TOP

Buccellato o Cucciddato



 

Tipico dolce siciliano – di chiara influenza araba – che viene tradizionalmente mangiato, a partire dal 8 dicembre, durante tutto il periodo natalizio. Solitamente a forma di ciambella viene anche confezionato in forme più ridotte: i cucciddatini. 

Ingredienti per la pasta: 
1 kg. farina 00
300 gr. sugna (strutto particolarmente raffinato, usato in pasticceria)
250 gr. zucchero
30 gr. farina di riso
1 cucchiaio di lievito per dolci
1 bicchiere di latte intero
Una presa di sale

Ingredienti per il ripieno: 
750 gr. fichi secchi
200 gr. mandorle abbrustolite
200 gr. gherigli di noci
100 gr. uva sultanina
50 gr. di pistacchi freschi non salati
150 gr. cioccolata fondente
2 chiodi di garofano
1 cucchiaino di cannella
300 ml di buon vino rosso
1 bicchierino di Marsala
4 cucchiai di miele di fiori d’arancio
30 gr. zucchero
La scorza di un’arancia grattugiata

Procedimento 

Metti ad ammollare in acqua tiepida per un’oretta i fichi secchi. Unisci il lievito e la farina di riso alla farina setacciata ed inizia ad impastare con la sugna, lo zucchero e la presa di sale stemperando con il latte sino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Lascia riposare per un paio d’ore. Nel frattempo inizia a tritare finemente al coltello i fichi (sgocciolati con cura), le mandorle, i gherigli di noce e i pistacchi. Metti a bollire in un tegame il vino rosso e il marsala (che può essere sostituito da un bicchierino di Cointreau) con i chiodi di garofano, lo zucchero, il miele e la cannella; trascorsi 3 minuti unisci i fichi, l’uva sultanina, le mandorle, le noci, i pistacchi e prosegui la cottura, a fuoco lentissimo, per una decina di minuti. Quindi togli dal fuoco e, quando il composto si è intiepidito, unisci il cioccolato spezzettato e la scorza d’arancia grattugiata. Riprendi adesso la pasta, dividila in due parti e stendila con un mattarello infarinato su carta da forno ricavandone delle sfoglie rettangolari di 3 mm. di spessore (di misura cm. 14 x 30). Poni adesso il ripieno per tutta la lunghezza del rettangolo, ripiega la pasta su se stessa saldando bene i bordi (spennellati con uovo battuto) e sagomando a forma di un grosso salame. Unisci poi le estremità dando forma circolare

Pizzicare la pasta con l’apposito attrezzo (se non lo si ha provare a fare delle piccole incisioni con i rebbi di una forchetta), spennellare con uovo ed infornare a 180° per 20-25 minuti.
Quando è freddo spennellarlo con gelatina o con miele scaldato e diluito con un po’ d’acqua e decorare con ciliege e arance candite e granella d pistacchio.

 

ricetta buccellatoAllora, vi è piaciuto quello che abbiamo scritto? Se sì, condividetelo nei vostri social… ci renderete felici!
E se avete bisogno di aiuto, ricordatevi che la pagina Facebook Scatti Golosi e Gennarino.org è a vostra disposizione: scriveteci un messaggio nella pagina e vi aiuteremo prima possibile!
Grazie a tutti!

«

»