TOP

Zucca in agrodolce (fegato di Settecannoli)



“Questa ricetta è una tipica ricetta palermitana. Il suo nome  tradizionale è : Fegato di Settecannoli.
Il suo nome deriva dal quartiere popolare di Palermo dove è nata.
Qualche secolo fa il popolo del quartiere settecannoli era costretto a “subire” il profumo del fegato che veniva cotto in agrodolce nelle case dei nobili. Così l’idea di sostituire il fegato con la zucca, Da allora i palermitani chiamano così questo meraviglioso piatto.”

 

Un piatto povero semplice e di gusto, ma che accompagna molto spesso le nostre tavole.

Dopo averla ripulita,tagliata a fette regolari friggetele in olio evo bollente salare e pepare q.b..

Adagiare le fette in una pirofila, nella stessa padella, e con lo stesso olio di frittura aggiungere dell’aglio fatto a pezzetti, rosolare,aggiungere due bei cuccchiai di zucchero e quanto mezzo bicchiere di aceto, lasciare sciogliere bene aggiungere della menta fresca e distribuire nel piatto sulla zucca precedentemente fritta.

 

Qui, la discussione nel forum. Dove, qualora ne abbiate bisogno, potete anche chiedere aiuto.

 Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

«

»