TOP

La ricetta della Polacca aversana



ricetta della polacca aversana

Questa, la ricetta della polacca aversana alla crema e amaren preparata da Antonia.

La ricetta della polacca aversana ’”risale agli anni ’20 quando, un pasticcere della zona ebbe in dono da una suora polacca una ricetta che usava preparare per le altre sorelle che occupavano il convento del paese. Con il suo intuito e quello di sua moglie Maria, Nicola Mungiguerra, il pasticcere,  rivisitò la ricetta in modo da renderla più adatta ai gusti dei campani e da quel momento fondo quella che segnò la sua fortuna.  Nel 1926 il famoso pasticcere aprì una pasticceria intitolandola proprio al famoso dolce che diventò il suo fiore all’occhiello…”

RICETTA DELLA POLACCA AVERSANA CON CREMA E AMARENE

Per l’impasto (da preparare il giorno prima)

175 g di latte tiepido
2,5 g. di lievito di birra secco o 7,5g di quello fresco
75 g di zucchero
1 uovo intero
1 tuorlo d’uovo
1/2 cucchiaino di essenza naturale di vaniglia
Buccia grattugiata di un limone
1/2 cucchiaino di sale
425 g di farina di tipo forte
110 g. di burro

Per la crema pasticcera (anche questa, il giorno prima)

750 g di latte fresco
9 tuorli
225 g di zucchero
110 g di farina
1 stecca di vaniglia
1 tazzina e mezza di liquore strega (da aggiungere alla crema una volta che questa sia non solo cotta ma anche raffreddata)

350 gr amarene sciroppate

Preparazione dell’impasto
Sciogliere il lievito con un pizzico di zucchero nel latte tiepido
Nella ciotola dell’impastatrice, battere le uova con lo zucchero fino a che saranno spumose.
Aggiungere il lievito sciolto nel latte, il sale, l’essenza di vaniglia e la buccia grattugiata del limone e mescolare bene per amalgamare
Aggiungere poco alla volta la farina, lasciandone da parte 100 gr. circa.
Lavorare l’impasto a velocita’ media fino a quando si stacchera’ dalle pareti della ciotola
Aggiungere il burro in pezzi (a temperatura ambiente) e continuare ad impastare per riprendere l’incordatura. Se necessario, aggiungere (sempre poco per volta) la farina messa da parte.
Quando l’impasto si stacchera’ dalle pareti della ciotola, infarinare leggermente il piano da lavoro e trasferirvi l’impasto
Allargarlo delicatamente con le mani, poi prenderne I lembi e piegarli verso il centro, capovolgere l’impasto, formare una palla in una grossa ciotola bene imburrata. Coprire con pellicola trasparente (per alimenti) e lasciar riposare in frigo per tutta la notte in frigorifero.

Il mattino successivo, l’impasto dovrebbe aver triplicato il suo volume. Rimuoverlo dal frigo e tenerlo a temperatura ambiente per un’ora circa.

Dividere l’impasto in due parti uguali e stendere ognuna di queste dandole la forma di un cerchio regolare (per un taglio perfetto, potete usare un disco tagliapasta o una teglia rovesciata). Poggiare quindi la prima in una teglia per dolci di tipo basso (con queste dosi, si ottiene una polacca del diametro di 26-28 cm) foderata di carta forno.

Ricoprite quindi questa base di crema pasticcera lasciando un cm ca. ai lati per chiudere più agevolmente la cosacca e aggiungete le amarene.

Coprite quindi con l’altro disco stringendo bene i margini del dolce per evitare che si apra durante la cottura. Date qualche pizziccotto in superficie in modo  da non farla gonfiare  (oppure forate con i rebbi di una forchetta, come preferite) e spennellatela con un po’ di tuorlo e il latte sbattuti insieme.

Decorate con granella di zucchero e cuocete infornando a 180 gradi, fino a doratura.

La preparazione passo a passo, di Cat.

ricetta della polacca aversana

ricetta della polacca aversana

ricetta della polacca aversana

Se avete qualche dubbio, guardate questa preparazione in video della ricetta della polacca aversana dello chef Giuseppe Daddio e scoprirete che è un dolce buonissimo  ma anche semplice da preparare (a patto, ovviamente, di avere un po’ di confidenza con gli impasti lievitati).

Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

«

»