TOP

La ricetta dello Zeppolone con crema chantilly e fragoline di Antonia



ricetta dello zeppolone

Questa ricetta dello Zeppolone non è molto conosciuta in Italia: in Francia, invece, è una preparazione molto diffusa,  il Paris Brest. In Italia, invece, si usa molto meno: ma visto che siamo in periode di zeppole è interessante pubblicare anche questa ricetta. Che comunque è di Antonia, quindi assolutamente da provare.
Una annotazione: nel forum avevo pubblicato le foto della preparazione ma purtroppo sono andate perdute. Ho quindi cercato un video in rete dove si vedono bene i dettagli delle varie fasi. Queste sono molto semplici:

  • Si disegna un anello di pasta
  • Se ne disegna un altro immediatamente vicino 
  • E un terzo sopra, esattamente in mezzo ai due di prima. 

Ovviamente valgono le solite raccomandazioni per la pasta choux: aggiungere l’ultimo uovo a cucchiaiate in modo da fermarsi non appena si forma un ricciolo che rimane bene alzato e non crolla. E soprattutto non tirare subito fuori  dal forno una volta cotto ma far raffreddare una decina di minuti in forno socchiuso.

Per preparare questa ricetta serviranno inoltre una dose da mezzo litro di latte di crema pasticcera e 300 gr di panna montata, oltre alle fragoline e granella di pistacchio per decorare.

Detto questo eccovi la ricetta dello Zeppolone di Antonia, una sorta -appunto – di Paris Brest alle fragoline e crema.

Zeppolone con crema chantilly e fragoline
ricetta dello zeppolone

Per la pasta choux
250 ml di acqua 
50 g di burro 
120 g di farina a basso contenuto di proteine 
un pizzico di sale 
4 uova grandi. 

Mettere l’acqua, il burro a pezzetti e il sale in una pentola dal fondo spesso. Quando bolle togliere dal fuoco e versare la farina in un colpo solo. Rimestare velocemente, rimettere sul fuoco e far seccare (la pasta presa tra le dita non appiccica e il fondo fa la crosta). Versare in una ciotola e aspettare che non salga piu’ vapore oppure misurare la temperatura con un termometro, aspettando che arrivi intorno ai 48 gradi.

paris brest     
Aggiungere un uovo per volta, l’ultimo aggiungerlo a cucchiaiate, e’ possibile che se debba usare anche un uovo extra. E’ pronto quanto tirando su il cucchiaio non straccia piu’ e si crea un ricciolo pesante di impasto. 

  

Spolverare una teglia da biscotti di burro e farina, appoggiare un cerchio di crostata di 26 cm per marcare il diametro. Sprizzare con la sacca all’esterno del cerchio, seguendo il cerchio tracciato (diametro dell’anello 2,5 cm), sprizzare un altro cerchio all’interno o all’esterno del primo, a seconda della dimensione voluta. Sprizzare un terzo cerchio in cima e tra i due precedenti. Spennellare d’uovo , far asciugare 20 minuti, infornare a 200 per circa 45′, tenere in forno ancora 1 ora con la porta socchiusa.

   

Intanto preparare la crema pasticcera. Una volta che questa sia ben fredda,  aggiungere circa 300 gr di panna montata.

Tagliare lo zeppolone a metà e farcire la base con la crema e le fragoline.  Poggiare sopra l’altra metà  con il vuoto rivolto verso l’alto e farcirla allo stesso modo. Finire con un po’ di granella di pistacchi.

Qui un video che vi aiuterà a capire come formare l’anello di pasta chox in maniera perfetta.

Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Teresa De Masi

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.