TOP

Le melanzane fritte imbottite di Anna



Melanzane fritte imbottite

Le melanzane fritte imbottite preparate da Anna con questa ricetta non sono difficili. Indispensabile avere ottime melanzane, di tipo stretto e lungo, da tagliare in maniera regolare in modo da poter poi essere sovrapposte con precisione e farcite con provola (mozzarella di bufala affumicata). Poi, ovviamente, valgono i consigli soliti per friggere le melanzane: olio abbondante e temperatura abbastanza alta, che indori le melanzane senza fare assorbire troppo olio. Anna, poi, ha avuto anche la fortuna di avere a disposizione delle uova del contadino ma a noi tocca accontentarci delle uova del negozio.
Fatte tutte queste chiacchiere introduttive eccovi la ricetta.

LE MELANZANE FRITTE IMBOTTITE DI ANNA

Ingredienti 
Melanzane (di tipo stretto e lungo, magari raccolte come ha fatto Anna in un orto Cilentano)
Uova
Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano grattugiati
Olio per frittura ( quello che preferite, purché sia abbondante)
mozzarella di bufala affumicata (provola)
sale 

Procedimento 
Spuntare le melanzane, tagliare a fette doppie e spurgare sotto sale per circa un’ora.
In una padella scaldare abbondante olio e friggere le fette di melanzane.
Sistemate le fette di melanzane fritte in una scolapasta e accoppiatele nella giusta misura.
In un piatto sbattere le uova con abbondanza (non siate tirchi) di Parmigiano Reggiano e Pecorino Romano.
Passate le melanzane nell’uovo, prendete una fetta di provola e poggiatela su una fetta di melanzana e poi chiudere a sandwich con un’altra fetta.
Portare a temperatura l’olio e friggete fino a doratura.

Le melanzane fritte imbottite sono pronte: gustale calde o fredde, come preferite: quando una cosa è buona è sempre un piacere Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Teresa De Masi

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.