TOP

Come conservare la pasta ripiena (magari, in congelatore) senza rischiare di romperla



Ravioli ricotta e asparagi

Ravioli ricotta e asparagi

Problema: avete un pranzo importante in vista e volete fare bella figura. E allora pensate alla pasta ripiena. Ai ravioli ricotta e asparagi, per esempio, ma sapete già che quel giorno non avrete tanto tempo. Pensate quindi alla possibilità di prepararli in anticipo e di congelarli, ma avete paura  che si rompano in cottura.

Soluzione. Non preoccupatevi, esiste un rimedio molto semplice: la sbianchitura. Se bollite i vostri ravioli per una trentina di secondi, l’impasto acquisterà una maggiore resistenza all’umidità che è la maggiore responsabile della rottura durante la conservazione o la cottura.

Come conservare la pasta ripiena

Come conservare la pasta ripiena

Come procedere. E’ molto semplice, cuoceteli un po’ per volta in acqua bollente – facendo però attenzione che il bollore non sia troppo vivace –  e scolateli con una schiumarola. Fateli sgocciolare bene e poi metteteli su un tagliere di legno, magari coperto da uno strofinaccio non trattato con ammorbidenti. Fateli fai asciugare sistemateli su un vassoio – vanno benissimo quelli di carta delle pasticcerie – che riporrete in congelatore.
Una volta congelati, riponeteli  in sacchetto o – meglio, visto che sono fragili – in un contenitore tipo tupperware.

Al momento di cuocerli, versateli – con delicatezza – ancora congelati in acqua bollente e cuoceteli come al solito.

Tutto qua: scommettiamo che non si romperanno?

E voi avete altri consigli suo come organizzare i vostri pranzi importanti giocando d’anticipo? Ce li venite a raccontare?



Allora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

Teresa De Masi

Perché anche in cucina non si smette mai di imparare, di crescere e - soprattutto - di meravigliarsi.

«

»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.