TOP

Torrette di Mozzarella di bufala campana dop, con alici di Cetara, mulignana e vellutata ai fiori di finocchietto selvatico



Il Gamberetto per Terra di Fuoco.

Ingredienti per 4 persone
Per le torrette

8 fette di mozzarella di bufala campana dop (più o meno 500g)
8 fette di melanzane tonde di uguale spessore e diametro
16 alici di Cetara (eviscerate e private della lisca)
pangrattato
olio evo
sale qb

Per la vellutata

20g di burro
20g di farina 00
200g di acqua di conservazione delle mozzarelle
1/2 cucchiaino raso di fiori di finocchietto selvatico

Preparazione

Prepariamo le melanzane.

Cuocere le fette di melanzane, di circa 1 cm di spessore, in una padella di ghisa. Appena cotte, passiamole in un piatto dove avremo messo 1/2cm di olio evo e un po’ di sale; riponiamole in un altro piatto a riposare.

Prepariamo le alici.

Accendiamo il forno a 180°. Rivestiamo una teglia di carta forno e irrroriamo con un filo di olio evo. Passiamo le alici nel pangrattato e sistemiamole affiancate nella teglia. Saliamo leggermente. Condiamo con un altro filino di olio evo e cuociamo in forno per circa 15 minuti. Quando sono pronte facciamo raffreddare per circa 10 minuti.

Prepariamo la vellutata.

Facciamo sciogliere in un pentolino il burro e, dopo averlo tolto dal fuoco, aggiungiamo la farina. Mescoliamo con una frusta. Rimettiamo sul fuoco e aggiungiamo l’acqua di conservazione delle mozzarelle. Facciamo addensare per circa 2/3 minuti. Spegniamo il fuoco e aggiungiamo il finocchietto. Facciamo raffreddare la vellutata per circa 2/3 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Prepariamo le torrette.

Sistemiamo in un piatto i vari ingredienti seguendo quest’ordine: fetta di melanzana arrostita, fetta di mozzarella, fetta di melanzana arrostita, fetta di mozzarella, 4 alici a raganella. Completiamo con la vellutata al finocchietto.Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.