Pagina 2 di 2

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 01/06/2010, 14:00
da Dony
Eliabel ha scritto: Anche in Russia fanno i pani festivi (karavai) per le nozze, molto decorati. Alcuni motivi sono le stessi: gli ucelli, i fiore, per esempio.
Marianna-aga ha publicato quihttp://mariana-aga.livejournal.com/104507.html le forme diverse di karavai.

:smile: :smile: questi pani sono meravigliosi, vere opere d'arte
non avrei il coraggio di tagliarli!!

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 03/06/2010, 0:14
da TinaZappacosta
Eliabel ha scritto: Sono molto lieta. Si hai bisogno di qualque cosa, si vuoi fare una ricetta di karavai, posso aiutarti con la traduzione della ricetta.


Sei gentilissima Eliabel, non so come ringraziarti :D Se possibile, vorrei saperne di più circa la tradizione dei Karavai, anche se, ho notato dai simboli che questi pani venivano utilizzati, sicuramente per i matrimoni così come ci hai gentilmente detto tu, ma anche come buon auspicio o ringraziamento per i vari momenti del raccolto. Sbaglio? Esistono per caso dei libri che parlano dei Karavai tradotti dal russo?
Sono meravigliosi Eliabel, grazie ancora per avermeli fatti conoscere, questa estate mi divertirò :D Se mai avrò bisogno, approfitterò della tua squisita disponibilità :grin:

Dony ha scritto:questi pani sono meravigliosi, vere opere d'arte non avrei il coraggio di tagliarli!!


L'ho pensato anche io :)

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 03/06/2010, 23:57
da Eliabel
Cara Tina70, grazie per tue parole cosí gentile. Sono molto contenta che ti sia interessante il mio confronto e il karavai in generale. Purtroppo, per mé la difficoltà consiste in scrivere in italiano. Io lo capisco molto bene, amo la lingua e la cultura d'Italia, ho molti amici italiani, posso lire senza difficultà tutti i livri, ma non parlo l'italiano tutti i giorni e mai scrivo in questa lingua. Inoltre habito adesso a Bruxelles, dove devo parlare lo spagnolo con il mio marito, il russo con la mia figlia (io voleva che lei imparasse questa lingua che non é facile e ho cominciato a parlare con lei quando lei era piccola) e lo francese fuori di casa, e per volte ho la sensazione di mescolare tutto. Scusami, per favore, per gli errori.
Karavai è un pane festivo di origine, probabilmente, molto antica, precristiana ancora. El pane è stato sempre sacro per i slavi. Nella antica lingua slava (che era piú o meno comune o, almeno, facile di capire per tutti i popoli slavi), la radice di "frumento" e "vita" era la stessa. La chiesa ha dato più di forza a questa opinione che riconosceva il pane como l'alimento per eccelenza e como un simbolo sacro della vita e della divinitá. Io sono storica e ho trovato nelli testi medievali la formula "il zar ti invita a prendere pane e sale", ció significava l'invitazione al banchetto reale che era spendido e, naturalmente, non si limitava al pane, ma la formula parlava di pane perchè era un simbolo potente.
Il pane (e karavai como il pane festivo per tutte le occasione) sirve ancora oggi como il simbolo della ospitalitá, per accogliere gli ospiti. Il padrone della casa o la padrona offre il pane e sale agli ospiti che devono rompere con la mano un pezzo del karavai, mettere un po' di sale al pezzo e mangiare. Dopo di questo, karavai cambia di mani: el padrone o la padrona devono dare il karavai agli ospiti. Io ho vissuto a Mosca e mai ho visto fare tutto questo (solo in televisione quando arrivavano la delegazione di altri paesi), ma so che nelle regioni russe questo tradizione esiste ancora.
C'è gente nelle regioni che ancora fa il karavai per le nozze. Una donna che scrive nel forum di cucina russo, che io leggo, ha fatto il karavai per le nozze del suo figlio poco tempo fa. E prima il karavi se faceva per il compleanno; la canzione tradizionale per felicitare il compleanno, parla di karavai.
Marianna-aga che è una gran maestra di pane russo ha publicato diverse ricette di karavai che può assimigliarsi ai pane o essere ricco como un vero brioche. Si vuoi fare una ricetta, ti faccio la traduzione.
Purtroppo non so si esistono i livri supra il karavai in italiano, non credo, ma io non abito in Italia e non posso seguire le publicazione in italiano.

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 04/06/2010, 0:32
da Eliabel
Tina70,

questo è il karavi di nozze:
http://www.good-cook.ru/tort/tort_145.shtml

queste sono diverse forme di brioche:
http://www.good-cook.ru/tort/tort_233.shtml
http://www.good-cook.ru/tort/tort_232.shtml
http://www.good-cook.ru/tort/tort_231.shtml
http://mariana-aga.livejournal.com/104281.html
http://mariana-aga.livejournal.com/90768.html

è questo sono i pani che si fanno il 22 di marzo per una festa della chiesa ortodossa (le allondole). La mia tata mi faceva sempre quando io era piccola:
http://www.good-cook.ru/tort/tort_224.shtml

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 05/06/2010, 13:00
da TinaZappacosta
Cara Eliabel, io veramente non ho parole per ringraziarti! :)
Ti chiedo scusa se ti ho costretto a scrivere tanto in italiano, non volevo crearti problemi. Le tue informazioni sono chiarissime e adesso , grazie a te conosco cose di cui non avevo proprio idea :D Ripeto, ti sono veramente tanto grata!

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 05/06/2010, 15:21
da friggi62
Eliabel, davvero grazie di aver pubblicato queste forme di pane bellissime. Le allodole sono brioche dolci?
Il tuo italiano e' chiaro e comprensibile, resta a farci compagnia nel forum :)

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 15/06/2010, 21:09
da TeresaDeMasi
Grazie anche da parte mia... :)

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 17/06/2010, 14:58
da tuCoque
bella pure la crisantemo: http://www.good-cook.ru/tort/tort_499.shtml
(se avete Chrome vi traduce la pagina dal russo all'italiano)

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 04/07/2010, 2:04
da Eliabel
friggi62
TeresaGennarino
tuCoque

grazie a voi e scusate: ho stato molto occupata, non ho visitato il gennarino durante molto tempo. Solo oggi ho visto vostri commentarii.
Vado a essere fuori di casa durante un mese e dopo, si qualquno a bisogno di traduzione o explicazione, sono a la vostra disposizione.

friggi62,

le allondole sono brioche dolci, ma poveri, perché si fanno durante il periodo quaresmale, e il quaresmo ortodosso è molto austero: non si puó mangiare tutti i prodotti di origine animale, cosa che lascia fuori il burro, gli uova, etc. Si devono fare solo con l'olio e lo zucchero. Nella mia casa di Mosca, la mia tata che era di origine contadina, faceva questi brioche seconda questa tradizione.
Ma nella casa mio io trasgresco le norme e faccio un impasto più ricco (uova, miele e olio).

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 04/07/2010, 2:07
da Eliabel
Queste sono le mie allondole di questa primavera.

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 04/07/2010, 2:10
da Eliabel
Ancora.

Re: Cugliaccio: lievitato arberesh

MessaggioInviato: 04/07/2010, 12:10
da Dony
Eliabel ha scritto:Queste sono le mie allondole di questa primavera.


Ma che belle!
Ho salvato tutto, non appena avremo temperature più "umane" ci provo, grazie :)