Gennarino.org ringrazia tutti gli utenti che hanno dato fiducia al nostro progetto per quasi 20 anni, e che, grazie al grande lavoro fatto da tutto lo Staff (rigorosamente a titolo gratuito), hanno portato il forum a diventare uno dei principali punto di riferimento degli appassionati di cucina del web italiano.
Purtroppo, causa motivi personali, non ho più modo di gestirlo e portarlo avanti. Il forum viene ora posto in uno stato di sola lettura: un archivio storico che permetta a chiunque di fruire di tutte le discussioni trattate.

Dedicato a tutti coloro che amano il pane

La buca dei pasticcioni! per quelli che hanno voglia di lavorare in gruppo.
Regole del forum
Prima di cominciare a scrivere messaggi in questo forum, vi consigliamo di seguirlo silenziosamente (continua)

Messaggioda piercarla » 20/10/2005, 10:42

grazie mille!!!

E' stato veramente semplicissimo...ho solo sostituito il lievito fresco al lievito secco e per il resto non ho fatto altro!
Ma ragazzi quanto lievita! Ho messo l'impasto in una ciotolona enorme che usava mia nonna per gli gnocchi e dopo due ore era proprio un blob che tentava di mangiarsi il mio forno!!!!

E che soddisfazione cuocerlo sulla pietra refrattaria!
Pensate che dove l'ho presa (una società che fa le basi per i camini) me ne hanno regalata una circolare per la pizza (dicendo che il mio entusiasmo era contagioso)....ma ora si aspettano una focaccia per sabato mattina! Direi che fare il pane dovrebbe essere consigliato come terapia anti stress!

P.s. è rimasta una ciabatta per stasera
piercarla
 

Ti è stata utile questa discussione? Allora puoi ringraziarci condividendola sulle tue pagine social

In questo modo, ci aiuterai ad aumentare la popolarità di gennarino.org! Grazie! Condividi su Facebook

Messaggioda Federica78 » 20/10/2005, 15:51

COMPLIMENTI

mmmm che belle e che buone!!!!

sembra di sentire il profumo!!! :smile:

no no no.. ci devo provare!!!! (incrocio le dita :-) )


solo una cosa, (scusate l'ignoranza) ma con quella ricetta vengono fuori 4 ciabatte?
*=*=*=*=*=*=*=*=*=*=*=*=*
Immagine
*=*=*=*=*=*=*=*=*=*=*=*=*
Avatar utente
Federica78
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 25/04/2005, 10:46
Località: Tivoli Terme, Roma

Messaggioda lisa » 14/11/2005, 9:50

Ciao a tutti. Complimenti a Piercarla: sono contenta che ci sei riuscita... sono bellissime!Come ho visto la foto mi sono messa al lavoro perchè volevo riprovare (avevo già fatto un tentativo riuscito così così).Purtroppo anche questa volta è andata buca: il gusto era buonissimo ma si sono spiaccicate raso teglie da sembrare due "listoni Giordano" piuttosto che due ciabatte.Qualcosa è andato storto sicuramente,cosa però non so. Ho usato anch'io il lievito fresco e l'impasto e' lievitato tantissimo, però era così mollo,anzi mollissimo, che è diventata una impresa ardua il trasferirlo nelle teglie.Alla fine ci sono riuscita ma forse a scapito del risultato.Speriamo in una prossima volta....me lo auguro! :D :D :D
BACI
lisa
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 14/10/2005, 20:00

Messaggioda trizzi » 15/11/2005, 1:00

nunzia ha scritto::smile: ho scritto nel posto sbagliato, sai non sono ancora spedita comunque davvero complimenti, spero di riuscire presto anch'io a mostrarvi un pane così sto provando da un mese e mi viene sempre male ma non mi arrendo.


