TOP

San Domenico al caffè (ispirati al famoso dolce di Scaturchio)



pasticciotto

San Domenico al caffè sono un dolcino semplice ma buono della pasticceria Scaturchio di Napoli.
Prendono il nome da una delle chiese più belle del centro storico di Napoli, la chiesa di San Domenico Maggiore situata nell’omonima piazza dove si trova la pasticceria.
Quello della foto è stato preparato da Antonia: un guscio di frolla con ripieno di crema al burro al caffè ricoperto da una glassa al caffè.
Per la crema al burro di Felder, trovate la ricetta qui. Io vi consiglio di farla usando del burro freschissimo, preparato da voi.

Preparazione dei San Domenico al caffè

I San Domenico al Caffè
Write a review
Print
Ingredients
  1. Per la pasta frolla
  2. 300 g di farina
  3. 150 g di burro
  4. 2 tuorli
  5. 1 cucchiaino di miele
  6. 100 g di zucchero
  7. semi di 1/2 bacca di vaniglia
  8. Mezzo chilo di crema al burro freschissima
  9. 1/2 tazzina di caffè ristretto
  10. Per la glassa
  11. 100 g di zucchero a velo
  12. caffè ristretto q.b.
Instructions
  1. Lavorare la frolla come d'abitudine e tenerla in frigo per almeno un paio d'ore.
  2. Imburrare e infarinare gli stampini per crostatine, rivistirli di frolla e tenere in frigo almeno per un paio di ore (anche tutta la notte).
  3. Cuocere i gusci in bianco per il tempo necessario,una volta raffreddati sformarli, riempirli di crema e tenerli in frigo fino a quando la crema non sia ben rassodata.
  4. Preparare quindi la glassa con zucchero a velo e caffè ristretto fino ad ottenere una crema morbida ma che non scivoli via.
  5. Versare la glassa sui dolcetti e far asciugare.
Gennarino.org http://www.gennarino.org/wordpress2/
Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.