte intero freddo, 150gr di farina forte (o manitoba), 12gr di lievito, la buccia grattugiata di mezzo limone, in frigo, coperto da un panno umido.


Con queste dosi, se non ricordo male, mi sono venuti un panettone da 1 kg e uno piccolo da mezzo kg.

MessaggioInviato: 11/12/2006, 17:44
da TeresaDeMasi
federica_b ha scritto:aspetta che forse ho capito....quello che si fa alla sera è il poolish? :shock:


Giuro che non lo dico a nessuno... :grin:

MessaggioInviato: 18/12/2006, 10:29
da federicab
ciao a tutti.
Dunque, venerdì sera sono partita con il poolish, e sabato nel coprso della mattinata mi sono fatta i passaggi per il panettone gastronomico.
Il primo dubbio ce l'ho avuto dopo il primo giro tipo sfoglia: ho ottenuto un rettangolo-quadrato con tre piegher. Dopo di che ho ridisteso con il mattarello, ma non sapevo come arrotolare perché la ricetta diceva di arrotolare lungo il lato lungo e poi di tagliare in due. Avendo io fattop i 2/3 dell'impasto perché ho stampi da 1KG,non dovevo poi tagliare l'impasto in due. Allora ho pensato di rifare il giro di pieghe tipo sfoglia e di arrotolate lungo il lato più lungo. A questo punto ho piegato il rotolo in due e poi ancora in due e dopo ho cercato di creare la sfera chiudendo il lembi verso il palmo della mano. Ho messo nello stampo imburrato e appiattito un po' la palla, per evitare quella che è stata definita da qualcuno (scusate ma non ricordo da chi) la crescita a missile.
Poi ho messo in congelatore.

Ora, sperando di aver comunque fatto bene i passaggi, l'impato era prima della lievitazione bello gnucco, consistente e dopo la lievitazione era di una sofficità inpensabile.

Come mi comporto ora con i tempi e modalità di decopngelamento e cottura. Io vorrei poterlo cuocere sabato nel pomeriggio.
Che dite potrei seguire questa scaletta:
- metto in frigo venerdì sera sperando che si scongeli.
- tiro fuori dal frigo e faccio lievitare il sabato mattina.
-quandpo pronto cuocio.

Può andare?

Spero mi possiate consigliare, ma non per una vostra mancanza di gentilezza, ma perché mi auguro di aver scritto in maniera comprensibile...sapete per me i lunedì....(N.B.: vedere intervento precedente.... :grin: )

Grazie e ciao a tutti!

fede

MessaggioInviato: 18/12/2006, 15:41
da TeresaDeMasi
federica_b ha scritto:
Come mi comporto ora con i tempi e modalità di decopngelamento e cottura. Io vorrei poterlo cuocere sabato nel pomeriggio.
Che dite potrei seguire questa scaletta:
- metto in frigo venerdì sera sperando che si scongeli.
- tiro fuori dal frigo e faccio lievitare il sabato mattina.
-quandpo pronto cuocio.

Può andare?

fede


Non ho ben capito il punto a cui sei, ma vista la delicatezza dell'impasto, io preferirei tenerlo sott'occhio mentre lievita e sceglierei l'opzione b, tiro fuori dal frigo etc. etc.

Io impasto venerdi' ;) Praticamente, lo cuoceremo insieme...:D

MessaggioInviato: 18/12/2006, 17:10
da federicab
praticamente non mi sono spiegata.
Io sono arrivata a metterlo in forma, cioé dopo la prima lievitazione. Siccome la ricetta del sito diceva che una volta nel pirottino si poteva riporlo in freezer oppure cuocerlo, per aver la sicurezza di averlo ancora fragrante a Natale ho deciso di surgelarlo.

Il problema ora erano le tempistiche del decongelamento e delle lievitazioni.

Spero di essere stata più chiara.

ciao fede