ciao nunzia, non mi sembra sia venuto male, a giudicare dalle foto.
posso permettermi un'osservazione? :grin:
dall'interno (con gli alveoli un po' fitti e il segno della formatura molto evidente) mi sembra poco idratato. l'acqua nella ricetta é ovviamente indicativa, molto dipende dal tipo di farina e da come é stata conservata. a proposito, che farina hai usato? :)
Avatar utente
trizzi
 
Messaggi: 1050
Iscritto il: 24/08/2004, 11:25
Località: Ginevra

Re: Dedicato a tutti coloro che amano il pane

Messaggioda Rossella » 25/11/2005, 10:55

cinziotta ha scritto:
maria ha scritto:la ricetta è sempre quella del pane rustico con biga di F.Spalluto....


scusa Maria...non è che potresti postarmela che io non riesco a trovarla???

Ciao Cinziotta :)
Questa:
http://www.gennarino.org/forum/viewtopic.php?t=3064
Rossella
 

Messaggioda nunzia » 09/12/2005, 16:26

trizzi ha scritto:ciao nunzia, non mi sembra sia venuto male, a giudicare dalle foto.
posso permettermi un'osservazione? :grin:
dall'interno (con gli alveoli un po' fitti e il segno della formatura molto evidente) mi sembra poco idratato. l'acqua nella ricetta é ovviamente indicativa, molto dipende dal tipo di farina e da come é stata conservata. a proposito, che farina hai usato? :)

Scusa ma io non avevo ancora messo foto, forse facendo confusione io ho contagiato anche te;ma poichè dalla data di questo messaggio è passato un pò di tempo posso dire che va molto meglio (sono mooolto lontana dai risultati di Maria ma mi accontentoImmagine
nunzia
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 06/11/2005, 1:37
Località: Como

Pani pintau

Messaggioda anurai » 27/06/2006, 1:01

Spero vi faccia piacere sapere che su pani pintau che vi ha mostrato rucoletta è sopratutto quello che si fa per gli sposi il giorno delle nozze in quasi tutta la Sardegna e che di regola veniva regalato ai parenti più stretti. Ora viene realizzato da mani esperte nell'ombra delle case e confezionato e regalato in luogo delle solite bomboniere!
Quello con le uova è un pane Pasquale.
Naturalmente c'era il pane fatto apposta per la servitù, quello da regalare al suonatore di launeddas che accompagnava le processioni dei giorni di festa, quello per i bambini per Pasqua e per il giorno dei Morti, quello duro da dare ai neonati che iniziavano la dentizione...... c'era anche un pane fatto per il giorno del fidanzamento.
Naturalmente la lavorazione e la cottura seguivano anche un "cerimoniale" che è andato perduto, che non era scritto ma tramandato nella memoria delle donne, parenti fra i loro o vicine di casa...
Il mondo del pane è ricco e vario e incredibilmente affascinante.....
Saluti a tutte e grazie per i preziosi consigli!
Sa limba faeddande e sa manu faghinde
anurai
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/06/2006, 0:47
Località: Oristano

pani pintau

Messaggioda anurai » 28/06/2006, 12:49

Si, scrivo dalla Sardegna, precisamente da Oristano.
Da noi in città queste tradizioni sono quasi perdute, ma basta spostarsi in un vicino paese e sono ancora abbastanza forti, anche se sono ormai rare le donne che lavorano l'impasto a mano (si dice "tciuexi", si pronuncia ciuesci), e siccome usano le macchine non si alzano quasi più alle 3 o 4 del mattino!
Il fatto è che comunque il sapore anche è quasi perso perchè il grano sardo che veniva usato per le farine non esiste più, le grandi olding che vendono io semi (sopratutto canadesi) hanno creato una sorta di mafia legalizzata che ha praticamente costretto gli agricoltori a perdere quelli originali......
Sigh!
Sa limba faeddande e sa manu faghinde
anurai
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/06/2006, 0:47
Località: Oristano

Precedente

Torna a Laboratorio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

by Scatti Golosi

La redazione di questo forum è costituita anche da diversi blog che ne condividono il progetto, e cioè:
buzzoole code